Spigolature

Piazza Verdi Bologna – 21 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali
https://kurvenal.wordpress.com/
Avrei dovuto scrivere il post relativo al concerto sinfonico di ieri sera. Ma prima ritengo indispensabile esprimere tutto il mio sdegno sulla situazione di Piazza Verdi. All’uscita dal concerto ieri, ore 22-30, nel porticato del Comunale vi era chi dormiva per terra,  persone mezzo (o totalmente) ubriache sedute sui gradini del teatro, spacciatori che si nascondevano dietro il reticolato che copre i lavori in corso, bottiglie e sporcizia in ogni dove della piazza, figuri chiaramente in attesa di “piazzare” una bicicletta, rubata, insomma una suburra che nulla aveva ad invidiare ai  quartieri più degradati di Bombay. E siamo in pieno centro di Bologna e con parecchi turisti stranieri che al loro ritorno racconteranno di come Bologna, la “rossa” Bologna, un tempo esempio di buon governo, è ridotta dall’insipienza, di comune, polizia, università e altri enti pubblici che dovrebbero presiedere al decoro e alla sicurezza dei cittadini (sì, perché è del tutto evidente che in un ambiente così degradato la piccola criminalità sguazza come un pesce nell’acqua)! Io veramente non so come esprimere il disgusto e la vergogna di essere cittadino di una città incapace di risolvere un problema che altrove sarebbe risolto nel giro di poche ore. Ma che ci stanno a fare sindaco, prefetto, questore e rettore se non sono capaci di gestire un piccolo, ripeto piccolo, problema di ordine pubblico? e non mi si racconti che gli studenti (o quelli che si definiscono tali) non sono colpevoli: hanno anche loro una parte, non piccola, nel degrado della piazza. E come capacitarsi che la situazione si protragga da anni. ripeto anni, senza che una misura un minimo efficace sia adottata. Nella piazza e sotto il porticato non un poliziotto, non un vigile, nessuno!! Basta, basta e basta e non si gridi alla libertà dei singoli: questa finisce dove conculca la libertà altrui. Avevo già dei dubbi, ma adesso ho una certezza: alle prossime comunali NON voterò, non potendo votare per un destra impresentabile ma anche per una sinistra, stupida, imbelle, incapace, inetta, distratta e disinteressata, tutta occupata  alle piccole, meschine beghe fra Critelli e Rizzo Nervo che dei reali problemi della città se ne fotte. Porca, porca miseria!
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard
Spigolature

Il pregiudicato e la stampa italiana – 20 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali  https://kurvenal.wordpress.com/
Ricevo quotidianamente dalla TPER una interessante rassegna stampa nella quale sono riportate – fra le altre cose – le prime pagine dei maggiori quotidiani. Ricevo anche gli articoli più importanti di Guardian, Times, SZ e FAZ. Ero curioso di vedere come la squallida comparsata del pregiudicato a Bruxelles sarebbe stata trattata. Inutile dire che sui giornali stranieri non ce n’è traccia, per carità di patria, visto che solo un’Italia senza il senso del ridicolo può presentare un simile figuro internazionalmente. Ma è la stampa italiana che ha dell’incredibile e soprattutto i telegiornali, tutti! Tralasciamo un fogliaccio ignobile come Libero che soltanto dei minorati mentali possono apprezzare. Ma facendo una media fra tutti gli altri giornali risulta che il nostro è stato – giustamente – ignorato da tutti e che solo la Merkel (prego ricordare come è stata definita dal pregiudicato: una… non ..ile. – mi vergogno persino a citarlo)  perché si è trovata davanti gli ha dato una sfuggevole stretta di mano, guardando da un’altra parte. Il suo discorso alla riunione del PPE è stato ignorato da tutti i leader e solo una platea ridotta di terze linee era presente. Ora se si legge “Il giornale” la sfuggevole stretta di mano è diventata un abbraccio e il discorsetto un trionfo.  Ma quello che è ancora più ignobile (si sa, “Il Giornale” è tutto fuorché un quotidiano credibile, posseduto dal pregiudicato,  guidato da un maschilista che si è rivelato tale ripetutamente in occasione della vicenda Weinstein – sorpassato solo dall’ex agente segreto Farina che ignobilmente scrive su Libero) è il tempo che i telegiornali italiani hanno dedicato al pregiudicato.  Ma stiamo scherzando?  Ma è possibile che un minimo di dignità professionale – cari dirigenti RAI – non impedisca a un pregiudicato di essere anche solo citato  dalla TV italiana? Ma ve la immaginate la BBC o l’ARD comportarsi in modo simile? E non mi si venga a dire che i miei posts sono troppo violenti: per queste cose io mi vergogno di essere troppo mite!
