Spigolature

Carletto – 31 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali
https://kurvenal.wordpress.com/
Carletto Puidgemont e alcuni dei suoi goliardici ministri si sono rivelati quello che sono:  dei birichini di periferia che dopo avere combinato una marachella si nascondono alla mamma che vorrebbe punirli. La presunta statura eroica del ribelle decade a quella di ladruncolo di periferia, a leone spelacchiato, ad arruffapopolo che scopre troppo tardi che la goliardata di cui é stato protagonista gli è sfuggita di mano, emulo di una sorta di Cetto Laqualunque che ha promesso a una minoranza di sciamannati quello che non poteva mantenere. Non escluderei che questa fine ingloriosa sia stata favorita dal governo spagnolo che così facendo ottiene il doppio risultato di evitare una cattura imbarazzante e di mostrare di quale pasta sia fatto Carletto. E sarà interessante vedere come gestirà la cosa il governo di Bruxelles alle prese con il secessionismo fiammingo. Per gli esagitati catalani della secessione ad ogni costo si profila un „rude awakening“ che ricorda quello dei secessionisti leghisti del nord in Italia, con i loro grotteschi riti delle ampolle alle sorgenti del Po e le adunate “oceaniche” delle camicie verdi a Pontida (mentre le faine interne – fra cui i figli del senatur – dilapidavano a scopo personale i fondi del partito in diamanti e amenità varie), così determinati nella loro ferrea volontà da seguire oggi un Salvini qualunque che mendica voti fra i „terun“ della Sicilia. Che la maggioranza dei cittadini votino col „cuore“ (lectio difficilior) ma in realtà con organi meno nobili ė un fatto che ritrova nella penosa vicenda catalana la sua ennesima conferma. In fondo Carletto con la sua „fuitina“ ci permette di assistere a quella che è ormai una telenovela: si aspettano con impazienza le prossime puntate.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard
Spigolature

Catalogna – 29 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali
https://kurvenal.wordpress.com/
Diceva Altiero Spinelli che “il nazionalismo è la peggiore malattia dei popoli” (cito a memoria – posso sbagliare la frase ma questo è certamente il succo del suo pensiero).  L‘ europa delle piccole patrie (ovviamente intrise di quel „petty“ egoismo che ne è il fondamento costitutivo) è oggi rappresentata dalla Catalogna, dove una piccola maggioranza (?) rumorosa e decerebrata, totalmente ignorante delle conseguenze di una secessione (dice nulla la Brexit che ormai la maggioranza degli inglesi rimpiange?), dominata dalla passione, in preda a un delirio di onnipotenza, pretende di farsi nazione. Naturalmente il legittimo governo spagnolo, appoggiato da tutti i governi europei, reagisce secondo la legge ma la tragedia è inevitabile, grazie a un gruppo dirigente catalano massimalista e incapace di arginare una valanga che lui stesso ha provocato. Della tragedia del nazionalismo l‘europa ha sofferto nel XX secolo con quella catastrofe che ormai i cinquantenni dirigenti catalani paiono avere dimenticato come se si trattasse di storia trapassata mentre le sue dirette consequenze sono ancora alla base della nostra esistenza. Guardare in TV orde di sciamannati osannanti per una indipendenza che per il loro stesso vantaggio si spera sia solo una malattia temporanea è la negazione di qualsiasi razionalità, un incubo il cui risveglio sarà in ogni caso dolorosamente lungo e travagliato. Per chi come me si è illuso che un‘europa unificata fosse l‘inevitabile sbocco del secondo conflitto mondiale questi nazionalismi sono il segno di una sconfitta ideologica del razionalismo a favore di passioni e pulsioni che non lasciano nessuno spazio alle speranze di un futuro migliore. E non è un bel vedere.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Torino – 28 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali
https://kurvenal.wordpress.com/
Io non so se possa essere vero, ma secondo quanto riportano i giornali un alto funzionario del comune di Torino intercettato si è speso per ottenere la cancellazione di una multa di 25 (venticinque, avete letto bene!) euro comminata a un suo conoscente. Le dimissioni presentate paiono confermare la cosa e al di là della grottesca vicenda sarebbe opportuno sottoporre sindaca e funzionario a un test di QI: per la prima volta nella storia si avrebbe come risultato un numero negativo! Ma la storia la dice lunga sul delirio di onnipotenza e di spregio delle regole che valgono per i comuni mortali da parte di coloro che si considerano „e legibus soluti“.  Sarebbe anche interessante avere una fotografia e un CV del personaggio che ha chiesto al funzionario di intervenire, una persona che apparentemente trova difficoltà a pagare l‘astronomica cifra e che quindi dovrebbe essere aiutata dai servizi sociali per una condizione di indigenza assoluta. Penso che probabilmente ci si troverebbe in presenza di chi, solo per il fatto di avere accesso al funzionario e di potere richiedere il suo intervento, certamente appartiene a una classe sociale tutt‘altro che disagiata ma che non pago di questo privilegio pretende di evitare una sanzione ridicolmente irrisoria. Al suo posto mi vergognerei solo a pensare di trovarmi in quella situazione e alla vergogna che proverei se il funzionario, facendo il suo dovere, rispondesse con un secco e sdegnato diniego alla mia richiesta. Ecco sono questi i personaggi che vorremmo non vedere più in circolazione e che in ogni caso dovrebbero preventivamente essere esclusi dai posti di responsabilità pubblica. Sognare, in fondo, non costa nulla..
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Pensioni – 27 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali  https://kurvenal.wordpress.com/
Sono perfettamente consapevole che esistono attività “usuranti” (che brutto termine, sembra che si parli di un pezzo meccanico!)  e che coloro che le svolgono hanno pieno diritto a un pensionamento dignitoso e in tempi certi e accelerati (ma la cosa è già prevista nell’ordinamento attuale). Ma che dire di tutti gli altri, ad esempio degli impiegati che di usura (del lavoro, si intende) certamente non soffrono? Pare che per questa e altre consimili categorie la pensione sia il raggiungimento di una sorta di “nirvana”, il fine ultimo dell’esistenza, l’approdo sospirato dopo un lavoro che si è odiato e di cui ci si libera come di un fardello insostenibile (a proposito di etica dl lavoro…). E così una legge dello stato, nel momento in cui ci si avvicina alla sua entrata in vigore (per quanto ne concerne gli effetti) viene subito osteggiata da quei rappresentanti della legalità a senso unico che sono i sindacati, per accattare un po’ di iscrizioni che ne giustifichino l’esistenza. Se non è corporativismo questo… Ma vogliamo accettare o no che proprio grazie alle migliorate condizioni di vita nel nostro continente si vive più a lungo? E che se continua questo (auspicabile) trend avremo in un futuro non lontano un’aspettativa media di vita che rispetto all’attuale sarà del 20% superiore? E che facciamo: un popolo di pensionati con un numero di persone in attività lavorativa sempre percentualmente minore?  (E con tanti saluti ai decerebrati alla Salvini che non capisce che una parte significativa delle attuali pensioni sono – e saranno –  proprio garantite da quella fetta di popolazione straniera che vorrebbe espellere?) E che dire di un governo che è incapace di dire la verità, ovvero che le leggi si rispettano senza mettere per l’ennesima volta la sordina a una delle poche persone serie in circolazione nelle istituzioni, ovvero  il presidente dell’INPS Tito Boeri? Ovviamente ci sarà il solito tira-e-molla fino alle politiche del 2018: saranno poi … amari del centro destra. Un futuro non esaltante (pessimo eufemismo).
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Via Petroni Bologna – 26 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali
https://kurvenal.wordpress.com/
Una breve aggiunta al mio post “Piazza Verdi“: io vorrei chiedere a tutti gli enti che dovrebbero garantire l’ordine pubblico se mai sono passati la sera in via Petroni a Bologna e rispondere al quesito “gli abitanti della zona sono cittadini di serie C?”.  Via Petroni è solo il prolungamento dello schifo (ripeto SCHIFO – tutto il giorno pullula di spacciatori) di piazza Verdi nel disinteresse complice di  autorità imbelli che disonorano la loro divisa (se la portano, ma la cosa vale anche per gli amministratori locali). Ricordare cosa offre lo spettacolo della strada sarebbe inutile: è proprio il fatto che è a tutti noto a rendere insopportabile la situazione. Non un poliziotto, non un vigile urbano (per carità il servizio notturno è riservato a ventenni nati il 29 di Febbraio, gli altri preferiscono la scrivania e il calduccio dell’ufficio…), nessun segno di repressione e/o prevenzione: il massimo dei provvedimenti è consistito nel sanzionare un rivenditore che ha sgarrato con gli orari, ben sapendo che aggirare questi vincoli è roba da bambini dell’asilo. E le lettere che regolarmente giungono ai giornali da parte di cittadini disperati e esasperati sono la tipica “vox clamantis in deserto”.  E al sindaco vorrei porre una domanda: cosa si aspetta il PD dalle prossime elezioni se l’unico aspetto che è sembrato interessare gli inquilini del “palazzo” è stata la diatriba Critelli-Rizzo Nervo che al 90% dei cittadini è totalmente estranea e ignota? Ma possibile che alla fine sia necessario sperare nella mano forte di un esponente dell’opposizione (orrore)?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

Lotito – 26 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali
https://kurvenal.wordpress.com/
Commentare i deficienti (ma meglio sarebbe dire criminali decerebrati) che chissà come hanno riso confezionando lo sciagurato fotomontaggio di Anne Frank, ignorando non solo la tragedia di questa ragazzina simbolo ma la immane tragedia che ha travolto il mondo nella prima metà del XX secolo, sarebbe ripetere quanto si trova scritto su tutti i giornali. Ma è su un altro figuro che vorrei fare un piccolo commento. Con quei provvedimenti che lasciano il tempo che trovano (la chiusura di una curva per cori razzisti – ma perché anziché questo pannicello caldo, facilmente aggirabile con la complicità del presidente della Lazio che con un “éscamotage” ha permesso ai fascisti di entrare allo stadio al prezzo di un euro laddove avrebbero dovuto essere banditi, non si multa a suon di milioni la società, mettendo insomma mano al portafoglio di lor signori) non si ottiene nulla e non si mettono a tacere una volta per tutte i fascisti che infestano gli stadi. Per capire di quali “personaggi” si tratta basterebbe ricorda “Genny ‘a carogna” coinvolto poi in traffici illeciti – a riprova della “statura” del personaggio come peraltro tutti i suoi simili che altro non sono che delinquenti. Ma insomma, esistono o no leggi in grado di stroncare questo malaffare? E che dire di Lotito che per cercare di nascondere il proprio comportamento vergognoso è “andato a fare la sceneggiata” alla sinagoga di Roma? Con presidenti di questo “spessore” è del tutto inutile auspicare una bonifica degli stadi se i primi a essere i responsabili e i sostenitori degli antisemiti sono proprio loro. Quando ero ragazzino sono andato allo stadio, non esistevano curve riservate, i cori razzisti non venivano mai intonati, e l’atmosfera era quella di una kermesse per famiglie. Oggi le tifoserie estremiste (esistono anche quelle cui interessa il calcio) sono composte di figuri che hanno come unico scopo quello di menare le mani e la loro indole delinquenziale è comprovata dal comunicato che la “tifoseria” laziale ha emesso un comunicato in cui c’è di tutto ma non scuse. Ma per esempio: perché non si chiede ai presidenti di sostenere le spese per l’ordine pubblico durante le partite di calcio? Forse che queste sono un servizio pubblico? Forse a fronte di questa decisione sciagurati come Lotito o rinsavirebbero (improbabile) oppure passerebbero la mano a persone più degne. Ma in ogni caso basta!
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard
Spigolature

“Referendum” lega – 23 Ottobre 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali
https://kurvenal.wordpress.com/
Evviva il trionfo dell’egoismo! Senza “menarla” troppo l’unico vero scopo di queste buffonate (perchè non mi è chiaro cosa sia un referendum d’ “opinione” – non bastava allora un “opinion poll” molto meno costoso?) è stata la speranza (spero immediatamente frustrata – fino alla vittoria del centrodestra nelle prossime politiche, come sembra più che probabile) di sfilare un po’ di soldi al governo centrale in nome di un anti-solidarismo che è ormai imperante ovunque. Mentre la Vandea italiana (il solito Veneto, orfano dei dogi..) ha come sempre dimostrato la propria tradizionale e incurabile grettezza, penso che ci sia solo da consolarsi pensando che almeno la Lombardia (e in particolare Milano) ha dato al leghista “Bobo” Maroni un bello schiaffo con un “turn-out” ai seggi ridicolmente basso. Inutile sottolineare che ancora una volta i più retrivi in questa regione sono stati gli abitanti delle valli, ovvero gli ignoranti che non riescono ad adeguarsi a una storia che non capiscono, essendo il loro credo solo quello di Mammona, traditi da un quesito che suonava come “volete più soldi?” eaggiungo io – “chissenefrega degli altri?”. Ma al di là della sconsolata osservazione di questi fenomeni balza agli occhi anche l’insipienza di quegli amministratori che hanno pensato di fare una furbata con il voto elettronico (ma di quali consulenti si avvalgono?). Su questo tema, sulla impossibilità di garantire la segretezza e l’affidabilità del voto elettronico c’è una larga messe di articoli scientifici che anche a un impreparato dimostrano come allo stato dell’arte il voto elettronico sia un’utopia. Non che non sia teoricamente possibile ma come noto al di là dei possibili “virus” che possono infettare i computers addetti alla gestione (in buona parte eliminabili), ciò che non è eliminabile al momento sono le “weaknesses” delle trasmissioni.  Basterebbe ricordare i precedenti illustri come il voto che sconfisse Al Gore. Forse gli unici che potranno gioire di questa kermesse della stupidità sono le scuole che riceveranno i tablets. Bisogna consolarsi con questo, e non è molto.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Standard