Spigolature

I cacciaballe – 8 Gennaio 2018

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Torno sull’incredibile tragicomica diatriba fra il cicciottello dal volto suino e l’autonominatosi “genio” (soltanto questo fatto sarebbe sufficiente per internarlo) a proposito di chi abbia il pulsante nucleare più grosso. C’è in questo momento (e tempo per quasi due mesi) una gara anche in Italia a chi le spara più grosse. E sempre in termini di tasse come se fossero l’unico incubo nazionale (e se arrivasse una bombetta nucleare?) e quindi sempre in termini di soldi, soldi, soldi. Il denaro e l’arricchimento sembrano essere ormai l’unico tema di dibattito avendo come modello chi si è arricchito in modo truffaldino (Berlusconi, Trump, Putin etc.) non importa se proprio a scapito di coloro che vorrebbero imitarli. Il mantra è: se si possono truffare gli altri perché non posso farlo io e il prossimo vada in malora? Eppure 25 anni di berlusconismo e delle fandonie rifilate come oro colato (ricordate quando promise l’allungamento dell’età a 125 anni, la cura finale del cancro, “meno tasse per Totti” etc. Per non parlare del “bunga bunga”, delle cene “eleganti”, del baciamano a Gheddafi, dell’irraccontabile apprezzamento sulla Merkel  e di tutti i processi che ha in corso oltre a quello per cui è stato condannato in via definitiva dalla cassazione) dovrebbero avere vaccinato anche i deficienti subumani. Niente da fare: l’elettorato medio è composto da incapaci di intendere e di volere e del tutto preda del primo pifferaio. Pensate solo all’elettorato leghista: è passato senza colpo ferire dal nord, dalla Padania, dalle ampolle alle sorgenti del Po etc. al razzismo becero di un Salvini cui del nord non può fregare di meno (per non parlare dell’ex leader Bossi, il “puro” che frustava i costumi e poi – come da sentenza della magistratura – si intascava dei bei dollaroni. Vizi privati e pubbliche virtù). E tutti pronti a seguire l’impresentabile Salvini e a mettere il cervello all’ammasso. Ho più volte sollevato (con aspre reprimende anche) il problema della consapevolezza dell’elettorato e del suo diritto al voto e le conseguenze del suffragio universale che in un mondo dominato dai media privi di controllo fanno presa sulle menti deboli. Eppure nonostante la comprensibile ripulsa iniziale il problema non può essere evitato e persino un democratico doc come Sabino Cassese comincia a porsi delle domande (v. intervista sul Corriere). Inutile chiedermi quale soluzione io proponga: esistono anche in campo scientifico problemi noti che però non hanno soluzione (ricordate quanto tempo c’è voluto dalla enunciazione  alla prova dell’ultimo teorema di Fermat?). Ma che esistono e che debbono essere dibattuti senza reticenze e apodittiche posizioni di principio.
N.B. Bertoldo é ospitato in un sito WordPress  gratuito. Pertanto ha uno spazio limitato ed é per questo che sono obbligato a chiedere che i commenti siano limitati a poche parole altrimenti saranno automaticamente cassati. Grazie per la vostra comprensione.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

3 risposte a "I cacciaballe – 8 Gennaio 2018"

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Il problema è che ciascuno di noi ha un diverso concetto di “mente debole”…
    Che facciamo, quindi? Come si scelgono gli aventi diritto al voto? Un’ unica Camera dei Lord o solo chi vota PD?

    Mi piace

    • Non mi faccio inutilmente provocare: il problema è serio e non deve essere banalizzato. Non ho soluzioni ma la realtà è che prima o poi qualcuno tirerà fuori qualche proposta e temo che non piacerà né a lei né a me.

      Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Non mi sembra una provocazione: ognuno di noi ha idee diverse ed occorre prenderne atto. Non buttiamo tanto facilmente il diritto di voto, ci abbiamo messo tanto ad ottenerlo, soprattutto noi donne.
    So benissimo che la “democrazia” nei fatti non esiste: un tempo si obbligavano i cittadini nella direzione voluta, ora li si “convince” con la propaganda e la censura del politicamente corretto ma occorre fare attenzione a non farci togliere almeno la forma della partecipazione democratica, la forma è molto spesso sostanza.

    E’ di questi minuti la notizia che… Oprah Winfrey si candiderà per i Dem a sfidare Trump. Un altro personaggio TV.
    Mi chiedevo da tempo cosa in realtà preparasse tutto il can can intorno alle “molestie” nei confronti dei più noti personaggi dello star system ( nulla di così globalmente e mediaticamente montato all’ improvviso accade per caso…). Ascoltando il discorso dell’ ineffabile Oprah, l’ ho finalmente capito.

    Coraggio, Professore …

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...