Spigolature

Fratoianni – 10 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

 Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Mi sono (finalmente!) scollegato da Facebook dove ho avuto la disgrazia di ascoltare uno sproloquio di Fratoianni (come parlare di nulla per buoni 10 minuti) sul radioso futuro che attende la sinistra alla sinistra del PD. Io non so se questo figuro abbia il senso del ridicolo ma ne dubito assai e pare che nonostante la sua non giovanissima età abbia già dimenticato la selva di partitini della sinistra estrema che sono nati e morti nel giro di breve tempo. Chi ricorda il PSIUP (Partito Scomparso In Un Pomeriggio) di Vecchietti & Co  e tutte le varie, ridicole formazioni di cui Rizzo recentemente è stato l’alfiere? Praticamente solo Rizzo e qualche suo amico. Ecco adesso abbiamo MDP che si candida a fare vincere la destra per il gusto di impugnare la bandiera della sinistra “dura e pura”, quella del radioso “sol dell’avvenire” che – come si sa – costituirà l’avanguardia della masse operaie rivoluzionarie. Questi figuri hanno in testa solo slogans per gabbare i gonzi che li votano (i poveracci che soffrono e che si aggrappano alle utopie per scaricare le loro frustrazioni) al fine di garantirsi quel seggio parlamentare (ben remunerato) e i relativi emolumenti incuranti del fatto che la destra al potere peggiorerà – se mai possibile – la condizione di quel pugno di elettori che li votano. Nessun interesse verso i poveri cristi che soffriranno più di quanto non facciano ora (ma che ovviamente faranno la rivoluzione prima o poi – al 3% …) nel contesto di un delirio solipsistico e  autoreferenziale. Di questi “personaggetti” (chiarissimamente in mala fede) ce n’è un pugno ben definito contornato da alcuni senatori ormai fuori di testa capeggiati dallo stordito Bersani e dall’astioso D’Alema il cui unico scopo nella vita è quello della sua affermazione personale e della sconfitta di Renzi. E poi ci meravigliamo che i pentastellati – secondo i sondaggi – siano al 28%? Con questa sinistra si può solo perdere, perdere, perdere e poi lamentarsi in attesa del prossimo frazionismo che darà luogo agli ennesimi partitini del nulla. Chi scrive è ben conscio dei limiti del PD e di Renzi ma la protesta sterile ha qualche senso e soprattutto è in grado di produrre qualche risultato pratico? Si accettano commenti (almeno nel blog non si ha quel fenomeno “trash” dell’insulto a buon mercato).
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

7 thoughts on “Fratoianni – 10 Ottobre 2017

  1. andrea bassoli ha detto:

    Viva il ritorno del blog!!!!!!!!!
    Sono d’accordo su tutto o quasi. Ma resta il problema che in Italia sarebbe auspicabile ci fosse un partito di sinistra o di centro sinistra moderno e pronto a governare come in altri paesi in Europa.
    Purtroppo il PD è solo sedicente di sinistra….

    Mi piace

    • Può ben essere che il PD sia di sinistra solo a parole. Ma il primo obiettivo deve essere battere la destra e per fare questo ci vuole unità. In una formazione unita c’è sempre spazio per un dibattito, anche serrato interno, rispettando però le regole democratiche della maggioranza, come accadeva nel PCI. Non è il caso di Fratoianni & Co. che non riuscendo a imporre le loro visioni ottengono il risultato di favorire Berlusconi & Co. Renzi – piaccia o no – alle primarie di partito ha ottenuto una maggioranza schiacciante e non ci si può comportare come quei bambini che non riuscendo a vincere una partita si portano via il pallone. La somma di questi partitucoli – a meno che non si scindano ancora (tipica malattia dell’estremismo) – è valutata intorno al 5%, quanto basta per non contare nulla se non a soddisfare le istanze velleitarie di chi li vota convinti che stia per spuntare una nuova radiosa alba per le masse operaie. E non ne sono convinti di certo i leaders di queste ridicole formazioni che hanno come unico scopo, frastornare i deboli cervelli dei votanti, mantenere il seggio in parlamento e fare la guerra per motivi personali a Renzi, capeggiati da un vecchietto astioso e supponente di nome D’Alema. Se si vuole veramente fare emergere le proprie istanze ci si deve aggregare a una formazione forte e al suo interno tentare di convincere e/o imporre le proprie visioni. Le piccole faide personali possono solo regalare il paese ai populisti, ai razzisti etc.

      Mi piace

  2. Roberto Barilli ha detto:

    meno male che è rispuntato il Blog!
    Sì, meno male perché, come ci dice anche il prof., è un luogo di accesi scontri (quando ci sono….) ma almeno tutti condotti in maniera civile (non lo scrivo in maiuscolo perché si dice sia ineducato!).
    Intanto d’accordo su tutta la linea: inesistenza di una qualsiasi possibilità di incidere in formazioni alla MDP e, quello che è peggio, tragico coinvolgimento delle persone comuni che in buona fede lo voteranno e che non ne ricaveranno alcunché in soldoni, come si dice.
    Un personaggio emblematico di questa cultura eternamente perdente? Turigliatto e abbiamo detto tutto!
    Perché sarà pure vero che il PD a trazione renziana non è il massimo del meglio (il massimo del meglio sarebbe un mio partito personale con leader Roberto Barilli….) ma il panorama offre in giro il peggio.
    Siccome nella vita bisogna pur sempre fare delle scelte soppesando i pro e i contro nelle varie situazioni mi sembra che nel comparto ‘politica’ il PD distribuisca le carte migliori.

    Mi piace

  3. andrea bassoli ha detto:

    Sarò vecchio, sarò nostalgico,ma nel vecchio centro sinistra c’erano due formazioni (fra altre) dichiaratamente di centro e di sinistra: la DC e il PSI. Quest’ultimo battagliava costantemente con la prima talvolta vincendo (con la forza delle idee o con quella derivante dalla rendita di posizione guadagnata sul campo), molte volte perdendo.
    Mai nessuno si sognava di dire “la maggioranza ce l’ho io QUINDI ti devi adeguare.
    Questo è il male nato con il PD (un po’ con Veltroni, molto con Renzi): avere la supposizione di tenere all’interno chiunque sia di centro sinistra rimandando il dibattito tra queste due anime solo al congresso (e abbiamo visto che tipo di congresso sia). Questa logica porta ad avere un governo interamente centrista o un governo maggiormente di sinistra.
    Invece di un unico partito della nazione con vocazione maggioritaria sarebbe stato meglio una federazione delle due forze principali che hanno dato vita al PD.
    Sono consapevole che a queste mie esigenze/opinioni non risponde certamente un partitello del 3/5% e in ciò sono completamente d’accordo col prof.

    Mi piace

  4. andrea bassoli ha detto:

    Mi rendo conto che non ho concluso il discorso (e magari si potesse concludere in tutta fretta con due parole…): la mia opinione, insomma, è che tutto quello che nasce all’interno del centro-sinistra, con una vocazione competitiva, ma non alternativa al Pd, può essere utile.
    Mi sembra di essere anch’io come Bertoldo un po’ troppo brusco e certo nelle mie idee; resto, comunque, pronto a leggerne e aperto a discuterne altre.

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...