Spigolature

Giornali e tablets – 15 Agosto 2017

Non profit bannerNon profit banner

 

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
La tecnologia ci permette ora di leggere i quotidiani italiani all’estero non appena “sfornati”. Ricordo con un po’ di nostalgia i tempi nei quali, vivendo a Londra, mi recavo alle 5 alla stazione di Victoria sperando che fossero arrivati, qualche volta deluso da ritardi, scioperi etc. Ma la certezza della disponibilità ha come contrappasso la diversa modalità di lettura. Il tablet porta a scorrere in fretta pagine e pagine di notizie spesso di bassa qualità alla ricerca di qualche spunto significativo che viene talvolta trascurato dalla velocità di accesso. I giornali di oggi (fatto salvo “Il foglio”) grondano di notizie tutte messe in fila quasi a stordire il lettore, e poiché la storia quotidiana non abbonda di fatti mirabolanti si riempiono le pagine di commenti di esperti “fai da te” alla ricerca di un barlume di effimera notorietà. Nel mio campo professionale – i computers – leggo costantemente notizie del tutto imprecise, spesso taroccate, prodotte da giornalisti esperti improvvisati, il che mi porta a pensare che lo stesso dilettantismo si insinui in tutti i campi e quindi anche in quelli in cui sono meno competente e dovrei quindi fidarmi di quanto leggo. Ecco, vorrei che i giornali diminuissero drasticamente la quantità a favore della qualità e che la notizia proposta un giorno come scoop non fosse dimenticata il giorno dopo nella spasmodica ricerca di un nuovo scoop. Per certi aspetti ho nostalgia dei tempi in cui il Times di Londra aveva in prima pagina gli annunci economici e l’ “understatement” portava ad annunciare nel 1939 la dichiarazione di guerra alla Germania come articolo di spalla! Ma giornalismo d’assalto (non dimenticherò mai quando Feltri incitava i giornalisti del Giornale a essere “più cazzuti”, esempio di eleganza e professionalità) e tablets hanno trasformato l’informazione in “materiale a perdere”, marasma nel quale sguazzano i piragna (il tablet non permette la cedilla sulla “n”!)  che infestano la politica attuale. Insomma vorrei una rinascita del giornalismo,serio ma si tratta di illusioni ferragostante ovviamente senza speranza.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

One thought on “Giornali e tablets – 15 Agosto 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    (Impostazioni-generali-aggiungi tastiera-spagnolo …; Piraña).
    Anch’io leggo esclusivamente con il tablet e l’abbonamento al Corriere mi ha convinto che è professionalmente migliore di Repubblica.
    Quest’ultima ha dalla sua la grafica e quindi una migliore leggibilità
    Riguardo ai contenuti, particolarmente quelli estivi, si deve tenere conto che le aspettative di un prof. Neri o magari di una signora Marcucci (cito a caso…..) sono nettamente fuori target per un normale quotidiano anche se in genere quesi ‘coprono’ una bella porzione di quella che potremmo definire il cittadino- tipo.
    Di più penso sia difficile ottenere: lo leggerebbero in pochini …..

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...