Spigolature, Uncategorized

Pandora – 6 Giugno 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Direi che è ormai assodato che i social media sono diventati lo strumento principe per convogliare le più disparate (e spesso ridicolmente stupide) opinioni ma anche i tragici messaggi di morte. Di certo Mark Zukerberg quando progettò Facebook (ma il discorso vale per tutti i suoi fratelli e cugini) non si immaginò di avere aperto una sorta di vaso di Pandora che – come il vaso mitologico –  non si riesce più a chiudere. E non tanto perché non sia possibile intercettare messaggi chiaramente rivolti al terrorismo ma perché esistono i codici e i messaggi in codice: che ne direste di un messaggio come “Les sanglots long des violons de l’automne blessent mon coeur d’une langueur monotone” che però nella II guerra mondiale avvertiva il maquis dell’imminente D-Day? E i messaggi cifrati che possono circolare via e-mail e non decodificabili? E i trasferimenti di danaro assolutamente anonimi come nel caso dei Bitcoins? Insomma la realtà è che in molti casi sarebbero necessarie misure draconiane comunque di scarso impatto e quindi la sconsolata conclusione è che con il terrorismo fai da te si dovrà convivere molto, molto a lungo anche perché gli interessi economici che girano intorno ai social media ne hanno fatto un business colossale e quindi non bloccabile. Lascio ai soliti sociologi predire quale sarà il futuro (certi che comunque tutte le profezie distribuite a piene mani – e a pagamento .. – – saranno in breve dimenticate): di certo come tecnico dell’informatica dubito che sia possibile predisporre argini significativi a meno di non bloccare le comunicazioni come il sanguinario dittatore Erdogan sta facendo nel silenzio colpevole della comunità internazionale. Insomma come l’AIDS ha rivoluzionato a fondo i costumi sessuali della nostra società così il terrorismo non cambierà forse il nostro modo di vivere ma di certo la percezione che abbiamo della realtà.  Non c’è di che stare allegri…
PE Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

One thought on “Pandora – 6 Giugno 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    giusto, non c’è da stare allegri.
    Personalmente, pur districandomi benissimo con il web e affini mi tengo volutamente alla larga dai social perché non gradisco spifferare al mondo intero quanto mi riguarda con l’unica eccezione costituita dai Blog in cui ci si presenta con nome e cognome.
    Ma è una battaglia di retroguardia destinata a essere sempre più minoritaria per tantissime e note ragioni.
    Credo però che qualcosa si possa fare senza demandare la cosa a chi possiede le chiavi di questi strumenti.
    Dovranno essere i governi a imporsi.

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...