Spigolature, Uncategorized

Dinasty – 8 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Qualcuno provi a immaginarsi Gentiloni che a un vertice europeo si alza e lascia il posto alla moglie. Al di là della maleducazione e della rozzezza della cosa questo scatenerebbe in Italia e in Europa il finimondo. Invece il bisonte americano se ne è bellamente andato via lasciando il posto alla figlia Ivanka come se anch’essa risultasse eletta dal popolo americano (la minoranza in termini numerici, sarebbe bene ricordarselo). Insomma i vertici mondiali snobbati da un bifolco che – non dimentichiamolo – ha più volte fatto bancarotta a spese dei soci e che non ha mai pagato le tasse e che si rifiuta di mostrare i suoi documenti delle revenues. Insomma il mondo è in mano a questo figuro capace da un giorno all’altro di scatenare una guerra nucleare mentre gioca a golf (il tempo speso in questo sport è simile a quello speso da Bush – guarda caso…). E per capire come l’elettorato americano sia in larga parte composto di decerebrati basterebbe guardare la folla osannante di donne che si spellano le mani davanti al presidente più maschilista che gli USA abbiano avuto nell’ultimo secolo. Qualcosa di nuovo? Nulla sotto il sole: chi non ricorda le folle tedesche in tripudio dopo l’annientamento della Polonia da parte del criminale nazista o più localmente le folle italiane per le strade a esultare per avere spezzato le redini (a fatica)  a una Francia già in ginocchio, uno degli episodi più infami e ridicoli della storia italiana (insieme alla campagna di Grecia). Ergo: esisterà un serio rigurgito di orgoglio di quel poco di Europa democratica rimasta a fronte del bullo americano e dei suoi squallidi epigoni europei e alleati (Orbàn, Kaczyński,  Erdogan etc.) oppure – come io temo – la china intrapresa è senza ritorno?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard
Spigolature, Uncategorized

Historia.. – 8 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Negli anni 36-39 dello scorso secolo le “potenze” europee lasciarono che Hitler violasse gli accordi di Versailles, si riarmasse, obbligasse l’Austria all’Anschluss, invadesse i Sudeti e la Cecoslovacchia (con il cagnolino italiano che si accodava scodinzolando convinto di potere raccogliere le briciole della razzia), sia perché ancora stanche per le conseguenze della prima guerra mondiale sia perché speravano che costituisse un argine alla peste comunista.  Salvo poi rimanere allochiti davanti al patto Ribbentrop-Molotov e convincersi che non esisteva altra via che una seconda guerra con tutte le conseguenze che tutti noi conosciamo. Adesso è il dittatorello dai capelli improbabili che incute paura, perché le stesse potenze che speravano di utilizzarlo in funzione anti USA (Russia prima e Cina oggi) si accorgono che è nato un mostro non più controllabile o meglio controllabile (basterebbe che la Cina smettesse di fornire beni e tecnologia per un collasso immediato del regime) ma con risultati disastrosi per la penisola indocinese (esodo biblico verso la Cina). Insomma la situazione è fuori controllo e l’idolo di Razzi si sente libero di fare il bello e cattivo tempo con la rabbia impotente degli USA. Per qualche missile convenzionale sul terreno cubano Kennedy negli anni ’60 minacciò una guerra tradizionale con la Russia ma ora il problema è nucleare. Ma la tecnologia per gli sviluppi delle bombe e dei missili Pyongyang dove la prende? Non risulta che la Corea del Nord abbia, per esempio, capacità di produrre microchip, indispensabili per il controllo e le telecomunicazioni. E i combustibili per i missili? Insomma la Cina da una lato finge di volere ridurre alla ragione l’oscuro regime ma sottobanco (come altri paesi) fornisce proprio quei materiali che servono all’industria bellica del regime. Ma la domanda è: come finirà? E con un personaggio altrettanto fuori controllo come Trump cosa potrà accadere? Una catastrofe nucleare non è più solo un incubo notturno…
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature, Uncategorized