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Il piagnisteo – 18 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
E voilà: i pentastellati ricorrono al piagnisteo! “Siamo sotto attacco”grida con voce allarmata il giovin signore di pessime speranze “ma ci difenderemo!”soggiunge con il viso dell’arme. Una scena penosa in cui come al solito il bue dà del cornuto all’asino. Nulla di nuovo sotto il sole: in politica (per tutti, anche per chi si dichiara garantista!) gli avversari sono colpevoli al primo avviso di garanzia (che per i pentastellati in un passato ormai remotissimo avrebbe dovuto fare scattare l’espulsione….) e i propri accoliti innocenti per principio, con la magistratura politicizzata (ricorda qualcuno questa locuzione?) che cercherebbe di influire sui risultati delle prossime elezioni regionali e politiche. L’Italia è un paese senza speranza con un elettorato che vota “a prescindere” non con la testa ma con ogni altro organo, anche il più inverecondo. Ancora una volta M.Serra mi ha tolto la parola di bocca (sembra lo short di una nota fabbrica di divani!), per un post che volevo presentare oggi, ricordando come – a quanto pare – il nome di Berlusconi sulla scheda elettorale valga due milioni (avete letto bene, due milioni!) di voti, un figuro di cui con la condanna definitiva, le cene “eleganti”, le escorts, la Minetti in consiglio regionale, le condanne evitate con le prescrizioni (grazie magistratura inefficiente!), le amicizie “pericolose”, le società dalle origine quantomeno discutibili con cui ha costruito la propria fortuna etc.  ci si dovrebbe soltanto vergognare. E lo stesso dicasi di tutti gli altri partiti le cui performances hanno un impatto quasi insignificante sulle percentuali indicate dai sondaggi. Prendete uno come Salvini: come è possibile votare una partito razzista, xenofobo, becero con un leader la cui ignoranza è competitiva con quella del giovin signore, come la Lega, senza affogare nei conati di vomito? E che dire dell’elettorato pentastellato la cui ragion d’essere è solo l’antagonismo al PD alla pari di quello della sinistra estrema (vale sempre il vecchio detto di recidersi… per far rabbia alla moglie). E quello del PD che ormai non ne infila una giusta (fiducia sulla legge elettorale, opposizione a Visco etc.)? Non c’è speranza all’orizzonte: siamo figli di una storia disgraziata con un panorama politico ridicolmente frammentato e che si appresta a rimanere tale a causa dei ricatti dei partitini (vedasi Alfano).  Grazie a chi ha votato contro il referendum per mantenere l’Italia nel rango delle nazioni di serie B (e voglio essere magnanimo…).
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Ottobre: si manifesta! – 12 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Ero molto, ma molto preoccupato: possibile che gli studenti delle scuole medie superiori rinunciassero alla solita kermesse di ottobre nella quale saltare qualche giorno di scuola per manifestazioni le più disparate possibili? La mia ansia si è placata quando sono stato informato dalla TV che la farsa di questo anno riguardava la protesta per l’alternanza scuola-lavoro. Le motivazioni erano sempre quelle trite e ritrite come se i tempi per questi giovincelli di brutte speranze (come sempre una minoranza – gli altri si godono il bel sole ottobrino) si fossero fermati al 1968 (solo la bellezza di 50 anni fa!). “No allo sfruttamento del lavoro gratuito! No all’asservimento della scuola al capitale! No a un governo che sfrutta il lavoro minorile! etc. etc.” Forse questi ignoranti non sanno che avere in un’azienda uno studente è un costo perché se solo si vuole sperare che apprendano qualche cosa (anche solo capire i meccanismi produttivi da spettatori) è necessario addestrarli e questo costa. Questi ridicoli emuli in ritardo delle proteste dei loro genitori (se non nonni ormai, essendo passate due generazioni!) non riescono neppure a intuire che una qualsiasi esperienza di lavoro è un patrimonio culturale indispensabile alla formazione di un adulto ma soprattutto costituisce una presa di coscienza di quello che in un domani li aspetta quando dovranno combattere per ottenere quello che adesso rifiutano. Imbottiti di slogan, culturalmente carenti ma soprattutto forti del fatto che apparentemente qualsiasi protesta studentesca, anche la più scadente, riceve l’attenzione dei media (complice una TV che non informa ma fomenta) si esibiscono in un balletto che ha come unico scopo saltare qualche giorno di scuola quando il tempo è ancora bello e le incombenze scolastiche ancora lontane. Vorrei lanciare un toto-kermesse 2018: quale sarà la prossima scusa?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Rosatellum – 15 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/e.
Già l’idea che una legge elettorale debba chiamarsi con un nome che ricorda il “latinorum” di Renzo Tramaglino la dice lunga sul livello intellettuale e culturale dei nostri politici. In Francia a nessuno verrebbe in mente di chiamare una legge “Macronium” che suonerebbe come un nuovo composto da bomba atomica. Ma il problema non è la farsa del nome, il problema è che porre la fiducia su una legge elettorale vuol dire da un lato non avere nessuna maggioranza sicura (persino alla camera dei deputati dove i numeri dovrebbero offrire la sicurezza dell’approvazione) e dall’altro evitare qualsiasi dibattito per il dubbio che una serie di emendamenti votati a scrutinio segreto possano svuotare quello che è il suo scopo fondamentale: sbarrare la strada ai pentastellati (ammesso che questi ultimi rispettino poi i proclami di anni, ovvero nessuna coalizione, cosa di cui si può dubitare visti i voltafaccia ripetuti su comparsate in tv, riunioni in streaming, espulsione degli indagati etc. etc.).  Ma bloccare i populisti con un trabocchetto non risolve il problema fondamentale e soprattutto corre il rischio di essere un’arma a doppio taglio: saremo sommersi dai lamenti (purtroppo giustificati in questo caso) di elezioni di fatto truccate, di “vulnus” alla democrazia e tutto l’armamentario vittimistico di cui  Grillo & Co sono capaci. Non è con questi colpi di mano che ci si libera dei populisti, soprattutto se per farlo ci si deve alleare con il partito di un pregiudicato e con i razzisti di Salvini, avendo come ciliegina sulla torta una “perla” come quella di permettere a un altro impresentabile come Verdini di candidarsi al senato in un seggio estero. La sensazione è che ormai ci si trovi nel più basso livello della seconda repubblica con il leader del partito di maggioranza che per sopravvivere non esita a utilizzare tutti i sotterfugi possibili. Sono stato un “renziano” convinto e continuerò a votare PD perchè alla sua destra ci sono solo reazionari e alla sua sinistra una muta di assatanati preoccupati solo del proprio seggio con un figuro che per vedere cadere Renzi si venderebbe non solo la madre ma anche tutti i parenti,  ma ormai disilluso e consapevole che siamo comunque alla fine di un’era.  Ma con un presidente degli USA che manda in malora il pianeta e ehe potrebbe da un momento all’altro scatenare una catastrofe nucleare che cosa conta?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Battisti Cesare – 12 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

