Spigolature, Uncategorized

Cespugli e altro – 2 Giugno 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
La legge elettorale pare vedere la luce non nell’interesse dell’Italia ma nel compromesso partitocratico nel quale ogni competitor spera di fregare (mi scuso per il termine non elegantissimo) gli altri. Insomma non ci si sforza di cercare l’espressione della volontà popolare ma bensì il consenso a decisioni già prese: un rito cui manca persino la suspense sui risultati dal momento che ormai i sondaggi di opinione sono assurti a metodi scientifici con margini di errore risibili. E il rottamatore Renzi, paladino di un maggioritario senza se e senza ma, cosa ti inventa pur di andare subito alla urne, sperando in una rivincita dopo il disastro del referendum? Un proporzionale un po’ rimaneggiato che fin da ora ben si sa che porterã a quella instabilità politica che è ormai la cifra distintiva della politica italiana. Insomma siamo punto e a capo. E i numeri? Dicono un accordo FI e PD, una cosa che mi nausea finoalla morte all’idea di vedere nuovamente in pista il vecchio protagonista della “cene eleganti” con prebende a seguire. Poi ci sono i cespugli: che ne sarà di Alfano, MDP, Meloni, Fratoianni etc. etc? Pur di sopravvivere daranno luogo ad affratellamenti contro natura aggiungendo confusione al caos previsto. L’utopia di un paese con una maggioranza e una opposizione ben delineata è ormai persino dimenticata. Quindi pronti a una nuova, breve legislatura di cui presumibilmente si gioveranno i pentastellati, il nuovo che distrugge, l’ignorante azzimato Di Maio e tutta la tribù di sciamannati dilettanti che daranno il colpo finale alla nostra povera Italia. Posso usare l’esclamazione attribuita a Cambronne (che in realtà, poveretto, mai la pronunciò)?
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farl unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

4 thoughts on “Cespugli e altro – 2 Giugno 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    ogni legge elettorale porta con se speranze in chi dovrà affrontare le urne e fin qui siamo nell’ovvio.
    Mi sembra siamo ancora nell’ovvio se diciamo che per il PD continuare a governare il Paese con questo Parlamento ancora più frammentato (+ Senato !!!) è difficile che sia nell’interesse dei cittadini perché i ricatti e ricattucci si faranno sempre più numerosi e sempre più politicamente logoranti.
    Seguendo quanto sopra le due formazioni maggiori compatte (la terza, il CD, è preda di una guerra interna fra Lega, FI e i post fascisti di cui non si intravvede lo sbocco) vale a dire PD e grillini hanno dato vita a un accordo in cui ognuno spera di farcela a guadagnare quel premio di maggioranza che dovrebbe assicurare una legislatura stabile.
    A questo punto le faccio una domanda diretta e assolutamente non provocatoria: Lei, con la situazione data, se fosse al posto di un Renzi come si comporterebbe posto che Grillo ha le stesse ambizioni?
    E per non lasciare adito a equivoci rispondo anch’io alla domanda di cui sopra: percorrerei la stessa strada ovviamente incrociando le dita.

    Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    E’ sempre più evidente – nel senso che nessuno si occupa nemmeno più di nasconderlo, come avveniva un tempo – che ogni partito cerca di costruirsela su misura, fregandosene del “bene dell’ Italia” e della governabilità: l’ importante è vincere, poi si vedrà.
    Magari qualcuno spererebbe non accadesse come a Roma, dove anzichè mettersi finalmente tutti di buona lena per far funzionare una metropoli alla frutta ( dato che nessuno è “vergine” nei confronti del disastro) si fa di tutto per mettere i bastoni tra le ruote a chi ha vinto. E’ successo con Marino e succede ora con Raggi.
    Ho un amico romano, per altro estremamente critico con il sindaco signora Raggi, che dice però che un gran miracolo la suddetta l’ ha compiuto: il giorno stesso dalla sua investitura, Destra e Sinistra hanno finalmente capito, dopo decenni di incuria e ladrerie, come si dovrebbe governare Roma.
    Temo non abbia tutti i torti.

    Mi piace

  3. Roberto Barilli ha detto:

    se l’amico romano della signora Marcucci dice che la Raggi ha compiuto quel miracolo tutti dovrebbero essere felici e io per primo perché Roma è una bellissima città dove, guarda caso, sarei anche disposto a trasferirmi da Bologna.
    Ovviamente a patto che la Raggi resti al suo posto….. .
    Fuor di metafora (l’ho scritto sorridendo…) ignorare che i bastoni a Roma fra le ruote se li sono messi i grillini significa ignorare la realtà delle cose e non si deve essere per forza un sostenitore del PD per arrivarci.
    Anch’io ho una cara amica nata a Roma con professione a Bologna che racconta l’opposto e quindi darei tempo al tempo per capirci di più, sempre sperando che le cose vadano bene in quella città.

    Mi piace

    • E’ opinione corrente che la Raggi sia un vero disastro (e non lo dice Repubblica ma tutti i romani di mia conoscenza, anche pentastellati doc ) ed è singolare: è stata cacciata un”assessora per un avviso di garanzia e la Raggi dichiara che non si dimetterà anche se accusata e rinviata a giudizio. Se non sono questi due pesi e due misure… La realtà è che i pentastellati sono così attaccati alle (poche) poltrone che cambiano le regole a seconda delle opportunità. E dichiarare che la legge elettorale va bene così perchè un pugno di adepti (ignari del meccanismo e delle implicazioni e fidandosi del tragi-comico), sapendo che in questo modo non vinceranno mai è solo la prova che sono terrorizzati dalla idea di andare al potere e non sapere cosa fare, Protestare è facile, governare è difficile, difficilissimo. La farsa della candidata sindaco di Genova è emblematica.

      Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...