Spigolature

Ius soli – 24 Dicembre 2017

 

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Si sapeva che questa legge sacrosanta aveva poche possibilità di essere approvata ma che un bisonte che risponde al nome del leghista Calderoli, che vedo bene in una macelleria del terzo mondo, dopo avere presentato 50.000 (avete letto bene cinquantamila) emendamenti utilizzando in modo fraudolento le capacità di un buon word processor proclami trionfante che la legge è morta e sepolta non perchè discussa ma perchè accantonata per l‘assenza del numero legale, fatto mancare da 29 senatori PD e 3 MDP (ovviamente con l‘ausilio di tutti i pentastellati, ignobili trasformisti che sotto l‘abito della legalità nascondono un cuore da iena) è troppo per chi come me avrebbe voluto che la legge fosse sconfitta sul campo e non da bizantinismi da repubblica delle banane. Quindi è il PD  che per un ignobile calcolo elettorale ha rinunciato a essere paladino di una legge sacrosanta che corrisponde a quello che dovrebbe essere alla base della propria identità. Vergogna e ancora vergogna e purtroppo non mi aspetto neppure che una ameba come Mattarella, in un sussulto di indipendenza procrastini la legislatura quel tanto che basta per riportare la legge in aula. Perfetto: non sarà la mia goccia nel mare a cambiare le sorti dell‘Italia ma esiste anche la coscienza individuale e per questo motivo non darò né al PD né ad altri partiti il mio voto.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

7 risposte a "Ius soli – 24 Dicembre 2017"

  1. Sandra Festi ha detto:

    Io mi do un’ altra spiegazione dell’ ingloriosa fine della legge detta Jus soli : penso che il Presidente (con la maiuscola) Mattarella si sia preoccupato di non far terminare il buon lavoro di Gentiloni con una sconfitta ai punti.
    Ciò non toglie nulla all’ amarezza di tale chiusura di legislatura.
    Sandra Festi.

    Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    A dire la verità alla base dell’ identità della “sinistra” ci dovrebbero essere i diritti dei lavoratori, in primis di quelli nostrani. La salvezza dell’ intero mondo dovrebbe essere compito del cattolicesimo, dato che la Chiesa si dichiara appunto universale. Ma ormai le due ideologie si sovrappongono e questo, storicamente ed ideologicamentre è il massimo della contraddizione. Le uniscono gli interessi della globalizzazione, un piatto ricchissimo che porta nei fatti a compimento la restaurazione post illuminista e chi può ci si abbuffa.
    Ne vediamo i frutti, chiaramente, nel nostro quotidiano.
    Il Medioevo è nuovamente servito: ricchissimi apolidi, intoccabili e superpotenti; Corti dei Miracoli concentrate nei bassifondi/periferie e sempre in lotta tra loro; mendicanti molesti che mostrano ad ogni passo ogni tipo di piaghe, in strada e sui media, convenientemente organizzati da malavita e “dame di san Vincenzo” di ogni tipo; servi della gleba nei campi e schiavi trasportati in Europa con le galere; ascensore sociale definitivamente defunto per i figli dei non ricchi costretti a misurarsi con un mondo del lavoro sempre meno garantito nei diritti e nella stabilità, indispensabili per il formarsi delle famiglie e la serenità di ogni vita: eterni apprendisti in un mondo sempre più tecnologico che richiederebbe al contrario continuità ed esperienza per essere compreso.
    E su tutto, la religione – le religioni – come unica “speranza” che attraverso la carità e le promesse di un futuro ultraterreno mantiene buoni e carichi di complessi di colpa coloro che potrebbero ribellarsi.
    Dare un’ occhiata alla legge del cosiddetto ius soli ( leggere “le carte”, insomma) farebbe immediatamente capire che si tratta di una sanatoria per i genitori ( veri o presunti) e che i “bambini” non ci entrano alcunchè. Porterebbe un sacco di guai ed ulteriore carne sul fuoco del traffico di schiavi – ripeto, leggere il testo e tirarne le conseguenze: come si sa, fatta la legge trovato l’ inganno, e qui di “inganni” da trovare ce ne sono parecchi. Inoltre, la maggioranza della popolazione è contraria ( me compresa) ed il “popolo sovrano” – che nei fatti sopporta e paga il fenomeno: nessun “migrante”, ad esempio, affolla, azzerando nei fatti il loro valore di mercato, i condomini VIP – nella tanto decantata “democrazia” dovrebbbe pur contare qualcosa.

    Mi piace

  3. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Non mi piace il preteso ( e peloso) melting pot. Non vorrei vivere in un mondo dove non ci sarà più da scoprire la diversità delle culture degli altri. Indipendentemente dal fatto che che io le condivida o meno.

    Mi piace

  4. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    E’ per questo che il suo blog mi piace, Professore: amo le diversità. Di pensiero, di opinione, di cultura, di etnia, di Paese, …
    Spero rimangano a lungo: la diversità è sempre stata fertile, l’ omologazione del pensiero unico – attraverso la censura o il politicamente corretto (censura soft postmoderna ma efficacissima) – è sempre stata una caratteristica della dittatura.
    E generalmente dopo la dittatura del pensiero arriva quell’ altra…

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...