 Leggete anche il blog di recensioni musicali  https://kurvenal.wordpress.com/
Battisti Cesare (non quello della prima guerra mondiale) pare che finalmente sarà estradato in italia per scontare quella pena inflittagli da un tribunale e alla quale con incredibili appoggi di una sinistra d’accatto è riuscito a sfuggire. 36 (trentasei !) anni sono passati da quando questo “galantuomo” si è sottratto, fuggendo all’estero, alle patrie galere millantando una persecuzione che non c’è mai stata e gabbando fior di intellettuali sempre pronti a trasformarsi in portatori d’acqua di qualunque elemento “contro” in nome di una comune militanza, non importa se macchiata di sangue. Se si vuole citare qualcuno di questi decerebrati si può ricordare che persino l’ex-presidente francese Hollande andò a trovare il nostro in carcere! L’ultima parola non è detta, vista l’incredibile rete di complicità che lo circonda e solo quando l’aereo che dovrebbe riportarlo in patria sarà decollato potremo mettere la parola fine a questa vicenda ignobile. Anche perché questo figuro non ha mai dato segno di pentimento, mai una parola di ravvedimento per una militanza assassina, mai una parola di comprensione per le vittime, assumendo al contrario atteggiamenti stupidamente provocatori (come il brindisi dopo il recente rilascio) convinto di un’impunità che solo un presidente ormai fuori di testa –  Lula – (quello coinvolto in una squallida vicenda di corruzione) gli ha garantito. Aspettiamo questa volta fiduciosi che un presidente debolissimo (Temen è coinvolto in vicende certamente non esaltanti) abbia un rigurgito di dignità e redima il proprio paese da una vergogna internazionale.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Fratoianni – 10 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

 Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Mi sono (finalmente!) scollegato da Facebook dove ho avuto la disgrazia di ascoltare uno sproloquio di Fratoianni (come parlare di nulla per buoni 10 minuti) sul radioso futuro che attende la sinistra alla sinistra del PD. Io non so se questo figuro abbia il senso del ridicolo ma ne dubito assai e pare che nonostante la sua non giovanissima età abbia già dimenticato la selva di partitini della sinistra estrema che sono nati e morti nel giro di breve tempo. Chi ricorda il PSIUP (Partito Scomparso In Un Pomeriggio) di Vecchietti & Co  e tutte le varie, ridicole formazioni di cui Rizzo recentemente è stato l’alfiere? Praticamente solo Rizzo e qualche suo amico. Ecco adesso abbiamo MDP che si candida a fare vincere la destra per il gusto di impugnare la bandiera della sinistra “dura e pura”, quella del radioso “sol dell’avvenire” che – come si sa – costituirà l’avanguardia della masse operaie rivoluzionarie. Questi figuri hanno in testa solo slogans per gabbare i gonzi che li votano (i poveracci che soffrono e che si aggrappano alle utopie per scaricare le loro frustrazioni) al fine di garantirsi quel seggio parlamentare (ben remunerato) e i relativi emolumenti incuranti del fatto che la destra al potere peggiorerà – se mai possibile – la condizione di quel pugno di elettori che li votano. Nessun interesse verso i poveri cristi che soffriranno più di quanto non facciano ora (ma che ovviamente faranno la rivoluzione prima o poi – al 3% …) nel contesto di un delirio solipsistico e  autoreferenziale. Di questi “personaggetti” (chiarissimamente in mala fede) ce n’è un pugno ben definito contornato da alcuni senatori ormai fuori di testa capeggiati dallo stordito Bersani e dall’astioso D’Alema il cui unico scopo nella vita è quello della sua affermazione personale e della sconfitta di Renzi. E poi ci meravigliamo che i pentastellati – secondo i sondaggi – siano al 28%? Con questa sinistra si può solo perdere, perdere, perdere e poi lamentarsi in attesa del prossimo frazionismo che darà luogo agli ennesimi partitini del nulla. Chi scrive è ben conscio dei limiti del PD e di Renzi ma la protesta sterile ha qualche senso e soprattutto è in grado di produrre qualche risultato pratico? Si accettano commenti (almeno nel blog non si ha quel fenomeno “trash” dell’insulto a buon mercato).
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard