Uncategorized

Finalmente! – 28 Febbraio 2022

 Non profit banner

Non profit banner


IMG-20200729-WA0003
Ho ripetutamente
….. stigmatizzato il fucilino a tappo con cui la UE fino a ieri aveva affrontato il criminale di guerra Putin. Come tutte le persone che si sforzano di essere serie modifico oggi la mia opinione e ritengo che le misure concrete prese dalla UE contro la Russia siano invece significative e incisive e per la prima volta diano un segno chiaro di unità di un’Europa fino a ieri troppo frammentata per essere credibile. La controprova dell’incisività delle misure è data dalla drammatica decisione (ma per il momento senza conseguenze pratiche) della Russia di porre in stato di allerta nucleare il proprio sistema difensivo. Ovviamente c’è sempre qualcuno – come Stefano Feltri sul Domani – che per vendere qualche copia  in più di un quotidiano in affanno dichiara l’inutilità delle sanzioni, colpito da quella sindrome tutta italiana del “benaltrismo”. Ma non mette conto prendere in considerazione queste sciocchezze giornalistiche. La realtà è che le decisioni prese  colpiscono nel presente (divieto dei sorvoli) ma ancor più nel primo futuro (swift) gli interessi vitali della Russia e segnano una ben precisa presa di posizione ovvero che esiste un limite al di là del quale non ci si può spingere. L’Ucraina del 2022 equivale in tutto e per tutto alla Polonia del 1939. Con la differenza che mentre allora l’unica nazione supermilitarizzata e riarmata in spregio ai trattati di Versailles era la Germania oggi le nazioni europee hanno una capacità difensiva di tutto rispetto. Ovviamente nessuno può prevedere gli sviluppi ora per ora di un conflitto puramente offensivo (v. Germania 1939) dominato da un paranoico cui purtroppo una stuolo di yes-man non sa o non vuole opporsi. Ma se il protestante Enrico IV di Navarra esclamò che Parigi vale bene una messa così oggi le nazioni europee possono affermare che i principi di convivenza e di coesistenza valgono bene il rischio di un conflitto – ma adesso ad armi pari. Vedremo a cosa porteranno gli odierni colloqui Russo-Ucraini anche se il timore è quello di una ripetizione del diktat di Hitler a Benes che ho trattato ieri. Pessimismo della storia ma forse necessità di un po’ di ottimismo della volontà. Staremo ansiosi a vedere. 
(Giovanni  Neri – 76)
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links:
Blog

Per iscriversi a Bertoldo e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato visualizzare il breve filmato in formato MP4 che si ottiene clikkando sul cerchio rosso sottostante. Selezionare le opzioni che portano a “follower con email”.

Leggi anche Kurvenal il sito delle recensioni musicali

Qualche iscritto ha segnalato di non ricevere le notifiche via email della pubblicazione dei nuovi posts. Controllare i messaggi nello SPAM  o „posta indesiderata“.

NB Poiché qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
 

Standard

Chi legge un post o scrive un commento si iscriva (se non è già iscritto). L'iscrizione NON comporta nulla ma il numero degli iscritti è l'unica gratificazione per la gestione del blog)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.