Le truppe al Brennero – 5 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Soltanto il mascellone inviò le truppe al Brennero dopo l‘Anschluss dell’Austria alla Germania nazista per “difendere” l’Italia. Una delle tante figuracce da buffone del dittatorello italiano le cui truppe sarebbero state spazzate nel giro di una mattinata se il criminale nazista lo avesse voluto. Adesso è l’Austria, un microbo europeo, che tenta di fare la voce grossa per difendere gli abusi perpetrati da tante nazioni europee in materia di migranti (e che si è dimenticata del supporto ricevuto nel 1956 davanti all’emigrazione ungherese in occasione della rivolta soppressa dai carri armati russi). Ci sarebbe da ridere (facciamo la guerra dei giocattoli con fucilini a tappo?) se l’enormità della cosa non rivelasse una vera tragedia europea, quella della sua dissoluzione, se mai vi  sia stata un’unione. Ve lo immaginate l’Illinois che manda le truppe al confine con il Winsconsin  per difendersi dagli indiani ?  Unione significa comunanza di intenti e condivisione dei problemi, mentre qui tutti prendono i soldi dalla comunità e poi non rispettano i patti, piccoli e grandi (v. il grande europeista Macron). C’è qualcuno che si stupisce se poi in Italia e in tanti paesi europei i populisti avanzano, quando i loro pavidi governi anziché risolvere i problemi li acuiscono? Se fossi in Salvini invierei un telegramma di plauso e soprattutto di ringraziamento ai ministri degli esteri e della difesa austriaci per un supporto insperato.  Il Brennero è paradigmatico ed è anche la cartina di tornasole della debolezza dell’Italia in Europa, incapace di posizioni chiare e anche dure. Si tratta, ma soprattutto si subisce e questo non ha nulla a che fare con una grande nazione. Se il problema l’avesse Macron credete forse che si limiterebbe a una flebile quanto impotente protesta?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature, Uncategorized

Coccodrilli – 4 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Con Paolo Villaggio deceduto ieri si sta ripetendo una cerimonia cui abbiamo già tante volte assistito: la “laudatio post mortem“. E’ accaduto con Totò i cui film, sbeffeggiati negli anni ’60 come spazzatura per minorati mentali, sono oggi celebrati e riproposti come esempi “cult” di grande cinema e di grande attore.  I film di Fantozzi e Fracchia, al tempo in cui giravano per le sale, erano assimilati ad altri come “Giovannona coscialunga” etc. (anche qui siamo alla “laudatio” tardiva di un’attrice per fortuna ancora viva e vegeta che a partire da quel passato non entusiasmante si è trasformata in imprenditrice di successo) insomma quell’immondezzaio culturale per il popolino sguaiato e ignorante da gettare rapidamente nel dimenticatoio del cinema. E ora tutti a lodare, a ricordare, a dibattere, a riproporre, a rivalutare, a compiangere etc. Purtroppo Fantozzi – pardon Villaggio – insieme a Totò non ha la possibilità di assistere a questa ridicola celebrazione, ma se mai gli fosse concesso esploderebbe nei suoi confronti con la celebre frase riservata alla “Corazzata Potemkin“…
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature, Uncategorized

