Uncategorized

“Pecunia.. – 30 Gennaio 2021

 

 Non profit banner

Non profit banner

.. non olet” …

…. si dice che abbia affermato Vespasiano (per altro noto per altri meno nobili motivi).  Ora non è necessario essere “antirenziani” per vergognarsi di un politico, a capo di una formazione che ha messo l’Italia in mutande, che nel mezzo di una crisi gravissima decide di recarsi a suon di dollaroni (se ho letto bene le sue entrate sono passate da poche decine di migliaia di euro a un milione – rende la politica eh…) in quel paese noto per la sua “democrazia” per intervistare un membro della famiglia reale, responsabile della orribile morte del giornalista Kamal Kashoggi. E qui non si tratta di moralismo spiccio ma dell’assenza di coerenza di un ducetto di periferia che solo per lucro vende la sua dignità (e in qualche modo anche quella del suo paese) senza rendersi conto del danno arrecato (o ancor peggio rendendosene conto…). In questa vergogna c’è un lato umoristico: chi abbia ascoltato un brano dell’ “intervista” non può non essersi contorto dalle risate per un inglese che definire maccheronico sarebbe  un complimento. Per fare un paragone l’italiano di Suarez, quello che avrebbe dovuto essere promosso in un test di italiano per potere giocare in Italia, è da manuale al confronto dell’inglese di Renzi. L’intera vicenda dà il segno della totale assenza di coerenza e moralità dei politici italiani la cui vicenda del senatore Vitali è emblematica: “responsabile” per meno di 24 ore e frettolosamente rientrato nei ranghi come un scolaretto richiamato all’ordine dal capo e -aggiungo io – probabilmente con ragioni convincenti come un seggio nel parlamento a ranghi ridotti.  Se Renzi, un politico che personalmente – per quello che vale – ho sostenuto fino al referendum a partire dal quale (“se perdo lascio la politica”  – forse obbligato a una scelta difforme da torme di sostenitori, e sarebbe vile supporre che invece la ragione stia nella villa recentemente acquistata…) non he ha azzeccata una e che ha perso il minimo senso di dignità vuol dire che il parlamento nella sua maggioranza è formato da voltagabbana interessati solo al lauto stipendio. C’è un particolare agghiacciante e al contempo esilarante nella citata intervista: l’Arabia Saudita è indicata dal ras di Rignano come un paese alfiere di un nuovo rinascimento. Ecco, immagino che i suoi conterranei come Lorenzo il magnifico, Angelo Poliziano etc. si stiano ancora rivoltando nella tomba. 
(Giovanni Neri –75

Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links 

Blog

Per iscriversi a Bertoldo e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato visualizzare il breve filmato in formato MP4 che si ottiene clikkando sul cerchio rosso sottostante. Selezionare le opzioni che portano a “follower con email”.

Leggi anche Kurvenal. il sito delle recensioni musicali

Qualche iscritto ha segnalato di non ricevere le notifiche via email della pubblicazione dei nuovi posts. Controllare i messaggi nello SPAM  o „posta indesiderata“.

NB Poiché qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

 
Standard

6 risposte a "“Pecunia.. – 30 Gennaio 2021"

  1. Rambomax ha detto:

    La conclusione del pistolotto di Renzi è stata “Your Highness, thank you very much and welcome”. Ci si chiede se il “welcome” sta per una manifestazione di cortesia, circa come “you are welcome” (che però suonerebbe come uno stravagante “Sua Altezza, grazie e prego”), oppure se sta per “benvenuto nel Rinascimento” (al che la Sua Altezza potrebbe anche aversene a male, visto che è come sentirsi dire “finora siete stati nel Medioevo”, da un burino come Renzi, poi…). Mi auguro che si possa escludere che il “welcome” sia la conclusione di un precedente colloquio in cui il nostro ha ufficialmente invitato Sua Altezza in Italia, magari a nome del Governo e del suo amico (di Renzi) Giuseppe Conte.

    "Mi piace"

    • Che dire: tutto vero e non è che la ciliegina sulla torta del casino in cui si trova l’Italia, con personaggi inqualificabili e privi di pudore. Abbiamo criticato Berlusconi perché ignobilmente “greedy” e disposto a tutto per la “grana” e siamo finiti con il leccapiedi di un .. di Bin Salman. Ormai mi sono convinto che procrastinare l’agonia di una sistema politico e con partiti privi di dignità e di senso dello stato, con parlamentari da tragica operetta sia un grave errore. E allora amen: si voti e vengano (ohimé) le destre (sempre che i sondaggi siano attendibili). Soffriremo di certo ma almeno manderemo a casa il ducetto di Rignano (dove va a prenderli i soldi per la sua villa?) e una massa di personaggi da spazzatura. Spesso il “reshuffle” dà risultati insperati. Orami mi sono ridotto a sperare in questo.

      "Mi piace"

  2. Roberto Barilli ha detto:

    sono con Lei e sono con l’Innominato.
    Strano? Nemmeno per sogno!
    Io La apprezzo moltissimo per la sua integerrimità (termine coniato appositamente per l’occasione…) e coerenza assoluta.
    Del pari apprezzo moltissimo Matteo Renzi, un politico rigoroso come può esserlo un politico, che porta avanti le sue idee con coerenza assoluta.
    Insomma vi apprezzo molto entrambi!

    "Mi piace"

Rispondi a Roberto Barilli Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.