Uncategorized

Libero – 10 Aprile 2020

Per pigrizia …
.. (e assenza di “vena”) avevo deciso di fare riposare per un giorno Bertoldo. Poi – come ogni mattina – ricevo la rassegna stampa della TPER che contiene anche le prime pagine dei quotidiani nazionali. E fra questi “Libero”. Ecco se qualcuno è di stomaco robusto (molto robusto) ne compri oggi una copia (e poi la distrugga in fretta per non lasciare traccia …). Gli articoli in prima pagina sono uno schiaffo a tutti i morti, ai malati e alle famiglie che oggi soffrono coinvolte in questa tragedia. Definire sciacalli i vari Feltri, Senaldi e Gervaso (più altri che non ricordo che non provano vergogna fare parte di un fogliaccio ignobile) sarebbe troppo poco. In Libero la legge è l’anticultura, il fascismo, il qualunquismo e il disprezzo di qualunque regola che non sia di gradimento dei pennivendoli che hanno come faro l’energumeno. Se oggi si seguissero i loro consigli (consigli?) avremmo un raddoppio di morti e malati. Dando poi la colpa al governo. Ma chissenefrega?  Loro se ne stanno belli protetti e della massa che ogni giorno muore se ne fregano. Mi vergogno a pensarlo ma se un destino cinico e baro si accanisse su uno di loro vorrei vedere che articoli confezionerebbero.
 

Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

Per iscriversi a Bertoldo e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato visualizzare il breve filmato in formato MP4 che si ottiene clikkando sul cerchio rosso sottostante. Selezionare le opzioni che portano a “follower con email”.

Leggi anche Kurvenal. il sito delle recensioni musicali

Qualche iscritto ha segnalato di non ricevere le notifiche via email della pubblicazione dei nuovi posts. Controllare i messaggi nello SPAM  o „posta indesiderata“.

NB Poiché qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Standard

Una risposta a "Libero – 10 Aprile 2020"

  1. Carlo Borghi ha detto:

    Forse l’ho già detto. Ma ho un amico di Mosca che negli anni 90 mi diceva che era arrivato al punto di non leggere più i giornali. Ora lo capisco.

    "Mi piace"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.