Separati fuori casa – 3 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Per chi crede ancora nel progressismo, nell’internazionalismo, nell’eguaglianza sociale, nel sostegno delle classi più deboli della società etc. etc. è frustrante assistere al dibattito (meglio al “muro contro muro” dal momento che non si parlano ma solo si combattono) fra le due sinistre italiane, una nata da un congresso (quello mille volte auspicato da Bersani e, ora che è stato tenuto, disconosciuto) e l’altra nata dal rifiuto del congresso stesso, delle sue decisioni, del suo segretario. E ancor più frustrante è vedere come i possibili “pontieri” (ad esempio Pisapia) siano di fatto inascoltati. Renzi è in preda a una crisi di solipsismo tanto viscerale quanto viscerale è l’odio degli altri nei suoi confronti, quasi che fosse il male assoluto, molto peggio di Berlusconi, Salvini & Co. , con il risultato che un elettorato disorientato, deluso, stanco di guardare a una sinistra in grado di dare il peggio di sè, svolta a destra in cerca di certezze, non importa quanto false e reazionarie. Ma la domanda che ogni cittadino si pone è: ” questi signori capiscono o no che questo comportamento è la certezza che gli ideali per cui teoricamente combattono sono di fatto disconosciuti dal loro comportamento?”.  A leggere i resoconti dei due convegni a Roma e Milano pare di assistere al conflitto fra Roma e Albalonga e non si capisce chi giocherà il ruolo degli Orazi e dei Curiazi.  E adesso leggo sempre sui giornali (sempre più noiosi e alla ricerca dello “scoop” quotidiano a tutti i costi), strabiliando, che il perfido D’Alema, non contento dei disastri che ha provocato, pare voglia fondare una nuova frazione “insieme”  in modo che alla fine ci  saranno più correnti che persone, come nella vecchia barzelletta che afferma che quando due ebrei discutono hanno tre opinioni diverse. E il dramma non è che sia fuori di testa, il dramma è che c’è chi lo segue!!! È vero, c’è di peggio, se si considera che il bottone nucleare è in mano a un buffone da tweet e youtube (l’ultimo da guitto di periferia) ma è così difficile immaginare dei politici solo un tantino migliori, vista la qualità di quelli attuali?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscriuuvetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature, Uncategorized

“Miuller” – 2 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ma possibile che i giornalisti italiani siano così ignoranti da pronunciare Müller come “Miuller”? Ma dove hanno imparato questa pronuncia drammaticamente ridicola? Sapere almeno un po’ delle lingue europee non sarebbe obbligatorio, oppure l’ignoranza è titolo di merito?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature, Uncategorized

Vergogna! – 1 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Leggo sui giornali che un cittadino italiano (si noti bene italiano) viene pestato da quattro ignobili fascisti perché di pelle scura, avendo chiesto un’indicazione stradale a Tor Bella Monaca a Roma, dove gli era stata assegnata una casa popolare. Quattro delinquenti da sbattere solo in galera e buttare via la chiave, figli di quel fascismo non solo tollerato ma addirittura sostenuto dai vari Salvini, Meloni etc. insomma quella destra che parla di legalità ma poi si appoggia a Casa Pound, a Forza Nuova etc. etc. Ma la cosa ancora più vergognosa è cosa gli hanno consigliato alla polizia. “Cambia quartiere altrimenti lì ti ammazzano e ti occupano la casa“. Ecco, questo è lo stato che abdica al suo ruolo, che chiude gli occhi davanti all’illegalità, che dichiara la propria impotenza e quindi anziché proteggere, nella sostanza accetta uno situazione inconcepibile per uno stato degno di questo nome. Ecco la protezione che viene offerta a un cittadino dalle forze dell’ordine: lascia perdere quella è zona franca dei fascisti! Di fronte a queste dichiarazioni mi vergogno di essere italiano e mi chiedo se vengano prese opportune misure contro chi dichiara apertamente la bancarotta dello stato di diritto. Un’assoluta vergogna. Ma il fascismo e lo squadrismo non avrebbero essere espunti una volta per tutte anche in base a specifici articoli della costituzione?  E soprattutto essere perseguiti penalmente senza incertezze? Oppure con la scomparsa di Beria d’Argentine si è persa ogni legalità?  Oppure alcuni articoli sono validi e altri invece solo carta straccia? È in grande purtroppo quello che in piccolo vale per piazza Verdi a Bologna dove l’illegalità regna sovrana nel disinteresse e nell’impotenza (ma si legga assenza di volontà) delle forze dell’ordine e delle istituzioni. Non siamo un paese europeo ma un paese del terzo mondo (e per niente terzomondista…).
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard