Spigolature

Università e internazionalizzazione – 3 Settembre 2017

Non profit bannerNon profit banner

 

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
L’internazionalizzazione delle università è un concetto sacrosanto ma la realtà operativa è ben diversa. Innanzitutto va distinto il concetto di internazionalizzazione da quello di Erasmus. Nell’ultimo caso si tratta di studenti che vengono a seguire uno o più corsi restando però incardinati nella loro università di origine. Nel primo caso invece si tratta di studenti che si iscrivono ai corsi universitari in Italia. Questi ultimi provengono molto spesso da paesi del terzo mondo (Pakistan, Iran, Egitto, India, Cina etc. – come università non abbiamo un sex-appeal da richiamare studenti europei o americani…) e che ottengono il permesso di soggiorno quando i corsi del primo semestre (di cui debbono dare l’esame) sono già terminati!  Molto spesso il loro livello di inglese è del tutto insufficiente (ma questo è anche un tragico problema di molti docenti…) e la loro preparazione si fonda sul concetto di “crediti” una misura della conoscenza del tutto evanescente dal momento che non è assolutamente uniforme e valutabile. Nel caso delle materie scientifiche poi (e in particolare nei corsi magistrali, chiamati spesso come “+2”) i contenuti dei corsi che hanno frequentato nei loro paesi di origine e che dovrebbero essere propedeutici a quelli seguiti in Italia sono spesso del tutto diversi da quelli equivalenti italiani cosicché si trovano completamente spaesati e con risultati ovviamente prevedibili. (Non dimentichiamo che in Italia – ma non solo – vi è l’anomalia che i corsi sono definiti solo in base al nome e che i contenuti sono a totale discrezione – spesso arbitrio – dei docenti senza alcuna reale verifica della qualità dell’insegnamento impartito. Una anomalia inaccettabile contro la quale mi sono da decenni battuto, senza alcun risultato.  Ad esempio in una università del sud un docente di calcolatori elettronici insegnava fino a qualche anno fa l’architettura di un computer da museo, l’IBM 360, un cimelio degli anni ’70. Studiare e aggiornarsi costa fatica…).  A quel punto si pone il dilemma al docente se operare con i criteri classici di valutazione e quindi prevedere una bocciatura generalizzata (con ovvie ricadute in termini di validità dei corsi) oppure concedere promozioni che però quasi sempre contrastano con la deontologia del docente stesso. Gli esempi in materia si sprecano e alcuni casi hanno avuto risvolti persino esilaranti. Una “devil alternative” che è l’argomento costante delle riunioni dei docenti. Si verifica poi anche il caso che lo stesso corso di studi sia tenuto sia in italiano che in inglese con il risultato che gli studenti dei due corsi, se giungono faticosamente alla fine del percorso formativo, ottengono lo stesso titolo ma con sforzi e conoscenze del tutto disuniformi: una chiara ingiustizia. Quindi internazionalizzazione sì ma non allo sbaraglio come oggi succede.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

One thought on “Università e internazionalizzazione – 3 Settembre 2017

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Caro Professore, mi pare che “allo sbaraglio” non indichi solo la situazione delle nostere Università, ma di tutto il Paese. Vogliamo parlare delle Scuola Primaria, ormai in moltissimi quartieri unico strumento di “integrazione” ( e babysitteraggio?).
    Eppure negli anni ’70/’80 primeggiava in tutte le classifiche mondiali. Le “basi” si creano lì.
    Ma quando il “buon cuore” – più o meno interessato – deve avere la meglio…

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...