Spigolature, Uncategorized

Elezioni francesi – 24 Aprile 2017

Non profit bannerNon profit banner

Dopo l’SOS inviato per i followers ho ricevuto varie adesioni. Riprendo quindi la pubblicazione di Bertoldo
Leggete anche il blog di recensioni musicali https://kurvenal.wordpress.com/
Posso solo dire che ho tirato un piccolo sospiro di sollievo davanti al risultato delle elezioni francesi anche se sono perfettamente consapevole che siamo ancora ben lontani dall’avere evitato la vittoria del fascismo in Francia, un fascismo – udite, udite – che come nel caso di Trump è stato votato in maggioranza da quella “classe” operaria che un ridicolo sindacato italiano si ostina a volere ancora individuare (ad esempio il Landini e la Camusso) quasi si fosse isolato in una campana di vetro atemporale. (Peccato che non sia possibile interrogare Marx in materia magari evocandolo in una seduta spiritica). E sarà interessante vedere oggi il risultato delle votazioni per l’Alitalia per il quale gli sciagurati sindacati di base hanno spinto per il no, con la conseguente (finalmente) liquidazione dell’Alitalia (darei un premio di stupidità alla dirigente che ha fatto spendere una fortuna per il nuovo look funereo delle hostesses) e la massa di disoccupati che ne consegue e l’accentuarsi della instabilità sociale a tutto vantaggio dei populisti di casa. I quali, ovviamente, non si sono accorti che la Le Pen non ha vinto ma inneggiano alla grande vittoria francese come trampolino per una vittoria in Italia. Spero solo che ottengano la stessa vittoria della Le Pen … ovvero arrivino secondi: sarò in tal caso ben felice di inneggiare alla loro vittoria. In questo ignobile bailamme (ma si sa, in Italia nessuno perde: dopo le elezioni tutti o hanno vinto o non hanno perso ..) i più ridicoli sono i pentastellati che non sanno che pesci pigliare sballottati fra Scilla e Cariddi e quindi si racchiudono – almeno per una volta! – in uno sdegnoso silenzio come se la cosa non li riguardasse. Naturalmente prima o poi il “capataz” Grillo darà la linea cui tutti i pecoroni si accoderanno con le piroette sofistiche che li contraddistingue. Purtroppo come gli sciagurati operai americani e francesi, abbiamo in italia una massa di decerebrati pronti a seguire le sirene Salvini e Grillo in nome di una “riverginizzazione” (scusate il neologismo!) della politica italiana ricordando che la verginità persa è facilmente nascondibile e riconquistabile anche fisiologicamente …  Insomma la illogica di questi votanti è che bisogna che tutto cambi .. dimenticando la celebre asserzione di Tommasi di Lampedusa .. perché nulla si modifichi. E adess0 per 15 giorni avremo politologi, giornalisti esperti fai-da-te a go-go che ci romperanno i cabbasisi con le solite, sballate previsioni consci del fatto che il giorno dopo nessuno si ricorda di questi aruspici del XXI secolo cui mai viene fatto pagare pegno.
 PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità.  
PPS La gestione di un blog è operazione talvolta faticosa. Molti dei miei lettori leggono il blog senza registrarsi. Chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla) e che può essere facilmente fatta “clikkando” sul riquadro “iscriviti” in basso a destra oppure nel riquadro in neretto sopra ogni post e che permette di ricevere un messaggio email ogni nuovo post pubblicato. Se vi siete già iscritti al blog Kurvenal per favore re-iscrivetevi anche a questo. Grazie anticipatamente.

SadSad

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

Annunci
Standard

2 thoughts on “Elezioni francesi – 24 Aprile 2017

  1. Roberto Barilli ha detto:

    Intanto, caro prof. Giovanni Neri, mi lasci dire che sono molto molto contento che il Blog riparta.
    Perché il Suo Blog è importante per l’attualità dei temi trattati, per l’urbanità dei commentatori che lo frequentano (che scrivano o meno ….) e perché, sopratutto, maneggia cultura senza tanti arzigogoli o compiacimenti letterari.
    Terminate queste sincere osservazioni devo purtroppo ancora una volta riconoscermi in tutto quello che scrive nel senso che mi resterebbe ben poco da commentare.
    A volere essere collaborativo aggiungo allora che come Lei mi sento abbastanza sicuro che in Francia Macron ce la farà perché gli elettori si sono spaccati in quattro e alla fine gli apparentamenti incrociati di sicuro lo favoriranno.
    In Italia, viceversa, gli elettori sono spaccati in tre ed è ancora vivo il caso Torino in cui, come è noto, il M5S al ballottaggio per la poltrona di Sindaco si è alleato con la destra balzando dal 30% iniziale al 54% finale, facendo fuori il bravo Fassino che era passato dal 41% iniziale al 45% finale.
    Si spera che non ci siano repliche in occasione delle prossime elezioni politiche nazionali.
    Mi riesce infine impossibile tacere, concordando quindi con Lei (omaggio alla signora Marcucci: ho evitato una doppia negazione ….), sulle penose performances dei sindacati di base, molto spesso anche confederali, su tante vertenze, neanche fossimo fermi alla fine dell’800!

    Mi piace

  2. Maria Cristina Marcucci ha detto:

    Purtroppo neppure ai nostri tanti “capitani coraggiosi” viene mai chiesto di pagare pegno… Sempre tutta colpa dei lavoratori, costretti a rimanere dove sono ( quando va bene) mentre gli altri prendono i soldi ( spesso pubblici) e scappano … verso altri lucrosi lidi. E tutto ricomuncia, l’ Italia è una oligarchia che si regge sulle … partite di giro ( in tutti i sensi…).
    Ma si sa, “la nobiltà ha negli occhi l’ onestà…”

    Alla continua ricerca di coloro che “affossano l’ Italia”, va di moda braccare i cosiddetti baby-pensionati, che sono tali a causa di una legge dello stato, per altro soppressa ormai 22 anni fa… a differenza delle pensioni “ultra – ultra – baby ” dei politici che “resistono, resistono”…
    Insomma, hanno rispettato una legge, cosa si può imputare loro ormai ultrasettantenni? Mai e poi mai che si tampinino i Parlamentari che questa legge hanno promosso e votato, molti ancora al loro posto. Se si è deciso che questa è la “rovina dell’ Italia” occorrerebbe sequestrare tutti i loro beni, no?
    Ma è più comodo è “populista” ( in senso contrario, qui è un grosso regalo al potere che scarica sulle solite spalle dei più indifesi i propri errori) inseguire l’ ex postino… che ha solo rispettato la legge ( che “ladro”!) e non fare pubblica conta dei nomi e cognomi di coloro che hanno votato in Parlamento ( non si sa mai…)
    I nostri coraggiosi e liberi giornalisti…

    Mi piace

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...