Spigolature

Repubblica – 31 Dicembre 2017

 

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
 Negli anni 70 uscì un giornale – Repubblica – che rappresentava le impostazioni di quella „intellighenzia“ orientata a sinistra ma non massimalista, alla quale mancava una voce in grado di esprimerne le posizioni. Ne sono stato un lettore fedele da allora e ho sempre apprezzato la continuità della linea editoriale con i vari direttori che si sono susseguiti. Fino ad oggi. La direzione Calabresi, nella sua smania di distinguersi, sta modificando tutto, a partire dalla veste editoriale che alla ricerca di novità ha reso il giornale molto meno leggibile, un errore simile a quello (per fortuna durato poco) del sole 24 ore quando si trasformò in tabloid.  Persino le lettere dei lettori nelle edizioni locali sono di fatto sparite, affastellate in un unico mucchio una volta alla settimana senza alcun risalto (e io credo che pure nella arbitrarietà della scelta costituiscano un valore). Ma non è questo l‘unico e maggiore errore. Il giornale ha perso quella terzietà che ne era il suo punto di forza. Dopo un periodo di sostegno a Renzi (in certi casi persino eccessivo) oggi ne è diventato un fiero antagonista, capeggiato dal rancoroso Massimo Giannini probabilmente invelenito dall‘insuccesso del suo Ballarò e dalla sua conseguente cacciata dalla TV della quale ritiene Renzi responsabile. Le notizie sono distribuite in modo caotico, l‘impostazione incerta, la caratterizzazione incomprensibile.  Non sarà certo la mia defezione a modificare gli equilibri editoriali ed economici ma ho deciso di disdire il mio abbonamento in segno di protesta. Certo una goccia nel mare ma forse non del tutto isolata.
N.B. Bertoldo é ospitato in un sito WordPress  gratuito. Pertanto ha uno spazio limitato ed é per questo che sono obbligato a chiedere che i commenti siano limitati a poche parole altrimenti saranno automaticamente cassati. Grazie per la vostra comprensione.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

3 thoughts on “Repubblica – 31 Dicembre 2017

  1. Sandra Festi ha detto:

    Ai giusti rilievi del blogger, aggiungo un appunto che ho già presentato in forma di domanda – rimasta senza risposta – alla redazione del quotidiano : non so per quale ragione almeno tre giorni alla settimana Io debba pagare il giornale con una sovratassa obbligata costituita da fascicoli per me di nessun interesse.
    In quei giorni mi lancio alla ricerca di altre letture che, prima o poi, sostituiranno “la Repubblica” .
    Sandra Festi

    Mi piace

  2. Roberto Barilli ha detto:

    Già….’Repubblica’ ….e la sua collocazione nel panorama editoriale italiano
    ben riassunta dal nostro blogger, particolarmente riguardo alla veste grafica che inspiegabilmente è stata variata benché la precedente risultasse del tutto soddisfacente.
    Chissà che cosa alberga nella testa della famiglia De Benedetti circa questa linea di Calabresi …….
    Per fortuna il Corriere c’è è rappresenta un’ottima soluzione, veste grafica a parte che lascia un poco a desiderare.
    Ma non si può avere tutto…..

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...