Spigolature, Uncategorized

Separati fuori casa – 3 Luglio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Per chi crede ancora nel progressismo, nell’internazionalismo, nell’eguaglianza sociale, nel sostegno delle classi più deboli della società etc. etc. è frustrante assistere al dibattito (meglio al “muro contro muro” dal momento che non si parlano ma solo si combattono) fra le due sinistre italiane, una nata da un congresso (quello mille volte auspicato da Bersani e, ora che è stato tenuto, disconosciuto) e l’altra nata dal rifiuto del congresso stesso, delle sue decisioni, del suo segretario. E ancor più frustrante è vedere come i possibili “pontieri” (ad esempio Pisapia) siano di fatto inascoltati. Renzi è in preda a una crisi di solipsismo tanto viscerale quanto viscerale è l’odio degli altri nei suoi confronti, quasi che fosse il male assoluto, molto peggio di Berlusconi, Salvini & Co. , con il risultato che un elettorato disorientato, deluso, stanco di guardare a una sinistra in grado di dare il peggio di sè, svolta a destra in cerca di certezze, non importa quanto false e reazionarie. Ma la domanda che ogni cittadino si pone è: ” questi signori capiscono o no che questo comportamento è la certezza che gli ideali per cui teoricamente combattono sono di fatto disconosciuti dal loro comportamento?”.  A leggere i resoconti dei due convegni a Roma e Milano pare di assistere al conflitto fra Roma e Albalonga e non si capisce chi giocherà il ruolo degli Orazi e dei Curiazi.  E adesso leggo sempre sui giornali (sempre più noiosi e alla ricerca dello “scoop” quotidiano a tutti i costi), strabiliando, che il perfido D’Alema, non contento dei disastri che ha provocato, pare voglia fondare una nuova frazione “insieme”  in modo che alla fine ci  saranno più correnti che persone, come nella vecchia barzelletta che afferma che quando due ebrei discutono hanno tre opinioni diverse. E il dramma non è che sia fuori di testa, il dramma è che c’è chi lo segue!!! È vero, c’è di peggio, se si considera che il bottone nucleare è in mano a un buffone da tweet e youtube (l’ultimo da guitto di periferia) ma è così difficile immaginare dei politici solo un tantino migliori, vista la qualità di quelli attuali?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscriuuvetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
    NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

4 thoughts on “Separati fuori casa – 3 Luglio 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    In pochi pensavo che ci si batta per degli ideali, certamente, ma che si batta per tentare di cambiare qualcosa si o per se stessi, anche.
    Per tornare a D’Alema (che politicamente detesto) con il suo partitino si è infilato a forza nel movimento di Pisapia che lo ospita suo malgrado (una per tutti che è stata esplicita in proposito: Amelia Frascaroli….) e che se ne sbarazzarebbe volentieri se appena potesse, di sicuro combatte per se stesso dopo l’ulteriore lo smacco (il primo è stato la mancata candidatura PD a ministro esteri europa…..) di essere stato cacciato dalla FEPS, la Fondazione dei socialisti europei che fra l’altro ha una dote di circa tre milioni di Euro.
    Un uomo con un ego smisurato (anche se in politica non guasta: ce l’hanno in tanti….) estremamente pericoloso per coloro che gli si affidano.
    Ancora mi stupisco che uno con l’esperienza di PLBersani stia con uno così.

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...