Spigolature

L’incubo – 12 Novembre 2017

7Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ho iniziato la lettura di Repubblica di ieri a letto e ho creduto di essere in preda a un incubo. Secondo il cronista Berlusconi dopo la vittoria alle elezioni diventerebbe primo ministro (!), alla cultura andrebbe Sgarbi (!!) e agli interni Salvini (!!!). Mi manca solo la Meloni (agli esteri ?) e poi praticamente possiamo vergognarci non dico di viaggiare in Europa ma anche in un paese del sesto mondo. Ben ricordo i sorrisetti quando mi presentavo in Europa come italiano vedendo che sulle labbra dei miei interlocutori inevitabilmente affiorava la frase “bunga bunga”. Visto le manifestazioni di supporto allo scimmiforme di Ostia, le proteste durante gli arresti dei camorristi a Napoli, gli applausi ai mafiosi in Sicilia etc. credo che veramente sia giunto il momento di cambiare aria e di chiedere asilo politico presso qualsiasi paese sia disposto ad accettarmi. Insomma se non la maggioranza una bella fetta del paese è fascista, ignorante, connivente con i malfattori e incapace di avere quel minimo di dignità che dovrebbe evitare di avere un pregiudicato come premier (non dimenticando i processi in corso e quelli vergognosamente prescritti a causa di una magistratura inefficiente quando non connivente). Niente da fare: l’alternativa è o una sinistra frantumata, imbelle e autoreferenziale capace solo di guardarsi l’ombelico, o un partito populista con degli ignoranti a capo, o un partito con un malfattore come “duce”. Senza scordare che Salvini è un razzista violento e Sgarbi un caratteriale capace solo di urlare e insultare (evviva la cultura!). Dopo avere letto le “notizie” ho tentato di rimettermi a dormire sperando di essere preda di incubi: in ogni caso sarebbero stati migliori della realtà.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

3 thoughts on “L’incubo – 12 Novembre 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    purtroppo vero: milioni di italiani sono indifferenti a questa realtà.
    Staremo a vedere se le cose, nella terra ferma, andranno come in Sicilia.
    Io ne dubito e spero di avere ragione.
    In caso contrario lo scenario è quello descritto.

    Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Non è che ci siamo sempre sopravvalutati? Non è che le fine del tutto “italiana” ( cioè con un aiutino da Oltreoceano) dei tentativi di Mattei, Ippolito, Marotta, Olivetti, di farci diventare un Paese “normale” – ovvero almeno in parte autosufficiente negli assetti strategici – ci aveva montato la testa? Eppure il famoso ( e vergognoso, ma strumentalmente sempre incensato…) discorso di De Gasperi negli US (cito a braccio ed a senso: non posso fare altro che chiedere la vostra misericordia…) avrebbe ben dovuto illuminarci!
    Abbiamo avuto quello che abbiamo chiesto: pelosa “misericordia”, cioè soldi in cambio di un capillare controllo del territorio e della politica e un clamoroso viatico da parte degli storici, che ci hanno graziato dalle responsabilità della guerra ( il cattivo tedesco e l’ italiano “brava gente”) e da quella sorta di Norimberga che Albanesi e Greci, che non dimenticavano, hanno chiesto invano.
    Sulla vulgata degli ” Italiani brava gente” stanno campando ancora, lassù, forse grazie anche alla capillare propaganda cattolica che ci accompagna dalla culla alla tomba, scuole pubbliche di ogni ordine e grado comprese. Gli unici “buoni” d’ Europa, anzi, del mondo intero, siamo noi. Nessun altro se ne accorge: che peccato!
    E mai che ci venga qualche dubbio. Ci hanno persino fatto percepire l’ Europa (l’ UE è stata voluta dagli US quando serviva, ora però…) come una mamma o una matrigna, a secondo della convenienze: insomma, una sorta di società di mutuo soccorso ma che spesso è “cattiva ed egoista” ( notare gli aggettivi propri della psicologia umana spicciola) con noi poveri bambini. Mai che la si dichiari quello che è: un mercato soggetto a regole firmate da tutti gli stati contraenti, nessuno escluso. Che come ogni mercato ha soggetti che producono e vendono meglio, per molti motivi.
    Con questo modo di descrivere la realtà delle cose, cosa possiamo volere di più di uno Sgarbi che riesce a fare di una crosta un capolavoro seminando fiumi di parole spesso senza un senso logico ma sempre veloci ed in tono perentorio e violento ?
    Parole, parole, parole… affabulazioni. Abbiamo il calcio parlato, l’ arte parlata, la politica parlata…
    Finché dura …

    Mi piace

    • Roberto Barilli ha detto:

      Io credo che De Gasperi, con le condizioni date, non avrebbe potuto permettersi altro a quei tempi.
      E sempre secondo me ci è andata anche molto bene!
      Nessuno poi che abbia un minimo di cultura pensa che ci dobbiamo sopravvalutare se abbiamo memoria dei circa dodici milioni di voti raccolti dal pregiudicato più illustre della Repubblica.
      Che con quei dodici milioni di voti consapevoli, perché consapevoli lo sono stati eccome, ha governato di fatto il Paese per un ventennio!

      Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...