L’angolo di Neri – 10 Aprile 2019

Non profit bannerNon profit banner

Se qualcuno ..
….avesse avuto dubbi sulla necessità dell’Europa avrebbe dovuto vedere la puntata di ieri di Di Martedì. Un governo bugiardo (sottosegretario leghista di cui non ricordo il nome), un ministro da “ecco le comiche”  (Toninelli) e un leader politico balbettante in estrema confusione (Bersani). Dobbiamo solo ringraziare l’Europa e la banca europea (v. quantitative easing) se l’Italia è obbligata in qualche maniera a mantenere la traballante barra tendenzialmente dritta. Vogliamo sperare che il sonno della ragione degli elettori abbia fine nonostante la politica di “panem et circenses” adottata dal governo in spregio agli interessi nazionali e l’Europa continui ad avere quel  ruolo centrale che ha evitato finora il collasso finale del nostro paese. (Nota personale da tecnico: che spettacolo vedere i politici da asilo sostenere che i tecnici che affermano che due più due fa quattro debbano essere corretti e che il risultato vero sia un qualunque valore compreso fra 3.85 e 4.25!).

PS Per chi non ne fosse esperto, l’accesso alla pagina facebook di Bertoldo “Per l’Europa” richiede  preventivamente l’iscrizione (un “profilo” nel gergo del sito) su facebook.
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Bertoldo e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato visualizzare il breve filmato in formato MP4 che si ottiene clikkando sul cerchio rosso sottostante. Selezionare le opzioni che portano a “follower con email”.
Qualche iscritto ha segnalato di non ricevere le notifiche via email della pubblicazione dei nuovi posts. Controllare i messaggi nello SPAM  o „posta indesiderata“.

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Il sito di Bertoldo, oltre a ospitare i posts e i commenti “ufficiali” degli estensori, riserva anche un “Angolo” per le opinioni personali. Questo è il significato di “L’angolo di Neri” (così come c’è “L’angolo di Santarelli”) che in nessun modo riflette le opinioni generali di Bertoldo.
Standard

3 risposte a "L’angolo di Neri – 10 Aprile 2019"

  1. sandrafesti ha detto:

    Chi ha sentito qualcuno del governo denunciare la vergognosa sollevazione del POPOLO contro le assegnazioni – da bando- di case popolari ?
    Ma questo governo ci rappresenta tutti? e quello che si era proclamato avvocato del POPOLO italiano cosa fa’, dorme?

    Mi piace

    • Questo governo NON rappresenta certo i settori più consapevoli della società italiana ma ha come UNICO obiettivo quello di parlare ai settori più retrivi e oscurantisti ai soli fini elettorali. La realtà è che questi settori non capiscono altro che l’interesse immediato (se non gli istinti più bassi), salvo poi piangere quando scoprono che le scelte che loro hanno avallato hanno provocato danni a loro e a tutti (e quindi anche a coloro che si sono opposti). Purtroppo la storia si ripete (altro che no): chiunque (non questi settori, ovviamente) abbia un minimo di conoscenza delle vicende del XX secolo capisce che questi cialtroni ci stanno portando alla rovina promettendo il bengodi per il futuro (DOPO le elezioni europee, ovviamente) salvo poi posporre costantemente questo bengodi a un futuro successivo ovvero al mai, con il bengodi trasformato in disastro. Possibile che pochi si ricordino dell’ineffabile premier Conte quando asseriva che il 2019 sarebbe stato un “anno bellissimo”? Ma porca miseria (mi si conceda qualche sfogo) che ci stanno a fare i tanto vituperati tecnici al governo che non sollevano forte e chiaro il loro “grido di dolore” URLANDO che i 20 miliardi per scongiurare l’aumento dell’ IVA nessuno (NESSUNO) sa dove saranno presi? Che cosa possono fare le persone avvertite per fare sentire la loro voce? E possibile che i partecipanti ai vergognosi “talk shows” non siano capaci di mettere all’angolo figuri ignobili e cretini integrali? Non riesco neppure a esprimere fino in fondo la mia rabbia. Che cosa ce ne facciamo di un sopravvissuto come Bersani che spacca in due il capello e che ha come unico obiettivo quello di fare del male alla sinistra, convinto di potere discettare come se fossimo in una situazione tranquilla, salvo scoprire che è contrario a un documento che non ha neppure letto? E’ questa la serietà? Ma che se ne vada! E che forse una “gentile” (leggasi inutile) signora come la Gualmini è dotata di lancia e scudo quando si sa che il suo unico credo è fare un accordo mozzarella con gli ignobili pentastellati? Mi scuso per lo sfogo, ma “quando ce vo’ che vo?”. Sono furibondo.

      Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.