Spigolature, Uncategorized

Omertà – 30 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Nel 1933 (il 31 Gennaio) Hitler salì al potere e nel giro di due mesi iniziarono le uccisioni indiscriminate, l’apertura di Dachau, gli attacchi agli ebrei e tutto quanto la storia ha svelato. Il tutto nel silenzio ignobile dei governi che tramite i propri ambasciatori sapevano perfettamente cosa succedeva ma che per interesse politici ed economici tacquero così come tacquero di fronte all’occupazione della Renania, all’ “anschluss” dell’Austria, all’occupazione della Cecoslovacchia etc. Ma allora l’opinione pubblica era molto meno informata, non esistevano televisioni e social media, si viaggiava molto meno e quindi la consapevolezza di quanto accadeva era molto ridotta, salvo risvegliarsi del ’39 con l’inizio della guerra. Nel 2016 abbiamo un nuovo Hitler che vuole riesumare la pena di morte, che arresta indiscriminatamente, che sopprime la libertà di stampa, che epura e impedisce l’espatrio a decine se non centinaia di migliaia di cittadini: Recep Erdogan. E il tutto avviene con dovizia di informazioni, di televisioni e social media e quindi in modo ancora più sfrontato quasi a sfidare l’opinione pubblica mondiale. Per non parlare del ricatto sui migranti, sul chiudere entrambi gli occhi sui foreign fighters che transitano dalla Turchia e del minacciato, reale riavvicinamento a Putin (indebolendo il fianco destro della Nato) dopo avere abbattuto un aereo russo. Insomma un inqualificabile, spregiudicato, sanguinari, criminale dittatore che in modo protervo sfida ogni regola dello stato di diritto a capo di una nazione che avrebbe voluto entrare in Europa (e aveva ragione Sarkozy che si opponeva energicamente). Ebbene il tutto avviene nel silenzio dell’europa e dei singoli stati che assistono impotenti ma anche silenziosi (e quindi conniventi) alla macelleria sociale turca e alla sua progressiva islamizzazione salvo poi in un futuro doverne pagare le conseguenze come accadde appunto nel ’39. Ecco, il silenzio e l’inazione colpevole sono omertà, una omertà che si allarga anche a un’opinione pubblica che osserva in modo svogliato quanto avviene in Turchia, un paese alle porte dell’europa, salvo risvegliarsi troppo tardi quando le conseguenze saranno drammatiche. Eppure basterebbero alcune misure economiche e amministrative per ridurre alla ragione il macellaio Erdogan. Ma il silenzio è d’oro e ognuno ha i suoi miserabili interessi da difendere. La storia si ripete e i dittatori di ieri e di oggi la fanno franca.
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Annunci
Standard
Spigolature, Uncategorized

Schiena curva – 28 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Pur vivendo e insegnando all’università (come studente prima e docente dopo per un totale di 52 anni!) non sono mai riuscito a sentirmi parte integrante della cosiddetta “classe accademica”. Alla base di questo ci sono dei motivi che consistono fondamentalmente in una forte differenza dei valori che si ritengono importanti. Per me vale il principio fondamentale della coerenza e quindi della sua espressione esplicita in tutte le occasioni: insomma sono contro il silenzio colpevole e il relativismo che, nel caso dell’università come in altri, coincide con l’opportunismo. Una posizione raramente condivisa se non dalle poche persone che stimo e che – almeno spero – mi stimano. Due esempi. C’è un notevole disagio nell’ateneo per il conferimento del titolo di emerito a un collega che nel 2000 è stato accusato di plagio e oggetto nello stesso anno di una lettera di denuncia inviata in materia a tutti i docenti dall’allora rettore F.R.Monaco, disagio che si è concretizzato in ripetute prese di posizioni e che avrebbero dovuto sconsigliare all’attuale rettore di conferire il titolo fino alla conclusione della ricognizione in atto (ci sono articoli di stampa e persino interrogazioni parlamentari in materia cui il ministro, ovviamente, non risponde…). Niente: tutto come se nulla fosse, e nessuno degli altri docenti che nella stessa cerimonia hanno ricevuto il titolo – a piena ragione – ha pensato di tenere la schiena dritta e affermare che forse sarebbe stato opportuno dichiarare una posizione di critica e al limite rifiutare di condividere il titolo con chi – secondo la succitata lettera – avrebbe violato le più elementari regole dell’accademia. Da meravigliarsi: no di certo, se si pensa al numero esiguo (meno di venti) che rifiutarono il giuramento di fedeltà al fascismo. Tutti tenevano famiglia….La cosa si è ripetuta anche recentemente in occasione dei tragici fatti di Turchia e l’attacco indiscriminato contro la libertà di insegnamento e quella di stampa. Licenziamenti sommari, incarcerazioni senza controllo della magistratura, epurazioni che neppure il fascismo aveva osato: insomma una macelleria sociale ordita dal dittatore Erdogan nel silenzio interessato di un’europa richiusa su sé stessa. Su mia sollecitazione la mia scuola (ex. facoltà) ha stilato e sta per pubblicare un blandissimo comunicato che si limita a dichiarare il supporto per i colleghi proscritti senza alcuna frase di condanna (come io invece avevo suggerito) per un atteggiamento biecamente repressivo che viola le più elementari regole dello stato di diritto. Ma se non bastasse alcuni hanno voluto esprimere il loro supporto “pur con tutte le comprensibili implicazioni” (evviva il relativismo!) e alcuni addirittura hanno espresso timore nel sottoscrivere individualmente e nominativamente la mozione! Giudichino i lettori…
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature, Uncategorized

Sciacallaggio – 27 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Avevo iniziato questo blog con l’intenzione di farne uno strumento di dibattito e di esternazioni del mio pensiero in modo lieve e possibilmente umoristico: purtroppo il succedersi dei tragici eventi cui quotidianamente assistiamo e la sensazione che l’europa stia andando in fiamme hanno smorzato ogni vena satirica. Questo blog avrà in agosto un numero di posts rarefatto perché sarò in vacanza. Ma prima del “letargo”, a fronte dell’ultimo episodio di violenza vorrei fare alcune considerazioni. Uno dei due assassini del parroco francese era francese e nato in Francia. I giornali e i politici di destra in Italia, la Le Pen e Sarkozy in Francia, l’AFD in Germania etc. sfruttano a fini politici questi fatti delittuosi invocando misure draconiane ma nessuno, ripeto nessuno, al di là delle invettive ha proposte serie ed attuabili. Il che dimostra che tutto questo strepitare è puro sciacallaggio per ottenere modesti vantaggi da parte della popolazione meno avvertita. Il che aggiunge tragedia alle tragedie se neppure in presenza di una situazione di emergenza come questa si riesce a mettere da parte il proprio interesse particolare in favore di una unità contro la violenza. E di questa frantumazione si avvantaggiano gli estremisti.
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature, Uncategorized

Bulli e bulletti – 26 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Un bullo? Guardate Salvini e ne avete un esempio perfetto. Trombato alle elezioni nonostante una ossessiva campagna elettorale su tutti i media (complici), nonostante il tentativo di raccattare i voti di alcuni (pochi) decerebrati del sud d’Italia, in affanno nel suo “partito” ora cerca un inedito “comeback” con la bambola gonfiata, quella che i “celoduristi” della lega probabilmente nel segreto delle loro stanze adibiscono al soddisfacimento di inconfessati desideri, irrealizzabili con i normali rapporti umani. E’ del tutto inutile gridare allo scandalo: sarebbe un vero scandalo un Salvini che educatamente facesse politica. E c’è un suo epigono, un “bulletto”,  quel Paragone che già direttore della Padania (il giornale più ridicolo della storia, oggetto di culto per i collezionisti del kitsch), oggi conduttore de “la gabbia” il più sgangherato talk-show della televisione (Mr. Cairo, se vuol essere serio lo ricacci una volta per tutte da dove viene!)  ora scrive per il quotidiano che meglio lo rappresenta. Quale? Ma è ovvio: Libero!  Ecco: questi sono i tipici rappresentanti che parlano  al “ventre” italiano, quello pronto a prostrarsi davanti alla sirena di turno, purché non richieda loro lo sforzo di tentare inutilmente di attivare quell’organo che loro manca. Non fraintendetemi: parlo della materia grigia….
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature, Uncategorized

