Spigolature

Parturiunt.. – 30 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
montes, nascitur minusculus mus …. scriveva Orazio nell’Ars poetica. La frase si attaglia perfettamente ai roboanti annunci di comune e prefettura. Il primo, con grande grancassa di giornali e dichiarazioni promette una volta per tutte guerra alle biciclette illegali. Ci voleva poco a capire che alla “grida” sarebbe seguito solo qualche giorno di severità seguito poi semplicemente dal nulla. Ora fa freddo, si sono mosse tutte le associazioni ciclistiche (voti, si intende..) a protezione dell’illegalità e di vigili in giro non se ne vedono più a Bologna anche nei pochissimi posti ove stazionavano nelle ore centrali (la sera no, quando le bici senza luci non si vedono, ci mancherebbe – oltre al freddo è un orario scomodo…).  Avevo ripetutamente segnalato che vicino a dove abito il comune avrebbe fatto una fortuna sanzionando i ciclisti scorretti. Mai, dico mai, un vigile. Altrettanto dicasi per gli spacciatori nel giardino della montagnola. Dieci giorni dopo il fattaccio dell’aggressione alla troupe di “Striscia la notizia” e le roboanti promesse del prefetto, un’altra troupe della stessa trasmissione è stata aggredita nella totale assenza di forze dell’ordine. Ecco, questa è l’Italia odierna, Proclami solenni mai seguiti da fatti concreti e duraturi. Quello che conta è convocare una conferenza stampa, promettere fuoco e fiamme e poi lasciar perdere, tanto la gente si accontenta di questo e poi dimentica. E’ questa serietà? Sia chiaro: Bologna è solo un esempio (si pensi alla Raggi a Roma che doveva ripulire la città in un fiat) ma cionondimeno la scoramento è colossale. Cosa si sarebbe dovuto sperare: fatti e poi conferenze stampa per sottolineare i risultati ottenuti. Il contrario è solo una truffa. Appunto.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard
Spigolature

Confronto – 29 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ricordare ancora una volta come si fa del giornalismo TV  serio sarebbe troppo facile. Ma nel mondo delle mie utopie ci sarebbe un giornalista TV che chiedesse a Berlusconi a bruciapelo come mai sia indagato, condannato e prescritto senza vergognarsi, a Di Maio come fa a essere così ignorante e volere fare il premier, a Salvini se ha mai avuto una esperienza di lavoro oltre a quella di parlamentare mai presente nelle aule che gli  forniscono  un lauto stipendio, a Bersani e D’Alema perché vogliono solo fare naufragare la sinistra in nome ipocriticamente dell’art. 18, a Renzi perché non si è ritirato dopo la sconfitta al referendum come promesso (forse ha preso ad esempio Veltroni con l’Africa…) etc. etc.  Insomma tutte quelle domande che sono certo che la maggioranza degli italiani (per lo meno quelli onesti che lavorano, sono incensurati, credono ancora nella vera democrazia e hanno un minimo di sale in zucca) vorrebbero potere porre, io per primo. Ma quale è la realtà? E’ che questi giornalisti sono dei conniventi, attaccati alla poltrona e ai loro lauti stipendi e sono specialisti del cerchiobottismo dal momento che del futuro (politico) non v’è certezza…. Ma ai dirigenti TV è mai venuto in mente un programma in cui invitare dei “normali” cittadini capaci di porre adeguate domande (insomma non delle mozzarelle da X-factor) e con doppio diritto di replica dando a ciascuno il diritto di porre tre domande? E con l’impegno a sbugiardare chi rifiutasse l’intervista in un programma da prima serata, magari con alcuni comici per garantirsi l’audience, citando le domande cui non si sono sottoposti. Ma per carità: sarebbe troppo serio per giornalisti di serie B e per un cda da manuale Cencelli, interessati solo a rincorrere lo share … Eppure, eppure non è impossibile. Questi dirigenti e giornalisti televisivi abbiano il coraggio di guardare qualche volta la BBC (magari con un interprete in tempo reale se – come quasi sempre accade – non spiaccicano un parola di inglese) e vedere come i politici possono essere triturati senza pietà da conduttori seri all’altezza del loro ruolo. Utopie, sogni ? Temo che sia così ma si ha almeno il diritto di urlare il proprio sdegno con tutto il fiato in corpo (…in deserto..)?
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Senza parole – 28 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ecco, io non ho parole per commentare quanto sta accadendo nella politica italiana. Un pregiudicato (ripeto pregiudicato) che sembra ingessato come un manichino continua a infestare la politica italiana e – mi si dice, io non guardo più per evitare conati di vomito, i talk shows della TV – si è esibito in una performance nella  trasmissione di Fazio, trasformando quella che avrebbe dovuto essere un’intervista (ma da quando in qua i programmi di intrattenimento sono vetrine politiche?) in un comizio nel quale ha persino definito Dell’Utri un prigioniero politico. Con tanti saluti al rispetto delle istituzioni.  Bisogna proprio capire che l’Italia non è un paese democratico dove un figuro di questa specie sarebbe già stato inviato in un ospizio gettando via la chiave. Ma non basta: si legga l’odierno articolo di Sergio Rizzo su Repubblica per ricordare da quali malfattori il parlamento italiano sia infestato, tutti in posizioni chiave e tutti intervistati, osannati, riveriti etc. Ora il dilemma è fra incompetenti allo sbaraglio (e non si quanto onesti) pentastellati e una maggioranza della classe politica che occupa da tempo immemore la nostra maggiore istituzione senza un minimo di vergogna per i figuri che la contraddistinguono. A devil alternative condita dalla stupidità degli italiani per i quali è più importante arricchirsi (in modo normalmente truffaldino e a spese loro) che avere una statura morale e una fedina immacolata.  E per chi non si riconosce in nessuna delle due categorie l’unica soluzione è non dare il proprio voto a nessuna delle due fazioni. Senza rimpianti: non accetto di iscrivermi né al partito degli ignoranti né a quello dei disonesti. 
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Egitto – 26 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Più di 200 poveri cristi vengono massacrati in Egitto (3 volte il numero delle vittime del Bataclan!!) e la notizia viene data da Repubblica (nella nuova sventurata veste editoriale) nel taglio basso della prima pagina con la cronaca in una pagina interna scomparendo poi il giorno successivo. Pet gli eccidi in europa la ribalta, per quelli in altre parti del mondo solo uno sguardo sfuggente e annoiato come si trattasse di esseri di serie B, molto meno importanti delle quotidiane, stucchevoli polemiche fra Dem e rancorosi fuoriusciti in cerca di seggi. E per gli altri quotidiani la musica non è diversa. Non l’informazione ma lo scoop (di durata variabile in funzione della latitudine) è l’unica regola. Qualcuno ha notizia di Cesare Battisti? Pareva una questione di vita o di morte per l’Italia, un problema di serietà nazionale, scivolato nel frettoloso dimenticatoio del tritacarne giornalistico, affamato di notizie spesso di infimo valore ma  tali da vellicare le curiosità temporanee e non sempre nobili dei lettori. E che dire di Giulio Regeni e della sua coraggiosa madre di cui oggi nessun quotidiano si occupa più? Forse l’unico quotidiano che mantiene una sua coerente linea editoriale e che dedica almeno una volta alla settimana parecchie pagine alla cultura (non quella frettolosa) è il sole 24 ore.  Insomma è il capitalismo che si fa carico di accendere un faro su valori che non siano quelli di una politica da paese dei balocchi o di eventi del livello di x-factor o del nuovo libro di Veltroni, quello che dopo la fase politica doveva andare in africa da missionario laico (uffa, che noia!). Food for thought…
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Cara Camusso – 24 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Cara Camusso, ma che vuol dire oggi “sinistra” per il te e il tuo sindacato? Ecco mi pare che siamo tornati al significato originale dell’aggettivo: “oscuro, pericoloso, minacciante”. E non è questo che noi avanti negli anni (tu inclusa per motivi anagrafici) ci aspettavamo da un credo politico che metteva ai primi posti il futuro delle giovani generazioni, il motore dello sviluppo del paese, insomma il benessere dei nostri figli. No, ora il tuo sindacato con un massimalismo d’accatto si riduce a un’intristita cinghia di trasmissione della “sinistra-sinistra” (quella rappresentata dal rancoroso e malmostoso D’Alema, quella con trattino come voleva Kossiga…) per recuperare un po’ di quel consenso che al tuo come ad ad altri sindacati sfugge sempre più di mano. Insomma per qualche tessera in più…E come? Fottendo i giovani, perché che la coperta sia corta è noto a tutti e soluzioni miracolose non esistono. Oggi sono in molti (populisti in testa – guarda con quali compagni di viaggio ti trovi!)  a intonare la damnatio della legge Fornero, ma  che sarebbe successo senza quella legge di emergenza, con uno spread pronto a balzare a 1000 e l’Italia in default? Con il tuo sguardo sfuggente mai puntato verso l’interlocutore, gli slogans, le frasi ad effetto e gli applausi comandati alle adunate non si va da nessuna parte. E lo sciopero generale (che sempre meno è tale e- guarda caso – sempre indetto nei giorni che precedono una vacanza…) non serve ormai a nulla, guardato com’è quale una giornata di vacanza non prevista dal calendario. Ho avuto in un passato remoto la tessera della CGIL (quando a capo c’era un personaggio di ben altro spessore come Trentin)  e anche quella dell’ANPI (altra organizzazione ormai al limite del ridicolo) e naturalmente entrambe sono finite nel cestino della mia storia personale. Il destino della CGIL (come di tutti i sindacati che non si sono accorti che non c’è più “baffone”) è segnato e l’unica speranza è che le giovani generazioni assestino loro il colpo finale cercando al contempo altre forme di aggregazione che non siano Facebook o altri social media. Di certo non sarà – fortunatamente – il tuo massimalismo a spingere l’Italia nel novero delle nazioni a rischio fallimento ma di certo c’è un altro fallimento sicuro: quello del tuo sindacato.  E auguri alla CGIL quando la destra andrà al potere anche per colpa della CGIL: piangerai sul latte versato o avrai la dignità di dimetterti come corresponsabile dell’ascesa al potere di Salvini  & Co. ?
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

La (s)coalizione – 22 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Fra le più tragiche (e allo stesso  tempo comiche) affermazioni  del Bersani “furioso” (quello post malattia…) c’è quella che si aprirà una discussione fra PD e i cespuglietti della sinistra alla sinistra del PD dopo le elezioni. Quindi siccome vincono le coalizioni e non i singoli partiti (e la sinistra sinistra farà lo stesso flop che ha fatto recentemente in Sicilia regalando l’isola a Musumeci & Co.) si aprirà un dibattito dopo che la sinistra nel suo insieme avrà clamorosamente perso le elezioni. Mi immagino in quale clima sereno e costruttivo si terrà il dibattito in cui i classici stracci saranno rimpiazzati da palle incatenate con l’unico risultato di uno scontro tutto autoreferenziale in cui i peggiori epiteti attuali saranno solo un vago ricordo. E intanto un Salvini agli interni (mamma mia, come siamo caduti in basso!) investirà tutti in fondi in lager per emigrati in attesa di affondare con le cannoniere i barconi in partenza dall’Africa. Spiegare ai colleghi esteri il “dibattito” cui noi della sinistra (quella vera, non quella dei parolai che inondano giornali e TV) quotidianamente assistiamo impotenti e imbufaliti è impossibile. Nulla di nuovo: “dum Romae consulitur Saguntum expugnatum”. Ora io mi domando: con che mezzi si può fare rendere conto agli elettori della stupidità di questi figuri, rappresentanti del famigerato “palazzo”? Il voto è certamente insufficiente. E quale è il “casus belli” di questi giorni (scusate: sto abbondando troppo nell’uso del manzoniano renziano latinorum)? L’articolo 18. Ora io vorrei interrogare tutti coloro che di questo argomento si riempiono la bocca per vedere cosa sanno di quanto succede in materia negli altri paesi dell EU. Sarebbe strabiliante ma nessuno dei conduttori “mozzarella” che vanno per la maggiore in TV ha il coraggio di porre loro  la domanda. E par dessus le marché abbiamo una versione del sindacato CGIL anni ’50 che ormai è ridiventata la famosa “cinghia di trasmissione” della sinistra sinistra di divittoriana memoria.  Saltano i conti dello stato faticosamente rimessi (molto parzialmente) in linea e si scaricano gli effetti sulle generazioni future? E chi se ne importa se questo porta qualche tessera in più? Evviva il senso si responsabilità di una Camusso che probabilmente ha contratto la stesso virus di Bersani. E intanto Fratoianni parla, parla, parla….
