Spigolature

Corea del nord – 29 Agosto 2017

Non profit bannerNon profit banner

 

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Se non fosse che la situazione é drammatica l’ennesima convocazione del consiglio di sicurezza dell’ONU potrebbe essere l’oggetto di una farsa del tipo “vieni avanti cretino”. Il grasso ragazzone dalla capigliatura improbabile lancia un missile sopra il Giappone (e se per sbaglio fosse caduto in territorio giapponese? I missili non sono mica infallibili!)  e il comsiglio di siurezza si riunisce per non decidere nulla, sopraffatto dai veti incrociati, capace solo di ridicole prese di posizione di cui il Kim si fa un baffo. Ma i dollari per costruire i suoi missili da dove li prende? Dalla Cina che ha aumentato l’interscambio commerciale!  E mentre una mariometta dal ciuffo rosso promette quel fuoco e fiamme che non si può permettere, il ragazzotto minaccia il mondo impumito. Ma chi ha permesso, aiutato, supportato Kim? Chi gli ha permesso di costruire un arsenale nucleare? Chi gli ha fornito la tecnologia? La Cina che a parole lo contrasta e nei fatti lo sostiene. Fino a quando il cretino dal ciuffo rosso dopo un twit non premerà il bottone nucleare  prima di andare a giocare a golf?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

3 thoughts on “Corea del nord – 29 Agosto 2017

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Più che giusto e condivisibile…
    (Sto ascoltando la Nona da Furtw(ae)ngler – mi scuso, senza dieresi… – un breve momento di pace, godimento e serenità… Cosa saremmo senza Frau Musika ?)

    PS: Ho una cara amica coreana che mi assicura che loro, in patria, non sono preoccupati, o almeno non lo è la cosiddetta upperclass: tutto un bluff.

    Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Speriamo sia così: è evidente che il dittatore coreano sia solo la pedina di un gioco più ampio e che durerà fino a quando ad altri e ben più “attrezzati” converrà che duri. E’ già successo molte altre volte. Speriamo bene.
    La Cina può fare quello che vuole, ma fino ad ora il controllo delle rotte commerciali dell’ intero pianeta ce lo ha l’ “Impero” ( è proprio il caso di dirlo, il controllo delle vie di traffico è la prima caratteristica di un impero…) statunitense . E la Cina non è uno staterello africano qualsiasi: ha alle sue spalle una cultura millenaria che non è certo acqua fresca.Non si farà trascinare in ciò che non le conviene, alla fine di tutto. La Cina senza export imploderebbe immediatamente.
    La narrazione mediatica nulla può contro le sostanziali caratteristiche della geopolitica.

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...