Pokemon etc. – 25 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
Dalla lettura dei giornali si evince che una massa di decerebrati si strappa i capelli per il trasferimento di Higuain o si azzuffa per la conquista di un mostriciattolo virtuale investendo danaro in biglietti dello stadio a prezzi astronomici o in traffico Internet. E naturalmente c’è chi guadagna a loro spese. Il tutto in nome di un effimero temporalmente limitato. Il pedatore guadagna sulle spalle di questi gonzi 7.5 milioni di euro all’anno, una cifra che come professore universitario guadagnerei in 75 anni se fossi immortale e si permette una casa da 30 Keuro al mese. La Nintendo e le società telefoniche fanno affari d’oro per una caccia al tesoro virtuale a costi reali, per una moda che sparirà come arrivata: chi si ricorda più oggi di “second life”? Ecco con un mondo sull’orlo di uno scoppio globale e finale a questi personaggi andrebbe tolta la patria potestà, il diritto di voto, i diritti civili e andrebbero chiusi in un sanatorio per minorati mentali buttando via la chiave. Ma poi non è su queste persone che è stato costruito il successo del Berlusca o l’attenzione che riceve un figuro da operetta tragica come Salvini?
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature

Doping – 24 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
E cosí per  non irritare l’amico Putin,  i dopati potranno tranquillamente gareggiare, vincere gare truccate e fare scuola. Dopo tutto questo chi non si sentirà in diritto di darsi un “aiutino” tanto che male fa? E nel caso qualcuno alzi il sopraciglio si potrà sempre invocare il caso della Russia e venire assolti. Che significato abbiano oggi le regole che anzichè essere applicate sono “interpretate” (leggasi piegate alla realpolitik) non è dato sapere. Mai che una grande organizzazione internazionale tenga la schiena dritta e cacci dei conclamati colpevoli: troppi sono gli interessi acclarati e quelli assai più numerosi non dichiarati magari a fronte di regalini in rubli etc.  Il povero Schwazer diventa oggi una sorta di capro espiatorio e avrà ben ragione a urlare che ci sono due pesi e due misure. Per equità delle amfetamine riammettetelo!!
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard
Spigolature

Libero – 23 Luglio 2016

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Leggete il blog delle recensioni musicali kurvenal.wordpress.com
“Finalmente un leader decente” titola Libero su… Donald Trump. Qualcuno potrebbe ritenere che io sia ossessionato dai giornali spazzatura ma nel caso  di Libero spazzatura è un termine riduttivo. Decente è un aggettivo che significa sufficiente, accettabile,  valido al di là delle opinioni politiche. Ecco Donald Trump è esattamente il contrario:  populista, spaccone, bugiardo, inaffidabile, incoerente e in ultima analisi tragicamente ridicolo. Qualcuno si immagini l’oca giuliva di sua moglie in veste ufficiale: sarebbe la preda perfetta per un rotocalco di gossip. Ignorante, rifatta, inadeguata e chi più ne ha più ne metta. Ma immaginiamoci un vertice Trump Merkel: come potrebbe la grossolanità del ciccione americano confrontarsi con il rigore prussiano della nostra Angela? Ecco: basterebbe questo per capire l’abisso di idiozia di Libero. Ma la mia curiosità si spinge oltre. Sarei curioso di capire quale strato della popolazione non si vergogni di recarsi da un edicolante e acquistare Libero. È come presentarsi al pubblico e dichiarare apertamente di essere un minorato mentale. Ma c’è chi di questo si fa vanto…
Sad
Blogposts translations are available!Website Translation WidgetWith Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Apology:  in some cases (i.e. german) the translation can be totally meaningless. 
 NB: leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzanndo l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinché tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (i commenti, per essere pubblicati, debbono recare nome, cognome e email)!!
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links

Blog

IMG_5597

 

Standard