Spigolature, Uncategorized

Fraintendimenti – 22 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Probabilmente il più celebre esempio è stato Berlusconi. Dopo avere sparato una delle sue ineffabili panzane, a chi gli ricordava quanto detto rispondeva che era stato frainteso, che la frase andava interpretata “nel contesto” e che il tutto provava la malafede dell’interlocutore. L’azzimato Di Maio c’è cascato ieri con i malati cancro e la scusa è stata la solita. Per chi ne avesse voglia suggerisco di guardare in rete la conferenza stampa di Boris Johnson con il segretario di stato Kerry dove un giornalista l’ha inchiodato implacabilmente alle dichiarazioni offensive e grevi ripetutamente fatte nel passato. Quella di smentire quanto affermato è una versione verbale del celebre “gettare il sasso e nascondere la mano”. La frase serve sul momento a conquistare una platea di bocca buona ma ha il difetto che nell’era tecnologica rimane memorizzata per sempre. In realtà per queste frasi vale “buona la prima” ovvero esprimono le recondite e spesso inesprimibili opinioni di chi le pronuncia e le smentite sono semplicemente pietose bugie che non ingannano nessuno. Meglio sarebbe se in modo protervo si affermasse “l’ho detto e lo ripeto”: almeno ci sarebbe il pregio di un po’ di coerenza. Ma è sperare troppo da questi figuri.
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Annunci
Standard
Spigolature, Uncategorized

Una riflessione – 20 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Ma dove sono finite le (poche) certezze delle persone come me che in modo “vichiano” credevano in un mondo che, seppure lentamente  e con alti e bassi, fosse destinato a un costante miglioramento, a un progresso? Tutto si sfalda davanti al cieco (e stupido) furore islamista che finirà per ricacciarci in un medioevo fatto di paura e isolamento, davanti alla negazione della libertà e della democrazia (quella vera), davanti all’ignoranza, al cinismo, alla insaziata sete di potere e denaro, davanti alla corruzione etc. Forse le persone come me hanno vissuto un sogno totalmente slegato dalla realtà oppure l’imbarbarimento generico delle società ha subito un’accelerazione imprevista. E quanto sono stufo di analisi storiche e sociologiche di questi fenomeni che servono solo a riempire la bocca di presunti intellettuali e politici che propugnano soluzioni sempre a lungo termine che ovviamente non avranno mai la possibilità di essere verificate. La realtà è che ognuno vorrebbe (e meriterebbe) soluzioni a breve periodo, hic et nunc, che nessuno non solo non propone ma che neppure azzarda per veti incrociati, timore di “apparire” etc. (ammesso che esistano ma non è possibile che solo il nulla imperi). Va da sé che certamente non sono soluzioni le panzane improponibili e impensabili del buffone dai capelli gialli (se mai diventerà presidente degli stati uniti mi candiderò a diventare uno degli astronauti senza ritorno sulla luna) ma è anche vero che apparentemente la nostra democrazia appare debole e sempre meno capace di generare gli anticorpi necessari a risolvere i problemi, ingolfata com’è in Italia in bizantine discussioni sull’italicum e sul referendum (per non dimenticare l’entrata in campo del bersanellum). Se non ci fosse da strapparsi le vesti ci sarebbe da morire dal ridere per questo abuso del latino da parte di chi non sa neppure cosa sia, come fanno gli americani negli articoli scientifici. Dum Romae consulitur Saguntum expugnatur  ma anche  dum loquimur fugerit invida aetas.  Ecco vorrei, vorremmo che almeno la nostra aetas fosse un poco più vivibile con meno chiacchiere e più fatti.
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature, Uncategorized

Trump, Erdogan, etc.- 19 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Erdogan: eletto “democraticamente”; Trump acclamato “democraticamente”; Putin eletto “democraticamente”; Orbàn eletto “democraticamente”…. Ma allora cosa vuol dire “democraticamente” e soprattutto che razza di democrazia è quella che permette a questi energumeni di modificare a loro piacimento le regole del gioco, di parlare impunemente alla pancia della gente, di reprimere impunemente senza limiti, di giocare con i destini del mondo? La povera Europa (non quella dell’Ungheria, della Polonia etc. nazioni che andrebbero semplicemente espulse dall’Unione Europea o – poiché non possibile, cosa incredibile!- private dei fondi cui attingono senza rispettare le regole), quella del nucleo fondatore è rimasta l’unico faro in cui effettivamente il gioco democratico viene rispettato. Non mi vergogno a dirlo: ho sperato che il dilettantesco putsch militare in Turchia (a mio parere organizzato dallo stesso Erdogan per liberarsi degli oppositori) avesse successo, una forma di “tirannicidio” che contrasta assolutamente con i miei ideali ma che purtroppo è un mezzo per risolvere situazioni inaccettabili sul piano umano. Per capire la mia posizione apparentemente incoerente di vecchio aderente ai principi della sinistra sarebbe sufficiente analizzare (e vedere in televisione) chi sostiene Erdogan ovvero pasdaran di stile iraniano. E i sostenitori di Trump? Teste vuote di cervello (a parte gli sponsors che hanno ben precisi interessi) riempite di hamburgers, il cui massimo interesse si concretizza nei rodei e nell’acquisto senza regole di armi di distruzione. Lasciamo perdere Putin etc: vale lo stesso principio. A chi oggi potrebbe riempirmi di insulti accusandomi di reazionarismo chiedo: Hitler fu eletto? Sarebbe stato giusto che l’attentato del 1944 avesse avuto successo risparmiando la vita di centinaia di migliaia di vite umane? Purtroppo la democrazia ha dei limiti gravissimi che nella nostra società emergono clamorosamente a causa della facile e incontrollata (ma a chi il controllo?) disseminazione dell’informazione e della propaganda. La democrazia sarebbe “la forza del popolo” ma purtroppo sta diventando la foglia di fico dei regimi autoritari e repressivi. E’ il minore dei mali? Forse ma allora la scala dei mali è veramente diventata stellare. E io – come molti – assisto impotente a una china che mi pare inarrestabile.
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Dunque vediamo: un presidente sotto golpe, riesce a lanciare un proclama via CNN,  doma la “rivolta”  in 4 ore e nel giro di 24 ore individua e fa arrestare migliaia di militari, magistrati, giudici della corte costituzionale, ieri addirittura il suo consigliere militare.  Ma a chi pensa di darla a bere? Si tratta di un’ignobile messa in scena per liberarsi degli oppositori secondo liste di proscrizione già pronte all’uso e incoronarsi dittatore di uno stato islamico ricattatore sia per la questione migranti sia per la NATO. E pensare che vi è stato un momento in cui si ipotizzava un ingresso della Turchia nell’unione europea! Purtroppo Erdogan, semplicemente un fascista, è in buona compagnia in Europa sia nella EU (si pensi a Ungheria e Polonia…) che al suo esterno (Putin, Nazarbayev..).  Chissà come si rivolta nella tomba Mustafa Kemal “Ataturk”!
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Spigolature, Uncategorized

Erdogan – 18 Luglio 2016

Immagine
Spigolature, Uncategorized

“Altro” – 17 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Dacca, Andria. Nizza… etc. Non ho più voluto scrivere un post di fronte agli orrori quotidiani che so, sappiamo, si ripeteranno: semplicemente mi è parso che un mio post fosse smisuratamente inadeguato di fronte alla realtà. Altri, più bravi di me, discetteranno  prevedendo, commentando, suggerendo, lamentando etc. Io, molto più sommessamente, vorrei affrontare una problema del tutto secondario ma che a chi ha ormai moltissimi anni pare un segno (negativo) dei tempi. Dalle statistiche risulta che i licei classici sono in declino e al loro interno è sempre più in declino l’interesse per il greco. Ho fatto la maturità classica alla metà degli anni ’60, mi sono contemporaneamente diplomato in pianoforte, ho studiato ingegneria elettronica e sono ora alle soglie della “rottamazione” come professore ordinario di calcolatori elettronici. Fare ingegneria dopo avere fatto il liceo classico NON è una contraddizione ma quello che ho imparato al liceo (e anche il greco – lingua da me amatissima e utilissima!!!!) mi è servito per tutta la vita e lo stile e la lingua che oggi impiego per i miei posts derivano da quanto ho appreso al liceo classico. La mia è una battaglia di retroguardia? Probabilmente ma come posso spiegare ai tanti giovani che sono convinti che solo il liceo scientifico possa formare che i miei migliori studenti sono quasi totalmente provenienti dal liceo classico? E che ciò che si perde al liceo non lo si recupera più? Ma – utilizzando un concetto sia termodinamico che informatico – l’entropia (il disordine…)  cresce costantemente e nel piccolo riproduce il caos che oggi ritroviamo a livello mondiale. “Si parva licet componere magnis”….
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature, Uncategorized

Libero e Il Giornale – 15 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Grazie a Tper ricevo quotidianamente una rassegna stampa che oltre alle problematiche cittadine riportate dalle edizioni locali dei quotidiani fornisce anche le prime pagine dei maggiori quotidiani nazionali. La prima cosa che faccio ogni giorno è leggere quelle de Il Giornale e di Libero perché le panzane ivi riportate e lo stravolgimento delle notizie oggettive attraverso titoli fuorvianti, è spettacoloso e mi suscita ilarità. Sia chiaro: non ho nulla contro i giornali di destra (ad esempio il Daily Telegraph in UK) purché rispettino uno stile e uno standard accettabile: non è il caso dei summenzionati quotidiani. Purtroppo all’ilarità subentra immediatamente un senso di rabbia per la violazione di un servizio (sì, un servizio) così importante come la stampa. E purtroppo questi due giornali (che parlano alla pancia di una parte non indifferente dell’elettorato dopo la scomparsa – non compianta – de La Padania, di cui è stato direttore G.Paragone, oggi conduttore di una trasmissione ignobile come La Gabbia…) recano la firma anche di giornalisti potenzialmente seri quali – ad esempio – G.Pansa. Come sia possibile che per “vil danaro” un giornalista possa impunemente migrare fra giornali di tendenza (e di stile!) così diversi fa capire per quale motivo per molti “giornalisti” si usa il termine pennivendolo. Ma si sa: tengono famiglia..
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature, Uncategorized

Aeroporti e calciatori – 14 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Con giusta soddisfazione l’aeroporto di Bologna annuncia che stando alla borsa il valore della società è di 300 milioni di euro, un ottimo risultato ottenuto con un’amministrazione oculata e criteri di gestione industriali. Se però lo confrontiamo con il valore del calciatore Pogba il cui cartellino si aggira (se ben ricordo) intorno ai 150 milioni di euro c’è da chiedersi se la nostra società (civile) sia impazzita. Quanto può essere la redditività di un calciatore per quanto bravo? E quanto dura l’investimento? E che dire della Cina che ha offerto un ingaggio di 50 milioni di euro in due anni al calciatore Pellè (quello cui dobbiamo il calcio di rigore fallito, tirato con supponenza, che ha condannato alla sconfitta dell’Italia con la Germania nei recenti campionati europei) ovvero 25 milioni l’anno, uno stipendio forse neppure raggiunto da molti managers di multinazionali mondiali ad altissima redditività? Per non parlare di un pivellino di 18 anni  a livello locale bolognese – Diawara – che si è montato la testa e pretende ridicoli ingaggi da favola (e meriterebbe di essere lasciato in tribuna per punizione per 4 anni, fino alla fine del contratto: allora sarebbe semplicemente un giocatore finito. Purtroppo la società non ha gli attributi per farlo dal momento che perderebbe l’investimento fatto).  Ancora una volta davanti a questi fatti si assiste a uno stravolgimento dei valori costituenti la nostra società civile che non può non essere un sintomo di decadenza. Alle follie del mondo dello sport (un oppio dei popoli maggiore della religione, sentenzierebbe oggi Karl Marx) pare non ci sia rimedio anche se basterebbe che i cosiddetti “tifosi” si rendessero conto di essere costantemente gabbati e addormentati mentre altri sfruttano per il loro interesse l’assopimento generale (e di “leader” che hanno basato la loro popolarità sul calcio ne abbiamo avuto un tragico esempio nel recente passato). Che dire: ancora una volta Amen.Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard