Spigolature

Confronto – 29 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ricordare ancora una volta come si fa del giornalismo TV  serio sarebbe troppo facile. Ma nel mondo delle mie utopie ci sarebbe un giornalista TV che chiedesse a Berlusconi a bruciapelo come mai sia indagato, condannato e prescritto senza vergognarsi, a Di Maio come fa a essere così ignorante e volere fare il premier, a Salvini se ha mai avuto una esperienza di lavoro oltre a quella di parlamentare mai presente nelle aule che gli  forniscono  un lauto stipendio, a Bersani e D’Alema perché vogliono solo fare naufragare la sinistra in nome ipocriticamente dell’art. 18, a Renzi perché non si è ritirato dopo la sconfitta al referendum come promesso (forse ha preso ad esempio Veltroni con l’Africa…) etc. etc.  Insomma tutte quelle domande che sono certo che la maggioranza degli italiani (per lo meno quelli onesti che lavorano, sono incensurati, credono ancora nella vera democrazia e hanno un minimo di sale in zucca) vorrebbero potere porre, io per primo. Ma quale è la realtà? E’ che questi giornalisti sono dei conniventi, attaccati alla poltrona e ai loro lauti stipendi e sono specialisti del cerchiobottismo dal momento che del futuro (politico) non v’è certezza…. Ma ai dirigenti TV è mai venuto in mente un programma in cui invitare dei “normali” cittadini capaci di porre adeguate domande (insomma non delle mozzarelle da X-factor) e con doppio diritto di replica dando a ciascuno il diritto di porre tre domande? E con l’impegno a sbugiardare chi rifiutasse l’intervista in un programma da prima serata, magari con alcuni comici per garantirsi l’audience, citando le domande cui non si sono sottoposti. Ma per carità: sarebbe troppo serio per giornalisti di serie B e per un cda da manuale Cencelli, interessati solo a rincorrere lo share … Eppure, eppure non è impossibile. Questi dirigenti e giornalisti televisivi abbiano il coraggio di guardare qualche volta la BBC (magari con un interprete in tempo reale se – come quasi sempre accade – non spiaccicano un parola di inglese) e vedere come i politici possono essere triturati senza pietà da conduttori seri all’altezza del loro ruolo. Utopie, sogni ? Temo che sia così ma si ha almeno il diritto di urlare il proprio sdegno con tutto il fiato in corpo (…in deserto..)?
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

2 thoughts on “Confronto – 29 Novembre 2017

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Non so se posso linkare, quindi invito tutti a guardare il video “La barzelletta dell’ Università” sul sito de La Stampa di Torino. Off topic ma… agghiacciante.
    Inoltre manca un elemento importante: la “qualità” dei nostri docenti legata alle modalità di assunzione, troppo spesso per meriti clientelari e/o famigliari. E non è il problema minore…

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...