Spigolature

Cara Camusso – 24 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Cara Camusso, ma che vuol dire oggi “sinistra” per il te e il tuo sindacato? Ecco mi pare che siamo tornati al significato originale dell’aggettivo: “oscuro, pericoloso, minacciante”. E non è questo che noi avanti negli anni (tu inclusa per motivi anagrafici) ci aspettavamo da un credo politico che metteva ai primi posti il futuro delle giovani generazioni, il motore dello sviluppo del paese, insomma il benessere dei nostri figli. No, ora il tuo sindacato con un massimalismo d’accatto si riduce a un’intristita cinghia di trasmissione della “sinistra-sinistra” (quella rappresentata dal rancoroso e malmostoso D’Alema, quella con trattino come voleva Kossiga…) per recuperare un po’ di quel consenso che al tuo come ad ad altri sindacati sfugge sempre più di mano. Insomma per qualche tessera in più…E come? Fottendo i giovani, perché che la coperta sia corta è noto a tutti e soluzioni miracolose non esistono. Oggi sono in molti (populisti in testa – guarda con quali compagni di viaggio ti trovi!)  a intonare la damnatio della legge Fornero, ma  che sarebbe successo senza quella legge di emergenza, con uno spread pronto a balzare a 1000 e l’Italia in default? Con il tuo sguardo sfuggente mai puntato verso l’interlocutore, gli slogans, le frasi ad effetto e gli applausi comandati alle adunate non si va da nessuna parte. E lo sciopero generale (che sempre meno è tale e- guarda caso – sempre indetto nei giorni che precedono una vacanza…) non serve ormai a nulla, guardato com’è quale una giornata di vacanza non prevista dal calendario. Ho avuto in un passato remoto la tessera della CGIL (quando a capo c’era un personaggio di ben altro spessore come Trentin)  e anche quella dell’ANPI (altra organizzazione ormai al limite del ridicolo) e naturalmente entrambe sono finite nel cestino della mia storia personale. Il destino della CGIL (come di tutti i sindacati che non si sono accorti che non c’è più “baffone”) è segnato e l’unica speranza è che le giovani generazioni assestino loro il colpo finale cercando al contempo altre forme di aggregazione che non siano Facebook o altri social media. Di certo non sarà – fortunatamente – il tuo massimalismo a spingere l’Italia nel novero delle nazioni a rischio fallimento ma di certo c’è un altro fallimento sicuro: quello del tuo sindacato.  E auguri alla CGIL quando la destra andrà al potere anche per colpa della CGIL: piangerai sul latte versato o avrai la dignità di dimetterti come corresponsabile dell’ascesa al potere di Salvini  & Co. ?
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

One thought on “Cara Camusso – 24 Novembre 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    concordo totalmente con il commento del Prof. anche se non ho mai avuto la tessera della CGIL.
    Posizione certamente difficile quella della Camusso ma da una persona intelligente come lei ci si aspetterebbe altro.

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...