Spigolature

La carriera – 21 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Nel corso di una recente cena cui ho partecipato tre dei partecipanti erano professori universitari e il discorso è caduto sulle esperienze in politica. Uno è stato in passato parlamentare e un’altra ha rivestito un’importante carica locale lasciandola per decisione personale senza rimpianti. Tutti e tre però hanno concordato che avendo un retroterra culturale e professionale l’abbandono della politica militante non era un problema. Ecco questo non vale per una larga fetta dei parlamentari (soprattutto – ma non solo – della sinistra) che molto spesso sono modestissimi  funzionari di partito catapultati in parlamento non certo per meriti individuali ma per adesione alle correnti vincenti del momento. E lasciare le laute prebende dell stipendio parlamentare (e la ribalta parlamentare) per tornare alle limitate e grigie remunerazioni impiegatizie è una prospettiva che risulta inaccettabile. Tutti dovrebbero leggere i curricula (il più bello è quello di Di battista che ha “quasi” due lauree – in fondo basta iscriversi a una facoltà, pagare le tasse e dare un esame per avere “quasi” la sospiratissima laurea, magari presa a pagamento in qualche sconosciuta facoltà dell’Albania come il figlio di Bossi). Emblematica è la storia politica di Fratoianni riportata su Wikipedia (funzionario di partito, guarda caso) che ha militato in tempi diversi in vari partitini della sinistra fino a fondarne uno di recente e pronto a saltare su un altro vagone, ovviamente per nobilissimi motivi, non appena la cosa si renda necessaria, avendo sempre  come scopo ultimo sempre quello di mantenere il seggio. Naturalmente la sua “flessibilità” è solo proporzionale alla sua logorrea: un torrente in piena imbottita di parole e slogans e vuota di contenuti. Idem per Salvini (parlamentare europeo con lauto stipendio di Bruxelles mai presente in aula e che forse ritiene che Bruxelles si trovi in Siberia)  e molti altri. Ecco quello che emerge sempre più chiaramente è che la scissione a sinistra(e la lotta alla riforma costituzionale) alla fine ha come unico collante la paura di una mancata rielezione. E che importa a questi galantuomini se questo manda il paese in malora e lo regala alla destra reazionaria e xenofoba? Nulla: Roma val bene la sconfitta (oppure se si preferisce  Dieu et mon droit). Ecco è di fronte a questa spregiudicatezza e a questo egoistico cinismo (che fa ovviamente leva sull’ignoranza e inconsapevolezza dell’elettorato) che ascoltare le dichiarazioni che ogni giorno ci rifilano questi “padri della patria” e i cronisti d’accatto alla caccia di qualche argomento con cui giustificare la propria funzione, fa capire che l’Italia “sic stantibus rebus” è senza futuro. Va da sé che non è certo necessario essere professori universitari per meritare (e onorare!) un posto in parlamento ma la sicurezza di un qualche retroterra professionale non sarebbe comunque una garanzia di indipendenza del parlamentare?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard
Spigolature

Il giornalista – 17 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Per qualche oscuro motivo è il campione dei giornalisti presenti al talk show della Gruber. Volto solo parzialmente sbarbato, postura leggermente inclinata, sguardo severo di chi sa di essere superiore, orientamento politico incerto, distribuisce a destra e a manca giudizi “impietosi” con la sicurezza di non essere mai contraddetto dalla conduttrice e di trovarsi – come si dice  – “nella sua manica”. Non ha idee specifiche ma è sempre “contro” qualunque sia l’interlocutore  che tratta in maniera supponente come chi “sa” sapendo che l’interlocutore “non sa” e deve essere istruito dopo che redarguito. Mai una volta che gli sia sentita una proposta; solo valutazioni negative e reprimende senza che sia dato di sapere quale è il metro (se esiste) di giudizio. E’ esattamente quello che si definirebbe il qualunquismo in campo giornalistico: giocare di rimando, non esporsi e guadagnarsi la prossima chiamata al talk show vivacchiando senza rischiare ma facendo la figura del saccente, come se ne avessimo bisogno. Ma – chiedo io – non sarebbe molto meglio avere come interlocutori regolari un Cazzullo un Folli, un Tranvalli?  Mmh: mi sa tanto che il motivo sia che questi giornalisti seri – a differenza del nostro – non sono interessati assolutamente a fare la foglia di fico della Gruber.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Bologna e il suo prefetto – 16 Novembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Dunque: una troupe di “striscia la notizia” viene avvicinata a Bologna nel “parco” della montagnola e le vengono offerte droga e armi. Al probabile rifiuto scatta l’aggressione con conseguente furto delle telecamere. Tutto regolare? Ebbene sì alla Montagnola come in piazza Verdi (e in altre zone degradate) nella tanto celebrata Bologna del buon vivere la fanno da padroni i malviventi da lunghissimo tempo. Una novità? Assolutamente no, come sanno tutti gli abitanti ormai abituati a evitare sopratutto di sera le succitate zone. E adesso il prefetto, con la rapidità del fulmine, dichiara che saranno prese le opportune misure (le dichiarazioni sono sempre rapide e ad effetto, le misure promesse molto meno!). E’ difficile sperare ma tant’è. Ma la domanda che si pone chiunque: forse che il nostro fino a ieri non sapeva? E se vi sono misure opportune cosa ha aspettato a prenderle visto che la cosa è da lungo risaputa da tutti? Ecco è questo che sconvolge, scoprire la “pigrizia” e l’indifferenza con cui le istituzioni si disinteressano di aree diventate off limits per i normali cittadini. Tornare su piazza Verdi è persino noioso ma questi tipi di problemi vanno affrontati con immediatezza manu militari  (e con questo intendo anche l’esercito!) e nel contempo vanno prese quelle misure di sviluppo del territorio che sole possono garantire nel lungo periodo la trasformazione auspicata. Ma hic et nunc  sono le misure repressive che vanno attuate senza se e senza ma e se qualche anima bella obietta – in cerca di facile notorietà e voti – ufficialmente in nome di un non meglio precisato motivo libertario (ricordo solo le puerili obiezioni della Frascaroli allo sgombero di edifici e locali abusivamente occupati – qualcuno si ricorda dell’aula V della facoltà di Scienze Politiche o del “collettivo Bartleby?) gli va ricordato che la libertà dei singoli ha come limite la difesa della libertà degli altri e che la libertà non contempla anche la libertà di delinquere. Insomma basta una volta per tutte, non vogliamo diventare come alcune ben note grandi città – soprattutto del continente americano – che in alcune loro zone hanno visto la rinuncia della legge a imporsi. Bologna non può diventare la  Chicago degli anni 30 (e anche adesso non è meglio).
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Polonia etc. – 14 Novembre 2017

7Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Le recenti vicende polacche, dove si mescolano, oscurantismo, razzismo, ignoranza, islamofobia, integralismo cattolico da medioevo  e tutto il ciarpame culturale  (manca solo la re-istituzione dell’inquisizione ma è solo questione di tempo) è la prova provata che certi paesi, che pure hanno provato sulla loro pelle il nazismo prima e il comunismo poi sono infestati da deficienti che però hanno il diritto di interferire con le politiche europee. Io mi vergogno all’idea di essere in compagnia di simili cialtroni, pronti a prendere i finanziamenti europei e fare poi uno sberleffo all’Europa quando si tratta di ottemperare alle sue regole. Che due sciamannati fratelli, i Kaczyński (uno dei quali per fortuna messo in condizione di non nuocere), possano influenzare un intero continente fa soltanto rabbrividire. Giusto per ricordare alcune delle mostruosità di una parte dei polacchi basterebbe ricordare la manifestazione contro l’islamismo tenutasi recentemente ai confini della nazione e la manifestazione di ieri intrisa di un bieco nazionalismo e reazione benedetta da quella “gentildonna” che risponde al nome Beata Szydło e che nella sua totale ignoranza ha dato del cretino a Macron (il bue che dà del cornuto all’asino). Ma vogliamo una volta per tutte espellere queste nazioni? E se qualcuno teme che cadano in braccio ai russi ben venga; finalmente capiranno sulla loro pelle quanto ignobili siano i loro sentimenti e stupide le loro prospettive politiche. Basta con Polonia, Ungheria e Repubblica ceca e aspettiamo anche il nuovo cancelliere reazionario Kurz dell’Austria. Ma forse bisognerebbe che fossero i paesi più sani (Italia, Francia, Germania e Spagna) a lasciare la UE e costituire fra loro una nuova unione non infettata da fascisti e integralisti. Un’utopia? Forse ma forse fra non tanto una prospettiva e infine una realtà. Lasciamo al loro destino queste nazioni infette  e vediamo cosa sono capaci di fare!
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

L’incubo – 12 Novembre 2017

7Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ho iniziato la lettura di Repubblica di ieri a letto e ho creduto di essere in preda a un incubo. Secondo il cronista Berlusconi dopo la vittoria alle elezioni diventerebbe primo ministro (!), alla cultura andrebbe Sgarbi (!!) e agli interni Salvini (!!!). Mi manca solo la Meloni (agli esteri ?) e poi praticamente possiamo vergognarci non dico di viaggiare in Europa ma anche in un paese del sesto mondo. Ben ricordo i sorrisetti quando mi presentavo in Europa come italiano vedendo che sulle labbra dei miei interlocutori inevitabilmente affiorava la frase “bunga bunga”. Visto le manifestazioni di supporto allo scimmiforme di Ostia, le proteste durante gli arresti dei camorristi a Napoli, gli applausi ai mafiosi in Sicilia etc. credo che veramente sia giunto il momento di cambiare aria e di chiedere asilo politico presso qualsiasi paese sia disposto ad accettarmi. Insomma se non la maggioranza una bella fetta del paese è fascista, ignorante, connivente con i malfattori e incapace di avere quel minimo di dignità che dovrebbe evitare di avere un pregiudicato come premier (non dimenticando i processi in corso e quelli vergognosamente prescritti a causa di una magistratura inefficiente quando non connivente). Niente da fare: l’alternativa è o una sinistra frantumata, imbelle e autoreferenziale capace solo di guardarsi l’ombelico, o un partito populista con degli ignoranti a capo, o un partito con un malfattore come “duce”. Senza scordare che Salvini è un razzista violento e Sgarbi un caratteriale capace solo di urlare e insultare (evviva la cultura!). Dopo avere letto le “notizie” ho tentato di rimettermi a dormire sperando di essere preda di incubi: in ogni caso sarebbero stati migliori della realtà.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Sexting – 11 Novembre 2017

7Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
La terribile (ripeto terribile) vicenda delle ragazzine che in età adolescenziale si sono scambiate su WhatsApp selfies a sfondo sessuale (la parola sexting – nonostante conosca bene l’inglese – l’ho imparata da poco) poi finite nel tritacarne della rete è emblematica di come gli esempi negativi vengano seguiti senza il minimo senso critico e della stupidità di certi adolescenti imbottiti di social networks. Già l’idea che fra compagne di classe ci si scambino foto osés mi lascia stupefatto non riuscendo a trovarne il minimo significato. Che cosa volevano dimostrare? E a che tipo di gioco credevano di giocare? La realtà è che i modelli che oggi impazzano in rete, in TV e sui giornali sono tutti conditi con forti componenti sessuali. Prendete un solo esempio per tutti, la cantante Shakira. Qualcuno ne apprezza le sole doti vocali e avrebbe lo stesso successo se la sua voce fosse trasmessa solo alla radio (penso con tenerezza a divi musicali del passato come Natalino – Natalino! chi oggi avrebbe il coraggio di un tale nome? –  Otto o Alberto – idem – Rabagliati)? La risposta è ovvia. Quindi il ragionamento è: la cantante ha successo per le pose provocanti, mi esercito in quel tipo di sport e quindi avrò successo! E Shakira non è che un esempio: tutte, ripeto tutte, le cantanti di successo (soprattutto americane)  – ma non solo – condiscono le loro esibizioni con abbondanti dosi di pose e vestiti provocanti. Dopo di che un pensiero va rivolto ai genitori di queste sventurate ragazzine. Che modelli hanno proposto alle loro figlie? Non sarà che sono loro i primi ad apprezzare Shakira  e le altre, infondendo nelle loro figlie la convinzione che se loro le apprezzano allora il modello da seguire è quello? E la scuola che sforzi ha fatto per far capire quali rischi la rete comporta e come vada usata con quella cautela che si adotterebbe per maneggiare un ordigno bellico?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Scimmiforme – 10 Novembre 2017

7Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Commentare il comportamento dell’energumeno scimmiforme che ha preso a testate un giornalista reo di fare domande sgradite sarebbe per le persone un minimo degne di questo nome sarebbe troppo facile. Più difficile è capire perché questi esseri non siano messi in grado di non nuocere. Ad esempio: quali provvedimenti giudiziari sono stati presi contro questo accolito di casa Pound? E’ stato incriminato? E perché non gli sono stati comminati un po’ di giorni in galera per tentato omicidio? E la legge costituzionale che impedisce la ricostituzione del partito fascista dove è finita? Ecco è questo che si domanda chi si illudeva (il passato è purtroppo d’obbligo) che la politica fosse il dibattito civile fra opinioni diverse aventi però tutte come prospettiva teorica il benessere dell’Italia e non solo l’interesse personale e la sopraffazione.  Ma quello di Ostia non è il gesto isolato di uno squilibrato che dopo un po’ di galera avrebbe necessità di un trattamento psicologico obbligatorio: no in quella vergognosa arena che è diventato Facebook (dove da tempo ha cancellato il mio account vergognandomi di essere potenzialmente accomunato a esseri subumani) ci sono decine di decerebrati che apprezzano il comportamento dello scimmiforme. Ecco, questi sono coloro che hanno il diritto di votare mentre per i “likes” inseriti in Facebook dovrebbero essere privati dei diritti civili e messi in condizione di non nuocere. Mi si intenda: lungi da me aspirare a impostazioni dello stato antidemocratiche ma le leggi democratiche che sono a fondamento del nostro stato di diritto sono oggi sfruttate per scopi che nulla hanno a che fare con quelli che erano i loro fini costitutivi. Insomma, sarebbe necessario che con metodi anche muscolari si ricordasse A TUTTI che l’Italia è nata dalle ceneri del fascismo e che le sue leggi andrebbero applicate con severità e non con quel lassismo che è interpretato come tacito consenso a pratiche antidemocratiche.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard