Spigolature, Uncategorized

Dinasty – 8 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Qualcuno provi a immaginarsi Gentiloni che a un vertice europeo si alza e lascia il posto alla moglie. Al di là della maleducazione e della rozzezza della cosa questo scatenerebbe in Italia e in Europa il finimondo. Invece il bisonte americano se ne è bellamente andato via lasciando il posto alla figlia Ivanka come se anch’essa risultasse eletta dal popolo americano (la minoranza in termini numerici, sarebbe bene ricordarselo). Insomma i vertici mondiali snobbati da un bifolco che – non dimentichiamolo – ha più volte fatto bancarotta a spese dei soci e che non ha mai pagato le tasse e che si rifiuta di mostrare i suoi documenti delle revenues. Insomma il mondo è in mano a questo figuro capace da un giorno all’altro di scatenare una guerra nucleare mentre gioca a golf (il tempo speso in questo sport è simile a quello speso da Bush – guarda caso…). E per capire come l’elettorato americano sia in larga parte composto di decerebrati basterebbe guardare la folla osannante di donne che si spellano le mani davanti al presidente più maschilista che gli USA abbiano avuto nell’ultimo secolo. Qualcosa di nuovo? Nulla sotto il sole: chi non ricorda le folle tedesche in tripudio dopo l’annientamento della Polonia da parte del criminale nazista o più localmente le folle italiane per le strade a esultare per avere spezzato le redini (a fatica)  a una Francia già in ginocchio, uno degli episodi più infami e ridicoli della storia italiana (insieme alla campagna di Grecia). Ergo: esisterà un serio rigurgito di orgoglio di quel poco di Europa democratica rimasta a fronte del bullo americano e dei suoi squallidi epigoni europei e alleati (Orbàn, Kaczyński,  Erdogan etc.) oppure – come io temo – la china intrapresa è senza ritorno?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

5 thoughts on “Dinasty – 8 Luglio 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    Caro prof . Neri, eppure di rozzezze (e rozzo i…..) ne abbiamo conosciute parecchie nel nostro bel paese!
    DTrump è un rozzo al quadrato perché, almeno credo ma spero ardentemente di sbagliare, la cultura è in lento declino mentre viceversa è in lenta ascesa la scolarizzazione generalizzata.
    Cioè gente che sa leggere e scrivere, almeno a livello semplice.
    E DTrump si rivolge a questi ultimi sparsi un poco in tutto il nostro mondo occidentale.
    Da qui la storia di Ivanka.
    Basta passare qualche secondo su una delle reti Mediaset (la palma dell’horror mi sembra l’abbia canale5 con alcune trasmissioni dedicate e osservare quegli assurdi e grotteschi personaggi che vi compaiono, presentatori/presentatrici comprese ) per averne la prova.

    Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    A dire la verità io non riesco neppure ad immaginare l’ ectoplasma Gentiloni ad un vertice europeo, figurarsi la moglie… Magari avessimo, come Italia, un potere tanto grande da poterci permettere una cosa simile: qui ormai ai summit “veri” non ci invitano neppure più…
    Non so se l’ Europa abbia intrapreso una china senza ritorno: certamente lo ha fatto l’ Italia!

    Mi piace

    • Roberto Barilli ha detto:

      Gentiloni, come del resto Orlando e tanti altri….., è un politico intelligente, bravo, colto e molto perbene.
      Ma per certe arene occorre anche altro, basta vedere gli squali che frequentano i summit europei.
      Senza contare Putin che è un super squalo, non è che la Merkel sia poi tanto da meno.
      In quei luoghi Matteo Renzi non sfigurava proprio perché oltre alle caratteristiche di cui sopra ha anche grinta.
      Per il bene di tutti speriamo ci ritorni presto.
      Almeno per me!!!

      Mi piace

  3. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Mah, io alla vulgata dei nostri politici “colti, bravi e perbene” ( bisognerebbe conoscerli personalmente per affermarlo o negarlo ed io non li conosco, ma per arrivare dove sono arrivati immagino occorra quanto meno anche un po’ di … “saperci fare”, chiamiamolo così…) mentre tutto il resto del mondo è popolato da “squali” non ci ho mai creduto.
    Lo so, è una propaganda che spopola da sempre – soprattutto nei confronti dei “cattivi” Tedeschi – e che viene sempre rispolverata nei momenti di crisi: noi siamo in fondo ad ogni classifica ( corruzione compresa ) però siamo “più buoni”. E’ una patente che ci autoattribuiamo con poca spesa e pochissime conseguenze: contenti noi!

