Uncategorized

La guerra totale – 1 Maggio 2022

 Non profit banner

Non profit banner


Il 18 Febbraio..
…..  1943 Joseph Goebbels tenne un famoso discorso a una folla fanatica e osannante  (il cui testo integrale è reperibile su Internet) chiamando la Germania e i tedeschi alla “guerra totale”. Era la conseguenza della disfatta di Stalingrado e la prima ammissione che la guerra stava prendendo un corso contrario ai nazisti e che per questo venivano chiusi i locali notturni, i negozi di lusso (pur ormai privi di articoli), i bar etc. e le donne – fino ad allora solo custodi del focolare e riproduttrici – chiamate a partecipare allo sforzo bellico. Sappiamo fortunatamente come il corso della storia si sia sviluppato. Sentire oggi i russi e la cricca assassina di Putin parlare di guerra totale (e per la prima volta utilizzare il termine “guerra” finora punito con la reclusione – il termine concesso era azione speciale) non può non evocare il passato e indicare l’ammissione di un fallimento bellico e propagandistico nel quale esiste il rischio concreto del coinvolgimento e della distruzione dell’intera umanità. La guerra totale non esclude più a priori uno sviluppo nucleare (si vedano oggi le affermazioni con le quali si valuta in poco più di un minuto il tempo per raggiungere con ordigni nucleari le principali capitali eruropee) e  nessuno capisce più quali siano i confini del conflitto e quali siano i mezzi per evitare un olocausto mondiale. L’illusione che si possa confinare la guerra “per procura” all’Ucraina mi pare un’utopia  (se così si può chiamare) destinata a finire nel cestino della storia. Sono fra coloro che sono fermamente convinti del diritto a difendersi dell’Ucraina con ogni mezzo ma temo al contempo fortemente per il nostro destino e quello dell’Europa in particolare. Vorrei che qualcuno mi smentisse.
 
(Giovanni  Neri – 76)
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links:
Blog

Per iscriversi a Bertoldo e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato visualizzare il breve filmato in formato MP4 che si ottiene clikkando sul cerchio rosso sottostante. Selezionare le opzioni che portano a “follower con email”.

Leggi anche Kurvenal il sito delle recensioni musicali

Qualche iscritto ha segnalato di non ricevere le notifiche via email della pubblicazione dei nuovi posts. Controllare i messaggi nello SPAM  o „posta indesiderata“.

NB Poiché qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
 

Standard

Chi legge un post o scrive un commento si iscriva (se non è già iscritto). L'iscrizione NON comporta nulla ma il numero degli iscritti è l'unica gratificazione per la gestione del blog)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.