L’angolo di Neri – 8 Maggio 2019

Non profit bannerNon profit banner
Ma qualcuno …
….potrebbe gentilmente dirmi dov’è finito il dibattito sull’Europa? Socchiuso il caso Siri (probabilmente barattato ignobilmente con la flat tax che manderà definitivamente il bilancio dello stato a… avente come unico scopo la rielezione dell’energumeno da parte di elettori che ballano mentre il Titanic-Italia affonda) ora c’è un nuovo argomento di distrazione di massa: la possibile incriminazione del presidente della Lombardia Fontana che sarà oggetto di intere settimane di attenzione da parte di un giornalismo sempre più d’accatto (carta stampata e televisiva per non parlare degli ormai intollerabili social media). Ma qualcuno si rende conto che fra breve dovremo votare su temi europei, sul futuro dell’Unione, sulle politiche economiche in presenza della politica economica degli USA, sui migranti, sull’armonizzazione fiscale etc. Niente: il battage è solo sulle squallide vicende di bottega locale. E non c’è un dibattito e un conduttore che dica: amici, ma di cosa stiamo parlando? E ha ben da sgolarsi Siamo Europei e Calenda: il trend pare ormai inarrestabile e purtroppo non è una fioca voce come quella di Bertoldo che può incidere. La sensazione è quella di aggirarsi come ciechi in una notte di nebbia e io (come tutti coloro che sono un minimo avvertiti) non riesco ad accettarlo. (N.B. La rubrica “l’angolo di...” esiste proprio per esprimere le posizioni personali). 

PS Per chi non ne fosse esperto, l’accesso alla pagina facebook di Bertoldo “Per l’Europa” richiede  preventivamente l’iscrizione (un “profilo” nel gergo del sito) su facebook.
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Bertoldo e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato visualizzare il breve filmato in formato MP4 che si ottiene clikkando sul cerchio rosso sottostante. Selezionare le opzioni che portano a “follower con email”.
Qualche iscritto ha segnalato di non ricevere le notifiche via email della pubblicazione dei nuovi posts. Controllare i messaggi nello SPAM  o „posta indesiderata“.

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Il sito di Bertoldo, oltre a ospitare i posts e i commenti “ufficiali” degli estensori, riserva anche un “Angolo” per le opinioni personali. Questo è il significato di “L’angolo di Neri” (così come c’è “L’angolo di Santarelli”) che non necessariamente riflette le opinioni generali di Bertoldo.
Standard

5 risposte a "L’angolo di Neri – 8 Maggio 2019"

  1. sandrafesti ha detto:

    Lancio un altro fronte su quella che, secondo me è la prima bandiera della battaglia a favore dell’ Europa:
    la lotta contro fascismo e nazismo. Pur apprezzando alcuni interventi a sostegno di chi interverrà alla fiera del libro di Torino ( ad esempio Concita de Gregori ) condivido totalmente la posizione di coloro che si chiamano fuori da tutte le iniziative, come ha fatto Carlo Ginsburg.

    "Mi piace"

    • Certamente la guerra contro fascismo e nazismo è fondamentale e forse erroneamente l’ho considerato un argomento ovvio. Rimedierò. Quanto a Torino il problema è duplice: si deve regalare con l’assenza un’insperata visibilità a uno scarafaggio o meglio sarebbe semplicemente ignorarlo lasciandolo nella fogna in cui sguazza? Francamente non so rispondere e per certi aspetti comprendo coloro che vanno e coloro che disertano. Se fossi coinvolto non saprei proprio cosa decidere….

      "Mi piace"

  2. sandrafesti ha detto:

    Solo un esempio e poi taccio:chi non firmò il giuramento richiesto ai docenti universitari ( uno dei pochi Leone Ginsburg) rinunciò a combattere il fascismo dall’ interno, ma diede una lezione che vale tuttora.

    "Mi piace"

  3. Carlo Borghi ha detto:

    Si tutti devono rendersi conto che sono le politiche europee che dobbiamo considerare per il voto del 26. Ma non solo i partiti, destra e sinistra, fascisti e non, che non ne parlano mai, ma anche i giornalisti e la stampa. Anche questa, di ogni orientamento, non ne parla. Che sappiano quello che si deve fare? O per fare una cosa parlano d’altro e va bene se non stravolgono la realtà. Io continuo ad insegnare al mio nipotino che bisogna sempre dire la verità. Ma forse un tempo era così. Oggi non più. Sto diventando vecchio.

    "Mi piace"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.