Spigolature

Perdenti o morte – 24 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
La politica italiana vista dalle nevi del Monte Rosa sembra appartenere a un altro pianeta e i politici che si dimenano sembrano dei piccoli yeti che non meriterebbero nessuna attenzione. Ma quanto a idiozie la sinistra estrema non ha competitors. Pisapia, uomo di lungo corso e di buon senso, ha detto quello che anche un decerebrato affermerebbe: si vince solo se uniti. E la risposta a questa banalissima affermazione è stata una levata di scudi con non troppo velate accuse di compromesso con il nemico. Berlusconi? no. Salvini? no. Meloni? no. Il nemico, il vero nemico  è Renzi. Discettare sulla stupidità di questo atteggiamento al di là delle colpe vere o presunte di Renzi è come aprire un dibattito se due più due fa quattro. Questa colossale stupidità (il cui massimo rappresentante è quel ridicolo rudere di D’Alema) è riuscita persino a resuscitare un morto come Berlusconi e a rendere la destra probabile vincitrice delle prossime elezioni. Cosa diranno dopo avere perso? Abbiamo perso ma siamo stati coerenti come se la coerenza fosse un antidoto alle probabili leggi razziste e liberticide che la destra ha in serbo. Salvo poi, a posteriori, riconoscere che sì forse abbiamo sbagliato, che sì effettivamente avremmo dovuto allearci, che sì Renzi poi non è il male assoluto. E intanto chi in Italia è povero sarà più povero, i sindacati reciteranno la parte delle comparse e l’Italia tornerà a essere lo zimbello di Europa come ai tempi di Berlusconi. E con l’euro come la mettiamo? Etc. Etc. Insomma faremo parte di quel gruppo di nazioni di cui l’europa franco-tedesca vuole sbarazzarsi. Basta: torno ai miei ramponi e alla mia picozza.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. I commenti sono sempre accettati a meno che non contengano frasi ingiuriose o inaccettabili ma il fatto che siano accettati non significa affatto che riflettano la mia opinione.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

13 thoughts on “Perdenti o morte – 24 Luglio 2017

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Non è che, per caso, Renzi abbia sbagliato qualcosa, la maggioranza di coloro che si sentono di “sinistra” abbiano smesso di votarlo ( e questo è papale papale dati i recenti risultati) ed ora si cerca – inutilmente, ormai è andata ma lui resiste, resiste… – di recuperare il perduto?
    Se è ( e si sente) tanto attivo e indispensabile all’ Italia, dato che il PD è ormai definitivamente sputtanato ( mi si perdoni la volgarità) potrebbe sempre, come Macron, farsi cucire addosso un nuovo partito in cui in tanti potrebbero riconoscersi senza più poter dare la colpa a Prodi e D’ Alema.
    Perchè non lo fa?
    Azzardo una risposta: coloro che lo hanno portato fin lassù lo considerano ormai un’ anatra zoppa: occorre una nuova maschera in commedia per far mandare ancora più giù agli Italiani le “infinite risorse” della globalizzazione.
    Ed una nuova maschera avremo, si accettano scommesse…

    Mi piace

    • Non capisco: se Renzi è stato votato da una maggioranza bulgara perchè dovrebbe fondare un altro partito? le regole della maggioranza si rispettano. Non si può essere democratici a corrente alternata
      Altrimenti si è fra coloro che novelli kamikaze aspirano all’inutile suicidio finale

      Mi piace

  2. Roberto Barilli ha detto:

    un Thread che avrei voluto scrivere io, caro prof. Neri.
    Sono le stesse sensazioni che ho provato leggendo i commenti di alcuni esponenti della movimento di Pisapia all’abbraccio con MEBoschi.
    Solo che, poverino, è nelle stesse condizioni di chi ha ‘il pazzo in casa’, al secolo Massimo D’Alema, e se lo deve tenere suo malgrado anche se non è un congiunto.

    Mi piace

  3. Sandra Festi ha detto:

    Condivido la visione dall’ alto del campo di battaglia. In questo momento della storia della sinistra gli schieramenti sono talmente confusi nella direzione di marcia, che alcuni capi drappello, preoccupati di non perdere autorevolezza, sparano su chiunque si fermi a interrogare la bussola : il milite/ militante non deve ragionare, deve seguire il profeta. I residui di relazioni o di confronto sono da considerarsi come tradimenti. Di nuovo, alla sinistra del partito abbiamo i talebani del libretto rosso, i crociati della lotta di classe. Chi avanza proposte di strategia politica disturba le posizioni acquisite. Sandra Festi.

    Inviato da iPad Sandra Festi

    >

    Mi piace

    • Paole sante, ma tu che sei militante hai fatto sentire forte e chiara la tua voce in sezione? I capipopolo sono interessati solo alle loro poltrone: sono esattamente come i loro corrispondenti esponenti di destra. Uno schifo!

      Mi piace

  4. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Servirebbe a fare chiarezza. Renzi sta ancora governando con i voti del PD di Bersani. Si è ritenuto consacrato da una votazione che si riferiva in realtà all’ Europa: ogni volta che si è votato riguardo la politica nazionale ( locale e non) il suo PD ha perso.
    Un partito alla Macron potrebbe concedergli mano libera, i cittadini si risparmierebbero le continue polemiche all’ interno del Pd, Renzi si libererebbe di chi lo ostacola e di chi gli risulta antipatico, smetterebbe di recriminare e potrebbe tranquillamente proporre un fax simile di Grande Coalizione con Berlusconi tornando in questo modo a governare.
    Berlusconi lo aveva legittimato da subito, si erano già alleati, ed il Nostro ha portato a compimento molti dei desiderata della destra, dalla soppressione dell’ art. 18 in poi.
    Entrambi amano Marchionne et similia, entrambi sono ottimi comunicatori e amano le barzellette. Più volte Berlusconi lo ha pubblicamente apprezzato e lui ha gradito. Gli ha mandato anche in aiuto l’ ectoplasma ALA sotto copertura.
    Avrebbero trovato la quadra.

    Qualcosa però mi dice che la cosa non si attuerà: il caos conviene a tutti perchè non ci mette completamente la faccia alcuno. All’ italiana come al solito.

    Questo post non è assolutamente contro Renzi, anche se il soggetto – dal punto di vista della comunicazione: l’ unica cosa che si può giudicare, non conoscendolo di persona – è l’ esatto contrario del tipo di intellettuale che apprezzo e stimo.
    Non sono “contro” perchè penso che Renzi sia esclusivamente l’ “utile idiota” – detto senza intento denigratorio – messo lì da poteri ed interessi molto più grandi di lui. La perfetta macchietta dell’ “Italiano”, anche come aspetto e modalità di comunicazione, come la immaginano i tycoon statunitensi, esattamente come la “creatura” Macron è
    l’ incarnazione del “Francese” che più francese di così non si può.
    Passati loro ne arriveranno altri e non potremo farci nulla, comunque la pensiamo.
    Lo hanno capito benissimo i nostri “rappresentanti” in Parlamento che si coprono le terga saltando tranquillamente da un partito all’ altro appena annusano aria di “cambiamento”, dimostrando nei fatti che sono tutti uguali.

    Mi piace

    • Gentile signora, sarò ben
      Iieto di pubblicare i suoi commenti di cui forse potrebbe più utilmente farne dei posts di un suo blog. Perdoni la mia semplicità ma io – forse a causa del fatto che sono un ingegnere – vedo le cose nella loro essenza e spesso rispondere ai suoi commenti mi è difficile (confesso che qualche volta ho la sensazione di non capirli a fondo). Ma qui si tratta di vincere o perdere: a questo sono interessato, ad ogni costo, lasciando ad altri analisi che talvolta mi appaiono oscure quando non nocive. A forza di elucubrare si può perdere il senso primo della realtà. Con amicizia

      Mi piace

  5. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Ha ragione Professore, forse scrivo troppo ma è difficile argomentare in un Tweet, anche se ora va molto di moda.
    Sono all’ antica, ma generalmente mi faccio capire piuttosto bene e senza offendere alcuno… Ho riletto il mio ultimo post e mi pare comprensibilissimo e per nulla “nocivo”. Forse perchè non è “renziano”?

    Mi piace

  6. Roberto Barilli ha detto:

    Il primo commento che ho letto che invitava Renzi a farsi il suo partito ‘alla Macron’ appartiene a Stefano Folli, commentatore principe del quotidiano.
    Dico la verità: avevo intenzione di scrivere al Direttore di Repubblica consigliandogli di fare attenzione al fiasco (Chianti ?) che sicuramente Folli tiene accanto alla tastiera per controllarne i consumi.
    Poi, siccome come tutti abbiamo tanto da fare (oggi ho passato due ore all’Agenzia delle Entrate per presentare una certa pratica + altre due ore passate prima per mettere insieme detta pratica…) non ho fatto niente e va bene così perché ogni santo giorno c’è sempre qualcosa del genere da fare.
    Tornando a Stefano Folli, se avesse avuto la bontà di leggere il capitolo del libro di Matteo Renzi, come del resto un professionista come lui dovrebbe fare, dedicato proprio alla domanda, avrebbe compreso il ‘perché’ Renzi non si sogna di farlo.
    E quindi si sarebbe potuto risparmiare una simile fantasiosa proposta.
    Anticipo che, a differenza di Stefano Folli che per dovere professionale doveva leggere per lo meno ‘quel’ capitolo, la gentile signora Marcucci non ha proprio nessun dovere di conoscerlo e quindi fa bene a esprimere il suo pensiero in proposito.
    Un appunto amichevole al prof. Giovanni Neri: I luoghi di aggregazione del PD sono i Circoli. Le Sezioni c’erano al tempo dei DS e via via indietro nel tempo.
    Mi è già capitato un sacco di volte di farlo presente ………

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...