eìPS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

La carriera – 21 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Nel corso di una recente cena cui ho partecipato tre dei partecipanti erano professori universitari e il discorso è caduto sulle esperienze in politica. Uno è stato in passato parlamentare e un’altra ha rivestito un’importante carica locale lasciandola per decisione personale senza rimpianti. Tutti e tre però hanno concordato che avendo un retroterra culturale e professionale l’abbandono della politica militante non era un problema. Ecco questo non vale per una larga fetta dei parlamentari (soprattutto – ma non solo – della sinistra) che molto spesso sono modestissimi  funzionari di partito catapultati in parlamento non certo per meriti individuali ma per adesione alle correnti vincenti del momento. E lasciare le laute prebende dell stipendio parlamentare (e la ribalta parlamentare) per tornare alle limitate e grigie remunerazioni impiegatizie è una prospettiva che risulta inaccettabile. Tutti dovrebbero leggere i curricula (il più bello è quello di Di battista che ha “quasi” due lauree – in fondo basta iscriversi a una facoltà, pagare le tasse e dare un esame per avere “quasi” la sospiratissima laurea, magari presa a pagamento in qualche sconosciuta facoltà dell’Albania come il figlio di Bossi). Emblematica è la storia politica di Fratoianni riportata su Wikipedia (funzionario di partito, guarda caso) che ha militato in tempi diversi in vari partitini della sinistra fino a fondarne uno di recente e pronto a saltare su un altro vagone, ovviamente per nobilissimi motivi, non appena la cosa si renda necessaria, avendo sempre  come scopo ultimo sempre quello di mantenere il seggio. Naturalmente la sua “flessibilità” è solo proporzionale alla sua logorrea: un torrente in piena imbottita di parole e slogans e vuota di contenuti. Idem per Salvini (parlamentare europeo con lauto stipendio di Bruxelles mai presente in aula e che forse ritiene che Bruxelles si trovi in Siberia)  e molti altri. Ecco quello che emerge sempre più chiaramente è che la scissione a sinistra(e la lotta alla riforma costituzionale) alla fine ha come unico collante la paura di una mancata rielezione. E che importa a questi galantuomini se questo manda il paese in malora e lo regala alla destra reazionaria e xenofoba? Nulla: Roma val bene la sconfitta (oppure se si preferisce  Dieu et mon droit). Ecco è di fronte a questa spregiudicatezza e a questo egoistico cinismo (che fa ovviamente leva sull’ignoranza e inconsapevolezza dell’elettorato) che ascoltare le dichiarazioni che ogni giorno ci rifilano questi “padri della patria” e i cronisti d’accatto alla caccia di qualche argomento con cui giustificare la propria funzione, fa capire che l’Italia “sic stantibus rebus” è senza futuro. Va da sé che non è certo necessario essere professori universitari per meritare (e onorare!) un posto in parlamento ma la sicurezza di un qualche retroterra professionale non sarebbe comunque una garanzia di indipendenza del parlamentare?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard