Spigolature

Senza parole – 28 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ecco, io non ho parole per commentare quanto sta accadendo nella politica italiana. Un pregiudicato (ripeto pregiudicato) che sembra ingessato come un manichino continua a infestare la politica italiana e – mi si dice, io non guardo più per evitare conati di vomito, i talk shows della TV – si è esibito in una performance nella  trasmissione di Fazio, trasformando quella che avrebbe dovuto essere un’intervista (ma da quando in qua i programmi di intrattenimento sono vetrine politiche?) in un comizio nel quale ha persino definito Dell’Utri un prigioniero politico. Con tanti saluti al rispetto delle istituzioni.  Bisogna proprio capire che l’Italia non è un paese democratico dove un figuro di questa specie sarebbe già stato inviato in un ospizio gettando via la chiave. Ma non basta: si legga l’odierno articolo di Sergio Rizzo su Repubblica per ricordare da quali malfattori il parlamento italiano sia infestato, tutti in posizioni chiave e tutti intervistati, osannati, riveriti etc. Ora il dilemma è fra incompetenti allo sbaraglio (e non si quanto onesti) pentastellati e una maggioranza della classe politica che occupa da tempo immemore la nostra maggiore istituzione senza un minimo di vergogna per i figuri che la contraddistinguono. A devil alternative condita dalla stupidità degli italiani per i quali è più importante arricchirsi (in modo normalmente truffaldino e a spese loro) che avere una statura morale e una fedina immacolata.  E per chi non si riconosce in nessuna delle due categorie l’unica soluzione è non dare il proprio voto a nessuna delle due fazioni. Senza rimpianti: non accetto di iscrivermi né al partito degli ignoranti né a quello dei disonesti. 
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

3 thoughts on “Senza parole – 28 Novembre 2017

  1. Sandra Festi ha detto:

    È proprio così! Per la seconda volta assistiamo al lancio di un prodotto, secondo tutte le regole del mercato : studi di previsione, proposte societarie, ricerca del budget, individuazione dei mezzi pubblicitari e dei canali di lancio.
    Ci eravamo già caduti e abbiamo già verificato gli effetti di confondere un dentifricio con unteam di governo.
    Nel frattempo i rappresentati della sinistra vanno in giro con la valigia del commesso viaggiatore, e non sanno fare altro che smentirsi gli uni con gli altri.

    Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    C’è ancora qualcuno che pensa che in Parlamento si acceda per merito e non per “nomina” dei più “utili” ( in tutti i sensi!)
    Basta guardare la strepitosa carriera di un Alfano, tanto “vicino” ad un noto “movimento ” cattolico.ed ai suoi interessi.
    Ovviamente, da un giorno all’ altro, li si getta esattamente come li si è “nominati”: non servono più, sono diventati impopolari, occorre cambiare maschera in commedia. Ed i media servono proprio a questo: a volte basta solo intervistarli maliziosamente con un cagnolino in braccio et voilà, la credibilità è sparita, il potere che pareva immenso irrimediabilmente appannato..
    E “nominare” un agitato Minniti che fa la voce grossa ( e poco altro), ma il “cambiamento” mediatico è evidente, e questo basta ed avanza.

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...