Spigolature, Uncategorized

Referendum again – 23 Novembre 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

L’imbarbarimento della nostra società è quanto mai evidente nella guerra verbale (e la parola non è sufficiente a descrivere la situazione) che si ha fra i due fronti contrapposti del SI e del NO per il referendum costituzionale, che è ormai solo un pretesto per un giudizio di Dio su Renzi e il suo governo. Il contenuto della riforma non interessa ormai più nessuno ed è incredibile come la maggior parte di coloro che intervengono in materia dimostri come questi personaggi in cerca di facile notorietà non abbiano la benché minima idea del contenuto degli articoli e parlino per sentito dire, facendo affermazioni generiche che riguardano, ad esempio, il rischio di una deriva dittatoriale del nostro paese in una costante, voluta,  confusione fra riforma e legge elettorale. Sia chiaro: vi sono certamente illustri politologi che la riforma la conoscono e che esprimono il loro parere in modo motivato, ma sono una sparuta minoranza la cui voce è sovrastata dai ciarlatani che anziché discutere fanno propaganda. Personalmente mi sono documentato leggendo attentamente i vari articoli e, ferma ohimé  la mia ignoranza in materia di diritto costituzionale, mi sono fatto un’idea abbastanza precisa per esprimere un voto motivato. Ma siccome sono un inguaribile sognatore continuo sempre a sperare che ci sia qualcuno – come il sottoscritto – che chiamato a esprimere un parere, risponda che ne ha uno ma che la sua competenza in materia non ne giustifica la diffusione. Niente di tutto questo: siamo sommersi da tuttologi (ad esempio Cacciari e Bodei) che discettano di ogni qualsiasi argomento, dalla ricetta per la pasta e fagioli ai famosi “brevi cenni sull’esistenza di Dio”, passando per le formazioni del calcio e – perché no? –  per le previsioni del tempo, “regalandoci” non richieste perle di saggezza su ogni evento planetario e cosmico presente e futuro. È questo clima di confusione, di scontro, di rissa che favorisce ì partiti populisti che soffiano costantemente sul fuoco non avendo altro interesse che il proprio come dimostra la recente elezione di Trump. Si distingue in questo caos solo il vecchio e ancor scaltro Berlusconi che “annusando l’aria infida” tiene di fatto i piedi in due scarpe. Chi potrà salvarci da questo disastro? Forse – come diceva il non rimpianto Leo Longanesi – le vecchie zie?

Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Annunci
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...