Spigolature, Uncategorized

Il nulla “au pouvoir” – 22 Settembre 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

La teenager attempata catapultata senza rendersene conto alla guida di Roma (alla stregua di Scajola cui era stato acquistata una parte di appartamento senza saperlo!), è una tipica esemplificazione del  concetto di “re travicello” la quale, incapace di prendere decisioni autonome, aspetta l’imbeccata di un sedicente direttorio e di un clown emulo di Giannini (il leader del movimento – again – de “l’uomo qualunque”), e ha comunque dimostrato di essere un’esponente “firmata” di quell’accozzaglia di dilettanti che sono i pentastellati. Anche nella maleducazione (esemplificato dal linguaggio grossolano di Di Battista), facendo aspettare oltre 30 minuti il presidente del CIO italiano  senza avere neppure la delicatezza di avvertire e per un impegno inderogabile … come papparsi un minestrone. Ovviamente la ragione inconfessata è stata l’incapacità di confrontarsi non avendo a disposizione l’auricolare di teledirezione che utilizzava Ambra Angiolini (la Raggi sembra proprio la Angiolini invecchiata senza saperlo!). La conferenza stampa nella quale ha pomposamente annunciato la rinuncia alle olimpiadi è tutta da rivedere: le parole sono lentamente e faticosamente estratte dal residuo di materia cerebrale con il contagocce cedendo appena possibile la parola al vicesindaco e dando la costante impressione di chiedersi “ma che ci faccio qui? cosa dirà il padre padrone Grillo?” come una studentessa impreparata uscita dall’uovo di Pasqua. E questa sarebbe la punta di diamante, l’esemplificazione della capacità di governare? Ma allora “arridatecene” Veltroni, Rutelli e persino Alemanno e tutti gli altri che almeno avevano la capacità di esprimersi in pubblico. Dopo due mesi di “sgoverno” della città, con regole (?) costantemente non applicate ma “interpretate” (v. il caso Muraro), senza un assessore importantissimo come quello al bilancio, con i vertici (ma non dovevano non esistere?) in costante lite interna, con la soppressione delle sedute in streaming, dove “uno vale tutti”, come è possibile che ci siano ancora elettori che credono nel movimento? Non c’è da meravigliarsi: la maggioranza degli elettori sono bambini dell’asilo (cito Berlusconi) il cui massimo divertimento è distruggere senza sapere costruire.  Ma le spese le fanno tutti gli elettori non il pugno di adepti della rete che decidono, utilizzando un sistema di voto che anche un bambino saprebbe manipolare.
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Annunci
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...