Spigolature, Uncategorized

In-Fedeli – 12 Maggio 2017

Non profit bannerNon profit banner

Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Avere un ministro (una ministra, pardon) dell’università che nell’università da studentessa non ha mai messo piede e che ha millantato una laurea mai ottenuta senza dovere pagare pegno (si confronti con il caso zu Guttemberg in Germania…) è un tragicomico paradosso tutto italiano. Altrettanto paradossale è anche il fatto che pure il ministro (la ministra, pardon) della salute non ha una laurea. Sia chiaro: avere una laurea – per essere competenti – è condizione per lo più sufficiente ma non necessaria, ricordando ad esempio che nel Regno Unito la laurea non ha valore legale ma solo culturale. Ci sono quindi in questa ottica belle differenze fra le due ministre: competente la Lorenzin, incompetente la fulva Fedeli. Adesso le due signore litigano su un argomento di primaria importanza: la vaccinazione obbligatoria per i bambini in età scolare. Dopo le allarmanti statistiche su alcune malattie che si ritenevano debellate, come il morbillo, finalmente l’argomento è stato affrontato dal ministero della salute ma ecco che l’improvvida ministra dell’istruzione ferma la procedura in nome – audite audite – del diritto allo studio. Quindi per questa signora il diritto allo studio coincide con il diritto a lasciare ammalare i figli (peggio per quei genitori decerebrati antivax, preda delle bufale dei social media, anche se lo stato avrebbe il dovere primario di tutelare in ogni modo la salute di tutti e in particolare i minori e più debole) e soprattutto a fare ammalare gli altri (e questo è intollerabile). Per la ministra dell’istruzione insomma il diritto allo studio è il diritto a trasformarsi in “untori” di manzoniana memoria. Un’impostazione oscurantista che dimostra l’inadeguatezza di un ministro (una ministra, pardon) che fa persino rimpiangere – quanto a ridicola incompetenza – la famigerata Bono Parrino e che come lei è destinata a finire nel dimenticatoio della storia governativa se non per il tragico ridicolo di cui si è coperta. Nel paese degli azzeccagarbugli o autodichiaratisi competenti “fai da te” ci mancava proprio una ministra inadeguata per un atteggiamento così bislacco che, dopo il pasticcio della legittima difesa e l'”affaire” Boschi Unicredito, aumenta l’instabilità di un governo sempre più in precario equilibrio. Ombrello aperto…
 PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.  
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

Sad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

3 thoughts on “In-Fedeli – 12 Maggio 2017

  1. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Non ho capito per quali ragione la Lorenzin dovrebbe essere competente ( la sua “vicinanza” a CL che ha in mano la sanità privata e non solo?) e la Fedeli no. La Fedeli, per quanto io ne sappia, ha solamente messo in chiaro che un tale provvedimento ( per altro affossato da Renzi) potrebbe fare danni al più sensibile dei diritti, quello allo studio. Non ho poi ben capito – si sente solo parlare di obbligo per l’ iscrizione alle scuole pubbliche – se tale provvedimento prevedesse di coinvolgere anche le scuole private o meno. Mi pare quanto meno inusuale che un Ministro si pronunci all’ oscuro di Renzi e Gentiloni e soprattutto che non coinvolga il Ministro co-interessato. Insomma, si vorrebbe che prima di forzare la mano ci si mettesse d’ accordo, altrimentio la “puzza di bruciato” diventa forte e certamente non giova.. E questo indipendentemente da “chi e cosa”. Tra l’ altro, in Italia, quattro vaccinazioni sono già obbligatorie.
    Quanto alla laurea… ci sono persone ( tante!) che dopo la Laurea non prendono più un libro in mano vita natural durante. Io sarei d’ accordo per il valore solo culturale: la scuola di ogno ordine e grado deve servire solo a dare gli strumenti per iniziare un processo culturale che deve durare l’ intera vita. Ed invece, con il valore legale, una volta discussa la tesi ( magari scopiazzata, succede, succede…anche ai politici di governo) la maggioranza si sente ufficialmente “a posto” e stop.
    La fatica di cercare di comprendere il mondo deve durare l’ intera vita ed il dubbio non estinguersi mai..

    Mi piace

    • Gentile Signora, la competenza della Lorenzin è quella che mi risulta dal suo operare come ministro e che confrontato con quello della Fedeli è astronomicamente migliore. Naturalmente ogni opinione è lecita, ma mi permetta di segnalarLe che forse non ha letto bene il mio post, ove indico che una laurea potrebbe essere potenzialmente il minimo sindacale, anche se non strettamente indispensabile. Sono peraltro – come mi sembra di avere chiarito – favorevole alla rimozione del valore legale della laurea (adesso i sindacati, anche quelli modestissimi universitari, mi scateneranno contro i cani…). Sulla Fedeli mi permetta di reclamare la mia conoscenza dell’università, dei suoi problemi e .. della ministra. Chi non ha frequentato un’università e pretende di stabilirne i destini assomiglia a chi insegna in una scuola guida e non ha la patente. Apprezzo il Suo dubitare filosoficamente di tutto ma probabilmente abbiamo un “background” diverso: io appartengo a una categoria che alla fine, dopo avere dubitato e analizzato i problemi, deve comunque trovare una soluzione. La sola analisi è sterile anche se accattivante. Poi come scrivo ancora una volta nel mio post (mi debbo forzatamente citare) tutto questo è sintomo di un malessere nel governo (ma dovrei usare una parola più forte) che è il segno di una crisi da cui non si esce. Neanche con Grillo e Di Battista…..

      Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Quello che si vorrebbe è chiarezza. Chiarezza su quali vaccini dovranno diventare obbligatori – oltre a quelli che lo sono già – ( spero non anche l’ ultrimo che esce da una multinazionale per una sperimentazione di massa sotto mentite spoglie… ) e chiarezza in un governo in cui i Ministri smettano di fare annunci giornalistici su temi tanto sensibili per smentirsi subito dopo. Desidererei anche che il Segretario del Partito di maggioranza non approfittasse di ogni occasione ( anche di questa, tanto sensibile) per mettere il difficoltà un Governo da lui stesso benedetto. Lei capisce che con una tale plateale e continua dimostrazione di leggerezza e litigiosità non si possa certo biasimare la perplessità dei cittadini ogni giorno sempre più disorientati. Per pretendere credibilità bisogna dimostrare autorevolezza e non rifugiarsi nell’ autoritarismo. E magarii “esternare” solo a decisione collegiale presa.
    Aspettiamo il decreto scritto nero su bianco senza tentennamenti nè “ordini” o “contrordini ” esterni. E lo vorremmo applicato alle scuole di ogni tipo e ad ogni tipo di cittadini, migranti, Rom e Testimoni di Geova compresi, insomma, nessun comodo “obiettore di coscienza” , almeno questa volta.
    Non so poi come si potranno gestire i tanti lavoratori e turisti che ci giungono da Paesi ( del NordEuropa in primis) in cui nessuna vaccinazione è obbligatoria: tutti potenziali “untori”?

    Ma soprattutto ogni imposizione sarà contestabile finchè non verranno obbligati – a questo punto pena l’ espulsione, se tanto mi dà tanto – i medici e gli operatorii sanitari tutti a vaccinarsi. Questo è il primo passo da compiersi da parte del ministro Lorenzin che tra l’ altro ha piena facoltà riguardo questi lavoratori e non deve confrontarsi con alcun altro Ministero. .Altrimenti sarà solo la solita farsa: fate quello che dico, voi sudditi, e non quello che faccio ed a questo punto i cittadini continuaranno ad avere un a ragione in più, e ben robusta, per dichiararsi perplessi.
    Questo sarebbe il primo passo da fare, nei riguardi della categoria sulla carta più a rischio in assoluto, i possibili “untori” per eccellenza.
    Chissà perchè non lo si è ancora fatto. Rimaniamo in attesa ( che però, temo, sarà lunga: ripeto, chissà perchè…)

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...