Uncategorized

Voto consapevole – 16 Gennaio 2023

 Non profit banner

Non profit banner

Mi ha fatto piacere  ….
scoprire che un riconosciuto maître à penser come Umberto Galimberti abbia la mia stessa opinione sulla consapevolezza del voto da parte degli elettori. Galimberti fa risalire il tutto all’ignoranza dell’elettorato causata da 30 anni di scuola disastrata. Probabilmente ha ragione ma certamente hanno contribuito a questo disastro anche 30 anni di Berlusconismo con le sue televisioni spazzatura. E la balla che “l’elettorato ha sempre ragione”è una pura e semplice mistificazione.  Avrebbe valore se l’elettorato fosse consapevole. E non meniamola e cavilliamo sul significato di consapevolezza: non si tratta di disquisire filosoficamente o linguisticamente ma di riconoscere il suo significato ultimo del quale ognuno ha la percezione. D’altronde l’idea che esistano gli “influencer” e che milioni (milioni, avete letto bene) di esseri umani pendano dalle labbra di questi personaggi (che naturalmente lucrano sulla stupidità degli influenzati) la dice lunghissima. Parlano come gli “influencer” si vestono ugualmente e infestano con le loro idiozie i social media come Tik-Tok (che naturalmente vede Berlusconi come influencer: da vedere il suo short prima delle elezioni. Che ricorda una vecchia definizione degli scouts). Che il degrado scolastico della scuola pubblica (salvo le poche e lodevoli eccezioni) sia sotto gli occhi di tutti è fuori di discussione. E gli stessi “influenzati” sono i genitori che difendono da docenti ritenuti mostri i propri pargoli anche quando si di comportano come dei teppisti. Vedi il caso della docente impallinata cui nessuno dei genitori ha chiesto scusa (mentre probabilmente si affannano con avvocaticchi di ultima a trovare una via per difendere i loro mocciosi dalla meritatissima querela sporta dall’insegnante). Il caso della famiglia finlandese che si è traferita ina Spagna da Siracusa è emblematico e mi chiedo come i docenti coinvolti non si vergognino di avere abdicato al loro ruolo di educatori. Ma forse fanno parte degli “influenzati”, che non è un male di stagione…
(Giovanni  Neri – 77)
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links:
Blog

Per iscriversi a Bertoldo e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato visualizzare il breve filmato in formato MP4 che si ottiene clikkando sul cerchio rosso sottostante. Selezionare le opzioni che portano a “follower con email”.

Leggi anche Kurvenal il sito delle recensioni musicali

Qualche iscritto ha segnalato di non ricevere le notifiche via email della pubblicazione dei nuovi posts. Controllare i messaggi nello SPAM  o „posta indesiderata“.

NB Poiché qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
 

Standard

Chi legge un post o scrive un commento si iscriva (se non è già iscritto). L'iscrizione NON comporta nulla ma il numero degli iscritti è l'unica gratificazione per la gestione del blog)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.