    Io però ci andrei piano col Presidente degli US: fino a quando rappresenterà la sua nazione ( non era previsto dall’ establisahment che da sempre controlla le elezioni US – e di mezzo mondo – e presto immagino si troverà il modo di defenestrarlo…) ne avremo bisogno. In Europa siamo isolati e non ci resta che appoggiarci a quello che da sempre è il nostro principale “alleato” ( eufemismo) per farci in qualche modo sentire. Tenendo conto del cattivo sangue che scorre tra US e Germania ( è anche un fatto culturale: due visioni del modo da sempre completamente diverse) certamente cercheremo di approfittarne.
    Temo ( o spero, ma tanto non cambierà alcunchè) che ormai Renzi abbia esaurito il suo compito ed i giornalieri voltafaccia causati da una troppo evidente disperazione non lo aiuteranno, anzi.
    Per continuare la mission occorrerà presto una nuova maschera in commedia e penso che il nostro “principale alleato” la stia già preparando.
    Vedremo: occorre che tutto cambi affinchè non cambi nulla. E nulla cambierà, modalità della propaganda a parte. Le esigenze della globalizzazione avranno la meglio su tutto, cambieranno i modi con cui ce la faranno ingoiare: fino ad ora la “bontà” ha funzionato, ma anche quella temo abbia i giorni contati.
    Comunque non ci potremo fare alcunchè ed i furbi si adegueranno a qualsivoglia cosa, come al solito.

    Mi piace

    • Roberto Barilli ha detto:

      Veramente avevo abbastanza circoscritto il mondo dei nostri politici colti, bravi e perbene e quello degli squali o squaletti, connotazione quest’ultima che non è certo negativa.
      Tanto per restare all’attualità italiana, Berlusconi è un pregiudicato e una buona parte dei suoi parlamentari ha frequentato parecchio le aule di giustizia per non parlare della Lega, quella di Roma ladrona, con le recenti condanne dei loro recentissimi ex leader per malversazioni di piccolo bordo, quasi più ignobili delle grassazioni industriali alla Craxi.
      Insomma, anche senza conoscere di persona questo o quell’uomo politico, un piccolo bilancio è possibile farlo sulle integrità individuali e anche intellettuali, ci aggiungo ora e mi scuso dell’omissione.
      Venendo agli squali, sono totalmente del parere della signora Marcucci che a certi livelli è necessario esserlo per reggere i confronti e non essere, politicamente e quindi sostanzialmente, divorati.
      Tanto per dire e facendo un esempio estremo, lo stesso Giovanni XXXIII a cui è stata attribuita l’aura del buon prete di campagna (e per molti di noi è stata una figura straordinaria….) non poteva certamente esserlo perché sarebbe stato stritolato ben prima di arrivare al soglio pontificio.
      Queste sono state le considerazioni che mi hanno portato a ritenere la figura di Matteo Renzi la più adeguata all’arena europea perchè non sarà uno squalo come la Merkel ma uno squaletto lo è di sicuro.
      Quanto a DonaldTrump, ma certo che si deve fare i conti con la sua presidenza tentando di ricavarne il possibile per la nostra vecchia e cara Europa.
      Infine un commento su ‘Avvenire’: ho acquistato l’ebook (dove sono non avrei saputo fare altrimenti…) e si legge d’un fiato senza essere necessariamente ‘renziani’.
      Una per tutte il racconto dell’accordo Berlusconi-D’Alema con proposta al PD di eleggere alla PdRepubblica una personalità ‘di indubbio valore e qualità’ (testuale nel libro…) con il pacchetto PdR+Patto di legislatura: prendere o lasciare entrambe le cose. Poi si è visto come è andata: Mattarella.
      Ma c’è anche molto altro, da DeBortoli a Enrico Letta …..

      Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...